CORRIERE DELLE PUGLIE uve s Inta atri riva L «Mio" .iz.one della, L quale le trattale. " jtif dei noocava a Bari e confe(«iiiiuit1 col De Falco, al quale eapoae 1' idea dello sciopero. Mi consta che il De Falco si oppose lecitamente a ta'c divisatnento o con lui gli altri dellaCommissiono esecutiva della Camera del lavoro. I saponieri ritornavano qui ieri stirano: nel contempo incaricato dalla ('Binerà del lavoro il signor Vischi di codento circolo socialista che si trovava qui, i^rnera si recava alla lega dei saponieri esortando gli operai a ree» dere dallo sciopoio attendendo H < ovtu di quello di Bari. I.#> durò tino all'una dopo la me/;/.. 4I1 operai hanno stamane preferito di astenersi da! lavoro proclamando lo sciopero. Le autorità prendono le misure di precauzione, necessaria al mantenimento dell' ordine. Cornerà Agrario e Commerciale Mercato di Bari (Prezzi correnti): VINI: Da taglio superiori (fitt.) ;X>i32,00; tini 21(27,00; correnti 17)22,00, bianchi 15 a iDipO: — Mosti fini —1—,—; corr. —t—,—. UVE DA PIGIARE: Fine —1,—; corr. OLI 'D'OLI?A: fxtra 100(105,—' sopraffini etimi 96(—; mezzi fini e mangiabili 8tVX).~; comuni 75[7?,OO: GIANI e liL correnti none . . , , _Uginoli'Mifil'.W; fave "foraggio ì?[ macina —j—,—; id. cottura —1—,'. MANDORLE: 1. Bari gen. , vjuo.ìi.;. nuovo —,—i—,—; fatare __;__. OABBUBE: AnieJe —1,; massa ,_ a 99,00. FIGHI SECCHI: Massa nortr. — —[—,_ SEMENTI: Anici 70,00j76,00; finocchio—|W,00 lino—,—; »«nap« fiore f/>, id massa IKf—. COLONIALI ecc. laccherò li ì h. .petroli 21,5002,00. IL CAMBIO PER LE DOGANE Roma 11. 1A.8.Ì II prezzo del cambio pel certincato di pagamento dazi doganali è fissato p«r lune<lì a L. 100,(0 Roma ! I (A.S, Il prezzo che applicheranno le dogane nella settimana dal 9 al 14 Lugijp per i dazi non superiori a L. 100,|M%*bHi in biglietti, è fissato in L 100,00. MìraÌHIle •— Monaco. Prezzi ose illanti durante la settimana da un massimo di M. •>> ad un minimo di Al. 21. 11 mecrato si (hiuse sabato sui AI. 2ì;iO a (juintale, l'en Monaco. Il mercato si apri ai prezzi di AI. :>!10 per quintale, ma la ricerca riprese durante la settimana e si pagarono in iine M. 3841. l'tsche — Berlino. Ottennero in media M. 7080 a quintale. Monaco. Subirono un ulteriore ribasso ncavando solo Al. fi070. Qualche partita di scelta speciale ottenne Al. 7085. Paiate, — Berlino. Situazione immutata. Si ricavarono da M. 7 a IO a seconda del merito. Monaco — Continuando la pletora di mercé sul mercato le patate gialle non realizzarono che AL 78. Quelle rosa ebbero un andamento migliore; incominciarono a M. 94».60 e finirono a M. 11,6012 per quintale. Dicesi che il prodotto locale sia in ritardo e si crede che i prezzi possano risalire per le patate gialle in resti. l'omo'/oro — Berlino. Gli arrivi troppo abbondanti determinarono la caduta dei prezzi, che da M. S644 realizzati il lunedì si ridussero a Al. 28H2 il quintale. Mandorle — Aix. Il mercato si mali tiene, quantunque la settimana scorsa si sìa avuta della calma negli affari. Londra. Continua la richiesta per provenienze di Catania e Sicilia. I prezzi sono piuttosto discesi, perché si attende il nuovo raccolto. Per consegna pronta 11 fecero affari al limite di 180 scellini circa il q.le Marsiglia. Le mandorle dolci sgusciate di Girgenti ottennero franchi 205 il quintale. (Quotazioni di ieri) II prezzo del cambio il quale risulta dalla media dei sindacati delle Rome Itarìam h oggi in L. !)»,!««. i«ma |Milano li.itti. 50i0c. »v,w,..,w«,..v. . —. » 6 0l0fm. 1~.<> KV1A> R> 1A Sfili fi0t 8 0[ò Banca d'Italia Cred. Italiano Banca Comm. Nav. gen. Ital. Raffinerie Perr. Merid. » Mediter. CAMBI chèque Francia Londra Germania Svizzera Parigi chius, Pran.30i0am, » 30J0per. Italiana 5 OiO Cain. Londra » Italia Rend. Turca Banca Parigi Ungherese Spaglinola Banca Ottoni. Argento fino Credito Pond. Busso 1901 Londra Inglese 2 3|4 Italiana Spagnoola Tturea unif. Egiziana Giapponese 1C2.I0.10J hi 101.70; 101 HO' 14,13,33 484,— 101 3) 61 9.! 4bi, ,60 8H.:l, '•• * 09,»6 25, n 122,87 , io 251'. ir» 31 94^80 (HO 110,00 f>9f» 87.78 101.75 9.%. Iti 9r.,2r. 101,75 99,97 25,15 12*5,90 CRONACA Ufficio li direzione ed <inmiit>,inlr<if zione Corno Viti. limati, y. tO'4. TKLBFONO N. 1C5 CALENDARIO LUGLIO (31) — (llovedl 12 — S. Nabotre o Fel. Leva il sole alle ore 4,olì e tramonta allo ore 7,20. Ultimo quarto il giorno 1:». Bollettino Metereologico Quotidiano dell' Osservatore, di Bari Altezza sul livello del mare m. l\l Giorno 11 Luglio l'X>>, ore 7 Prc°ione barometrica a 0. nuli. 71.8,03Temperatura gradi centigradi Umidità relativa OJQ Tensione pel vapore min. 1 vento ^ Duresione ' ( Velocità ali" ora Km. Nebu.1. in decimi eli cielo coperto Cali* Stato del mare 1<'8& n" Nelle U ore precedenti: Temperatura j *™™ «^ ontig. Acqua . . < oadntR nini ^ ( evaporata • Totale dell'acqua caduta dal 1. Settembre 1905 mm Temporali vicini nel pomeriggio. 21,8 67 :;,O:Ì w 17,0 iuo.l' ;3,io supoPER 1 MEDICINALI GASILE La .tumpii estera fa molti i d elogi dei rinomati medicinali Ca.silf per gli ottimi 'itul'Hti rht* jriorru1!mente danno nel gnaiiic ladii HIIIICIH" Mitte le malattie dellei HIIIICIH" t.j uri nan Mitt veneree e ^itìlitiche. Ristorante Resechino 10.' .; 3 fi In, H20, 25,ló 122,«T ,100,00 Vienna Ci od. Austr. B. Ang. Aus. B. Aus. Ung. Napol. d'oro Cam. s. Parigi Londra Lire italiane Hen.aus. arg. carta Kend. Ungh. B. Paesi aus. Berlino C. su Londra » Parigi > Italia C. M. Anst. Rend. ital. p, » fm. 13.HÓ 479,— 25,15 122,30 892..MI ut, w 95,óu 210 'V 39,5.'. 4"5,5O 210,50 | i0:3.80 ; p rimesso a nuovo, con ottima cucina e prezzi modici, aperto si no ad ora tarda. Funzionano in tutte le sale potenti ventilatori, che rendono gli ambienti freschissimi, Via Roberto da Rari N.! 10. 12. 14, 16, e 18. WO STABILIMENTO flHIflTKRAPKO Bari Via Napoli 9, li, 13 Bari Docce a varia pressione, temperatura torma. Doccia Scozzese, o doccia alternata. Doccia Kneipp. Bagno rusHO, o bagno a vapore. Bagno turco, o bagno ad aria calda. Bagni dolci a varia temperatura m va•iche a smalto porcellanato. Bagni profumati, antidati, solforosi co•munì e solforosi inodori. Bagni iermmninerali con sali preparati da distinti e coscienziosi chimici, imitani si le acque delle più rinomate aorgent, d' Italia, come quelle di CasamicciolaBagnolì, Telcse, CMatatnone, Castctlaminare, koncegno, Castrocaro, Salsomagyiore ecc. Elettroterapia Nello Rtabili'ueuto trovst >i i^mpre un deposito di tutti questi sali, che si possono acquistare da chi volesse fare i bagni termominerali nel proprio domicilio. L' eleganza e la proprietà dei locali e degli apparecchi tutti rinnovati, 1' inappuntabilità del servizio o dell'assistenza ìnedica, nulla lasciano desiderare di quanto si trova nei migliori e più rinomati stabilimenti del genere in Italia. LA DIREZIO TIN Al Ristorante Posillipo, ii id it Rend. Turca i 15,10 90,58 Bor/Mi ili Genova M/'dia ufficiale dei cambii Cambio a vista su Francia Fr 00,95 „ » » Londra » 26 145 » » » Germania » 122,88' 4 » » » Svizzera » i(i(),0f> » » » Belgio » 99,55 Mercato italiano ali' estero La Federazione italiana dei Consorti àgrari comunica: Albicocche — Berlino. Nei primi giorni turono vendute a M. 4046, ma non ricavarono poi M. J»fi10. Kònignh>itf(. Si pagarono M. 50 il quintale. p La posizione lidente e incantevole del . ^ito, 1' ottima cucina, il servizio inappuntabile ed i prezzi untissimi, come risultano dail.t seguente distinta, affidane che la clientela troverà in questo locale >>gni comfort necessario; ed i prezzi, con ' i radamente alle voci messe in giro da , .nteressati, sono, come si vede, alla por ' tata di tutti, perche variano da un mi l unno di SO centesimi ad un massimo , ai L. 0,80. ; Ne a Bari, è dato con simili prezzi, ' irovare di meglio. ! Ecco intanto la distinta per comodo di tutti i clienti: Pane 10, lbott. Viro 50, Pasta Asciutta sugo o pomid. 40, Pasta Asciutta alle Vron I ^ole 50, Pasta Asciutta al Burro 50, Mi j uestre in Brodo 30, Frittura di pesce 60, I Frittura mista 50, Costata 60, Bisleh .li filetto 80. «alatile dalia palla § nmm Gabinetto di Consultazioni privite diretto dal Dott, Artnro Nepl già Assistente nelìs Cllnica Dermosifilopatico della R. TJniver aita di Siena. Tutti i giorni dalle ore 9 alle 12 — Via Itombardi N. 5 p. 1. Per l'Acquedotto Pugliese La contribuzione delle tre provincie Mabelh ci telefona da Roma. Il: Come v'informai il Consiglio Superio'e dei LL. PP. ha retentemeute approvato il riparto delle tre provini ie pugliesi p«r il contiibuto della .spesa per l'Acquedotto Pugliese, in ragione delle popolazioni dei comuni che vengono beneficiati dalla grande opera secondo è piescritto nello art. H della legjre pei 1" Acquedotto Pugliese. Su tale riparto dovrà «ira pronunziarsi il Consiglio di Stato, dopo di che sarà eiaanato il relativo decreto reale. Per i calcoli fatti alla provincia di Foggia toccherà, per la durata di '.'5 anni, il carico annuo di lire ]B5,2t>2; la provincia di Bari pagherà per la stessa durata di tempo ed ogni anno t(i!i,47o,25 lire, e la prov. di Lecce lire :>05.:>.'<;,1B. I probiviri per la macinazione dei cereali Maselli i,i leleijna da Roma, li' II Re ha firmato il decreto che stabilisce le sezioni elifanali poi il colleg o dei probiviri in provincia di Bari, nulla industria e la macinazione dei cereali. Nel ffiornaiÌMito rumano II Meriggerò nimun/.ia che Luigi (Jefetina ha ceduto »<\ Ottonilo Rainiondi la direzione del MIO giornale. 11 Raimondi per tutto programma annunzia che egli continuerà a daie al Mexxagg"><) quell'indirizzo democratico 1 he il Ce^ana seppe cesi bene imprimergli e che fu la grande fortuna de) popolare giornale romano. Ed è queoto il miglioie elogio che si po>sa fare e per il Cesana e per il Raimondi, cui mandiamo il nostro saluto. lì primo collodio dei probiviri per le industrie iiieisiilurgiclie e meccaniche. 11 Presidente del tribunale di Bari, in osservanza del disposto dell'art. •H del Regolamento, approvato con decreto 26 aprile 18ÌI4 X. 170, ha notificato che nelle elezioni del 1. collegio dei Probiviri per lo industrie metallurgiche e meccaniche seguite il giorno '.) giugno, riuscirono eìeUi i primi seguenti dieci maggiormente suflragati. cinque probiviri industriali e cinque probiviri operai: Prabiriri industriali : De Benedictis Francesco con voti N Cataro Trifone V'ito ^ » De Blasio Francesco > De Risi Nicola ,. Coìonna Giovanni * l'i'ohiviri operai: Alondmi Giovanni con voti N Ainoruso Tommabo » » Loiaccno Giuseppe ••> i> * Laricchiuta Gioacchino Lisi Oronzo cenza presso la nostra R. Scuola riore di Commercio. Dalla Commissione esaminatrico, della quale, oltre il direttore e i professori della scuola, facevano parte i signori cav, professor G. A. Chiaia, cav. Alberto Marstaller, cav. avv. Stefano Bianchi e avv. Emilio Sforza (rappresentanti, il Consiglio direttivo della Scuola, la Camera di Commercio, la Provincia e il Comune) furono giudicati meritevoli dell'approvazione tutti i candidati, e cioè: BalabanofF Cristo di Kopristitza (Bulgaria), Bertino Giuseppe di Trapani, Burgarella Giovanni di Trapani Cavalli Francesco di Pomarico (Potenza), D'Alfonso Nicola di Bari, De Giglio Alfonso di Bari, Di Ferro Mario Berardo di Trapani, Ferri Augusto di Foggia, Fizzarotti Alfonso di Bari, Lobello Salvatore di Bisccglie 1 l.ari), Mastrolonardo Mario di , Triggiano Barii, Pantaleo Giuseppe di Bitonlo >Barii, liizzelli Giuseppe di Spongano (Lecce) a Segreto Giuseppe di Bi [ tonto Bari). j Per gli «migratiti 11 Commissariato dell'emigrazione co . inunica: ! 8. Francisco di California. — Molti I operai italiani si rivolgono al Commis | sariato per sapere se, in seguito al terremoto avvenuto a fi. Francisco di California, siavi colà ricorca di mano d'ope 1 ra per lavori di ricostruzione e di riattamento. ' II R. Console generale in S. Francisco j avverte che gli operai che già si trovano • in quella città sono più che sufficienti pei lavori in corso (sgombero di maceri» e costruzione di baracche di legno) e che , non si darà mano ad altri lavori sopratutto edilizi prima (he le società di as I sicurazione abbiano provveduto a liqui ì darò i danni prodotti dal terremoto. Alcuni operai di altre regioni degli Stati Uniti, recatisi a S. Francisco in questi ultimi tempi, dovettero ripartirne non avendo trovato da occuparsi. l nostri operai devono quindi assolutamente astenersi, per ora, dal recarsi a S. Francisco. Emigrazione clandestina per porti exteri. — [1 K. Console in A n versa riferisce che spesso si presentano a quel Consolato emigranti italiani stati respinti all'imbarco in quel porto o allo sbarco negli Stati Uniti e che, essendo privi di mezzi, chiedono di essere rimpatriati. Giova far noto che gli emigranti cho si imbarcano in porti esteri non possono, se respinti, tare alcun assegnamento su sussidi o sul rimpatrio per parte dei regi condoli, ne su quella tutela che le leggi italiane accordano agli emigranti che prendono imbarco in un porto del Regno. Cronaca rosa HoiiH'iiiid ii sera, nella più stretta intimità, familiare » causa del recente lutto, fu scambiata solenne promessa di nozze Uà la gf3iitiie e colta signorina Anita de Palma, figliuola diletta del nobtro carissimo amico OHV. Angelo Michele, ed il distinto giovane signor Raffaele De Romita del prof. Vincenzo. Auguri. I delle Fittasi dal 10 Agosto un bellissimo appartamento di 12 vani in Piazza Monaco. Fino a metà settimane le al t Garibaldi N. 28, esposizione mezzogiorno bicocche italiane furono pagate M. 5054, j Per trattative dal proprietario Antooomparve poi sul mercato il prodotto ....._ — .. ..d'Ungheria che si vendette aabate a M. non ricavarono più che M. * Aiéu JWou<«oo. Le mele grosse da cuocere furono pagate in inedia M. Wi 38 t il q.le, 1110 Sbisà di Luca, Via Cavour 167. Cercasi subito abile macchinista possibilmente pratico anche per motori a gas povero. Rivolgersi Fabbrica Barese di Ghiaccio Via Cavour 93 — Bari. APPENDICI? DBI, OOXIUBRE DKLLE Vi Luglio 1906 John IT. Leyn PER UNA EREDITA Tradotto da Irma Hios ì (Proprietà letteraria) | Era giunto alfine il momento tanto ' desiderato, e del quale aveva cosi sovente sognato ! Si sentì invadere l'anima da un'immensa dolcezza, quando l'tionio, eh» possedeva il s'io cuore da tanto tempo, la ripetè che l'amava. Per un breve istante dimenticò tutto, ab . bandoitandoai interamente alla gioia che ' provava, ma i'u un attimo. Con spaven j to »i disse t'm.iè: _ ( ' Hon posso promettergli di sposarlo, i Che cosa devo rispondergli ? Finora non vi ho parlato del mio , «new, — proseguì Ugo, — perché vole , TO crearmi una posizione indipendente. Non posso offrirvi una ricchezza pari a 1 quella che possedete, ma se anche do 1 vesto perdere domani le vostre rendite, non saremmo poveri. Perciò mi è dato ri?olgervi la domanda decisiva senza scapitare nella stima di me stesso... A I delaide, mia diletta, tu sai da quanto tempo ti amo... Vuoi tu essere mia mo 1 gli» ? I Sei dire così tentò di toglierle le dal viso : ma eli» gli oppose un'ostinata resistenza, perché non voleva lasciarglielo vedere. — Vuoi tu essere mia moglie, Adelaide ? — ripetè teneramente il giovane. — Ugo... temo... io non posso prometterlo in questo momento. — balbettò lady Boldon. Ugo sussultò e si fece palido come un morto. Credeva con certezza di ricevere una risposta ben diversa, ed invece quella donna gli opponeva nuovamente un rifinto, e ciò dopo di averlo evidentemente incoraggiato. La prima volta che le aveva chiesto la sna mano era ancora la figlia di un povero pa&tore, ma adesso era ricca... tanto ricca, che forse considerava la sua domanda come una grande presunzione. — Mi avvedo con mio rammarico, — diss'egli balzando in piedi, — che sono incorso in un nuovo errore. Prima che avesse compiuto la frase, lady Boldon aveva udito il tono affatto cambiato della sua voce. Ella afferrò il suo braccio e lo costrinse con dolce violenza a sedersi nuovamente al suo fianco. — Ugo, — diss'ella, — non parlare cosi, te ne scongiuro. Tu non mi comprendi. — Dnnque tu mi ami ! Adelaide V — Sì, si, ti amo, ti amo ! — ella esclamò con enfasi. Tu sai, che ti amavo già quando... S'interruppe, e soggiunse dopo un istante con un profondo sospiro: — Ma non posso sposarti... per lo meno non subito. — Perché ? — Non posso dirtelo in questo momento. Vi è un'ombra cupa sulla mi* vita, che... tacque improvvisamente. « resi annuii s » stazioni ferroviarie Jeri il proto ci saltò un inciso nell'articolo Dopo U riscatto. Ci fece dite che saiebbe indispensabile un pò di ordine nei rPslattravt.s dei treni. Parlavamo invece dei ;r.s7<7;//w^.'>'delle stazioni, non essendovene nei treni sulla linea per Napoli. Dicevamo dunque e ripetiamo che un provvedimento è indispensabile, perché in parecchi di quei restaurali tu non sieno più permessi prezzi tanto ardui da toccare l'incredibile e por roba poi spesso inuma e talvolta o nauseante o guasta o nociva. I licenziati della Scuola di (/omiuei'cio Ieri, ebbero termine gli esami di liAgitazioni e scioperi li compio dei metallurgici ^ Ieri mattina, alle 11, nel Politeama De Giosa si tenne un comizio privato di operai metallurgici. Intervennero parecchie centinaia di sciopeiauli, ai quali il segretario della (laniera del lavoro spiegò che, essendosi mesfea in giro Ja diceria che moltissimi operai vorrebbero riprendere il lavoro. ma ne sono impediti dagli altri, si rendeva necessaria una votazione segreta per assodare se gli operai — nella loro maggioranza — intendessero continuare lo sciopero. Nell'istetso senso parlarono due operai e poi si passò alla votazione. All'unanimità, meno una pallina bianca, fu votata la continuazione dello sciopero fino a quando gli industriali non avranno aderito, in equa misura, alle richieste degli sciopeuinti. Poscia il comizio si sciolse nella massima calma. I marangoni 1 marangoni hanno ipreso il lavoro in tutti gli stabilimenti, meno in quelli dei sigg. Cerone e Fumai, i quali mentre accettarono la riduziono di orario, non \ olierò firmare il relativo concordato. Abiti abbandonati su di imo scoglio Ieri verso le ore 15.o0, le guardie di finanza, rinvenivano sulla scogliera posta lungo il corso Trieste, un paio di pantaloni, un panciotto, una maglia ed una fascia di lana. Non essendosi rteato alcuno a ritirarle, gli agenti le sequestrarono e nel dubbio che potessero appartenere a persona cho, o per disgrazia o per partito preso fosse annegato, fecero delle ricerche con imbarcazioni nelle acque dol porto. Eie ricerche riuscirono infruttuose: restano ad ogni modo gli indumenti, cho più che ad una vittima, speriamo appartengano a qualche scapato. lìi barese arrestato in Grecia Certo De Bellis Cosano di Giacomo, di anni 35, da Sannicandro, il 25 giugno del ltfoa veniva condannato dalla nostra Corte. d'Assise alla pena di anni 10 e giorni 45 di reclusione ed alla sorvegliati— Adelaide, noi abbiamo convenuto che il passato dev'essere dimendicato, — disse Ugo in tono dolce e tenero, poiché riteneva ch'elle volesse alludere al suo primo matrimonio. — Dimenticare il passato ' K' forse possibile di dimenticarlo V Non ci tiene forse stretti come in una morsa 'ì — Liberiamoci di tutto ciò che ce lo rammenta, anior mio, esclamò Ugo. — Non paresti ritornare al presbiterio, e vivere come prima tinche verrà il giorno in cui sarai mia ? Perché non vuoi rinunciare a tutto ciò che hai ereditato, se è quest'eredità che ti toglie la pace dell'anima V Ammetto che il possesso di una magnifica tenuta sia una bella cosa ma \A pace del cuore vale molto più. Finché tu rimani la padrona di Roby Chase i tuoi pensieri non potranno mai distogliersi da tutto ciò che saresti t'elico di non ricordare. Per un istante lady Boldon fissò i suoi occhi in quelli del suo amante come se volesse leggervi il suo pensiero. Parlava sul sei io ? Quanto era nobile e generoso! Per un minuto lady Boldon riflette se era possibile di superare in questo modo l'ostacolo che si frapponeva Ira loro. — No, Ugo sarebbe una stoltezra da parte mia se agissi in tal guisa, — disb"ella alfine scuotendo il capo. Devo pensare alla mia famiglia, — soggiunse, non osando dirgli, che avrebbe dovuto anche rinunciare al suo più caro desiderio, poiché bramava sopra ogni altra cos,a di poterlo aiutare a raggiungere quell'altezza, alla quale anelava la sua ambizione. za speciale per anni 3, porche eolpevo e di rapina continuata con lesioni. Il processo fu l'atto in contumacia data la latitanza dell'imputato. Dopo due anni, la nostra Questura, che mai aveva cessato dall'indagare seppe che il De Bellis dimorava ad Aejon, provincia di Patrasso, in Grecia. Domandata 1' estradizione al governo di quella nazione, giorni fa il ricercato veniva arrestato dalla gendarmeria greca, e messo a disposizione dello autorità italiane. I! De Bellis .sarà subito tradotto nelle nostre carceri giudiziarie. La Old Englaud a Ilari Chic della camicia per stoffa ed esatta confezione, tipi bianchi, colorati imitazione seta, zephirs originali inglesi, batistes. percalle francesi — Anche Bari, dopo osservazione degli amatori, potrà confermare il buon gusto — Giorno 12, 13, 14 e 15 corrente esposizione Salone 1." piano Albergo Cavour — Brevetto | polso girevole — Maglieria, calze da no | mo, signora, ragazzo — Altri articoli fini. Prezzi fissi modici — Viaggiatore Al ber , to Cirillo. Per una canzonettista II giovane diciottenne Scanni Carlo di Nicola «orteggiava una canzonettista del teatrino che sta in via Cavour. Questo fatto non andava a garbo a tu! Triggiani Francesco, onde, ieisera i due rivali vennero a contesa. Senza troppo aspettare, il Triggiani assestò al suo avversario un terribile colpo di bastone al capo, senza però fargli gran male; intanto accorrevano le guardie di città, che divi&ero i litiganti e li perquisirono. Lo Scanni fu trovato possessore di una rivoltella e venne perciò tratto in arresto. Cave canoni ! Lo spedizioniere Castcllaueta Nicola di Giuseppe, di anni l(i, abitante al Molo vecchie N. 12, ierscra veniva morsicato da un cane, che gli procurò una ferita lacero contusa al terzo inferiore della gamba sinistra. Condotto alla P. A., venne medicato dal dott. Positano, che lo giudicò guaribile in dieci giorni, salvo complicanze. 11 cane è in osservazione. Contravvenzione 11 delegato Capozza, ieri, elevava verbale di contravvenzione all'imprenditore Rotondo Gaetano fu Giovanni, di a. 50, abitante in piazza Garibaldi n. 70. Costui non aveva denuuziato un infortunio sul lavoro e non aveva assicurati gli operai addetti alla costruzione di un suo fabbricato in via Manzoni. Piccole note di cronaca II fornaio tredicenne Panza Nicola di Saverio, abitante in via Principe Amedeo N. 8I!1, l'altra sera in un duello rusticano avuto con un suo compagno, riportava due ferite da punta o taglio; e cioè una alla regione deltoidea e l'altra al terzo inferiore del braccio sinistro. Ieri il Panza si condusse alla P. A. dove il dott. Ugenti lo medicò, giudicandolo guaribile in dieci giorni, salvo complicanze. — Ieri, nel pomeriggio il bambino Bottalico Giuseppe di Vito, di anni 5, abitante in via Ceientano N. 12, cadde causandosi uni. ferita contusa, interessante la spessezza del labbro inferiore nella parte mediana. Alla P. A. fu medicato dal dott. Ugenti, che lo giudicò guaribile in dieci giorni. — La bambina Carcfiglio Cecilia di Nicola, di 12 anni, abitante in Vi? dello donne N. 3, cadendo riportava una ferita lacero contusa alla l'accia interna dello due labbra, con occhiinosi. Il dott. Palummo la dichiarò guaribile in dieci giorni. II gran patologo L«bert scrivendo di Castellani mare 'di Stallia constatò che il suo clima delirio^!, il bosco, i benefici delle molteplici curi1 di bagni formano un insieme conio nessuna contrada del inondo può offrire. Dottar Giuseppe direi Gabinetto por malattie dpgli 01 < hi Piazzotta S. Barbara ai Corso V. K. Bari Consultazioni dalle 8 alle lo. Per tO centesimi possono aeqnistam presso il Sig. Francesco Sorrentino le splendide calze per uomo senza cucitura. Tipo veramente meraviglioso nei colori nero, avana, giiinoperla. Eccezionale risultato ! Assortimento efesissimo in calze finissimo di (ilo di scozia e seta per uomo e per Signora; Camicie colorate 11 più ricco ascolti mento delle ultime Hoc ita. CamicieZcphir Coloralo qualunque modello a scelta da /,. ,'t,,V). Camicie l'xo Scia ecrii floscie elegantissime da L, 4,50, presso la premiata fabbrica, di Biancheria Giuseppe Borea— Bari. Unico deposito Apparecchi d' illuminaztonp elettrica della Ditta Rodolfo Ditinar presso: TriJ fone Diasparro — Bari. Alla Pubblica Assistenza Ecco il servizio di poliambulanza coni' distribuito per oggi; Medicina dalle 8 alle 10. Chinirgia dalle 10 alle 12. Ostetricia e ginecologia dallo 10 alle Malattie della pelle dalle 12 alle lai ir Guardia ostotrica: di giorno Bollasi, di notte Lacerenza. Guardia medica dalle ore 8 alle 29 dottori Ugenti, Sciacovelli e Pomtano. Gabinetto per analisi chimico microsco piche diretto dal dott. Tanzarella dalle alle 12. I dottori Duranti e Lucciola daranno consultazioni gratuite nei locali della Pubblica Assistenza agli ammalati d'occhi poveri, noi giorni di martedì, giovedì e sabato dalle lvì13. * * # L' AntngraBislerl è il più energico nemico dell'acido urico. •— Ebbene non rinunciare a nulla. — replicò il giovine. — Ma un ostacolo se.rio alla nostra unione non esiste, uevvero ? — Si, Ugo, esiste un ostacolo, ma ora non posso palesartelo. Fra un anno forse. . però, sarebbe meglio che non vi fossero impegni fra noi. Una risposta devi pur darmela, Adelaide. Non puoi lasciarmi partire in questa crudele incertezza, — K' proprio crudele ? — diss'olla. mentre un sorriso beato le insidiava il volto, perché il pensiero ch'egli l'amava ancora così intensamente la rendeva felice, — Adelaide, io non ti comprendo, — rispose Ugo, fissandola con sorpresa. — Non mi comprendo io stessa, perciò non insistere ch'io ti dia oggi una risposta defluiti va. Ti basti, che il sapermi da to amata mi rende inesprimibilmente felice. Se tu mi ami veiamento, non puoi aspettare 'ì — Posso attendere pazientemente il giorno delle nostre nozze, pur non vedendo la necessità di questa attesa, ch'io considero come una grande crudeltà, ila parte tua; ma perché non possiamo almeno fidanzarci subito. — No, Ugo, ti ripeto che vale meglio di non fidanzarci, per ora, in piena regola... E adesso parliamo d'altro. COHIP sta il tuo amico O'Neil. — Il povero Terenzio si trova in nm< brutta situazione: è innamorato. — Davvero V — Si, e precisamente di tua sorella Marjorie. — Lo sai con certezza 1 A dire il Alle ore 15 di ieri, repentinamente, moriva, in età di 69 anni, il signor TOMMASO SCOPPETTA «vseinpio vero di uomo onesto e laborioso, cho in vita seppe avere la religione dèi dovere ed il culto per la famiglia, alla quale consacrò la sua esistenza. Laureatosi giovanissimo dottore in giurisprudenza, non volle esercitare la pvofessione e preferì essere impiegato nella Amministrazione delle strade ferrate Meridionali, percorrendo una rapida carriera, sempre seguito dall'annuo e dn 11'ammirazione dei suoi colleghi e dei suoi superiori. Capo stazione aggiunto a Bari fu dopo moltissimi anni capo della stazione di Gioia del Colle, dove ai ritirò dall' impiego tornando fra noi. Onoiflto funzionario, il signor Tomìnaso Scoppetta fu pure un uomo di cito • re, sempre pionto ad accorrere ove y< tova essere utile e benefica l'opeia sua. 11 compianto dei moltissimi, che reverenti s'inchinano dinanzi alla sua bara, sia di conforto ai tigli affranti dalla terribile sciagura. I funerali avranno luogo oggi alle 17,SO e muoveranno dalla casa dell'estinto, in via Beatiilo N. 6. Valga la presente di partecipazione a coloro, cui per involontaria omissione non si è inviato il triste annunzio. Corriere Giudiziario Corte d' Assise di Bari Udienza dell'll luglio ** II tentato veneficio al cav. Netti Nell'udienza antimeridiana e pomeridiana ha parlato il primo oratore della P. C. avv. Riccardo Ferrara, che con una serie di argomentazioni, ha dimostiato la colpabilità di tutti gli accusati. Ha parlato dol finto dei gioielli e della biancheria, commessi dal Colacicco Nicola e dalla Petrandolfi, dol le macchinazioni calunniose combinate dai due contro il cav. Netti, ed infine del tentato veneficio, commesso, secondo l'oratore, dal Colacieco e dalla Petrandoltì con la complicità degli altri due imputati, a scopo di farne vittima la famiglia Netti. Conclude chiedendo un verdetto pienamente affermativo. L'udienza si toglie alle l(j. Contro il Conte di Bari NAPOLI 11. E' in corso il giudizio di deliberazione promosso innanzi alla nostra Corte di Appello da S. A. R. il conte di Casorta 1). Alfonso di Borbone, Cbntro il sig. Eurito Gabriele Riccardo de Marconi)ay, per renderò esecutivo in Italia il giud'cato reso dalla Corte d'Appello di Ruen il 25 marzo li(0b, con cui è negata al detto signor de Marconuay la qualità di figlio naturale di 8. A. R. il conte di Bari, Pastinale Bnylon di Borbone, ed inibito allo stesso di usare il reni casato di Boi bone col titolo di conta di Bari. ila dato occasione al giudizio in paiola il matrimonio che intende prossimamente contrarre il higuor de Marconnny con la signora de Clichamps, iu vista del quale il de Marconnay, av valendosi dulia trascrizione del suo atto di nascita col 1 elativo riconoscimento nei registri dello Stato Civile della sezione S. Ferdinando, ha richiesto le rituali pubblicazioni, qualificandosi ancora una volta Enrico di Borbone conte di Bari. Si ha puro notizia di alcune pratiche fatte per conto di S. A. II. il conte di Casorta presso il municipio di Napoli, il procuratore dol Re ed il consolalo di Francia, per ottenere che, audio in pendenza del giudizio di deliberazione s'impedisca al signor de Marconnay di uuare nomi e titoli che non gli apparterrebbeio secondo la detta sentenza. Iguoiasi per ora il risultalo di tali pratiche. Scienze, lettere ed arti Capitano Vittorio Colzarara Motori a Gaz. Manuale teoricopratico dei niotoii a gaz. Un volume di pag. XXXlllk''!, con 100 ine. — Lirico iioepli, editore, Milano, 1906. — L. 4,60. Già col suo primo manuale L'Jndnutria del gaz illuminante (edito nel 1899 pure dali'Hoepli, L. 7,501 il Calzava™ si era l'.itlo conoscere non solo come uno dei più colti e serii studiosi dell' industria del gaz. ma ben anco come una perdona eminentemente pratica, e che oltre della la notizia non mi sorprende, perché mi sembra d'avere notato qualche cosa di simile, ma credevo di sbagliarmi. Cosi favellando si erano alzati e passeggiavano a passo lento lungo ia riva del lago. Da molto tempo mi chiedo. — prese a dire Ugo ad un tratto, — se non ti farebbe piacere di fare un po' di bene col tuo denaro... di rappresentare la parte di fata benefica. In tal caso vorrei raccomandare Terenzio e Marjorie alle tue buone grazie. Terenzio è un bravo giovane ed egli ama tua sorella di vero cuo ro: ma non osa dichiararle il suo amore perché è povero. Egli é un buon oratore cosa che unita alla sua naturale intelligenza ed alle sue cognizioni giuridiche fa di lui un ottimo avvocato, che potrebbe diventare presto un uomo ricco, se avesse occasione di far valere queste sue doti. Ma a tal uopo gli occorterobbe di avere uno studio a pianterreno nel Teniplc, di possedere una piccola biblioteca giuridica, e di farsi socio in qualche club per crearsi delle relazioni. Essendo conosciuto, non dubito che entro un anno potrebbe avere tanti clienti da essere in grado di prender moglie, e se ama Marjorio ed ella lo ama... — Mi dispiace, ma non posso fare ciò che tu mi chiedi, — replicò lady Boldon, sfogliando nervosamente una rosa che teneva in mano. — Sarei pronta a provvedere Marjorie di un decente corrodo, ed anche del necessario mobilio di casa, ma non vorrei che Mr. O' NeiI si lusingasse ch'io possa darle una dote. Ugo la guardò con somma meraviglia. Gli sembrava tanto naturale che Adelaide potesse disporre di qualche migliaio di sterline per formare la felicicità di sua sorella, che il suo rifiuto gli parve strano ed incomprensibilo. Eppure, malgrado i suoi difetti, ella aveva sempre avuto un cuore nobile e generoso. La ricchezza l'aveva forse trasformata V — Mariorje é una buona ragazza, — soggiunse Adelaide con tenero accento cento volte migliore di me. • — Se ama tanto sua sorella potrebbe ben fare qualche cosa per lei, — pensò Ugo fra sé. La giovane donna lesse forse questo pensiero nei suoi occhi. — Non credermi avara, — diss'ella arrossendo, mentre posava timidamente la mano sul braccio del suo compagno. — Farei volentieri tutto quanto posso por Marjorie, ma temo, ciò che tu mi proponi non sia utile per lei. La vera ragione del suo rifiuto era che ella non osava privarsi di quelle poche migliaia di sterline che aveva risparmiate dacché era vedova, poiché non si sentiva sicura che Roby Chase e le sue rendite le sarebbero conservate veramente por tutta la vita, ed anzi temeva, che le sarebbero presto tolte. Ugo aspettava qualche ulteriore spiegazione del suo rifiuto, ma attese invano. Temendo di aver detto già troppo, lady Boldon lasciò cadere il discorso, e poco dopo Thesinger si accommiatò da lei. Rincasò (l'umore tutt'altro che lieto. (continua) Giovedì 12 Luglio 1906
CORRIERE DELLE PUGLIE ANNO XX BARI: Corso Vittorio Emanuele, 102 (Conio corrente con la posta) NUM. 191 ABBONAMENTO: IN ITALIA: Anno L. 16 — Semestre L. 8 — Trimestre L. 4 — AI.L'ESTBRO: Anno L, 3$ — Semestre L. 20 Trimestre L. IO. — Gli Abbonamenti si ricevono presso l'Amministrazione del Giornale in Bari e presso lulti gli Uffici postali del Regno ~ Pagamento anticipato — Un numero, Cent. «5 — Arretrato, Geni. IO. Le Inserzioni a pagamento ai ricevono esclusivamente presso l'Amministrazione del giornale in Bari. — TARIFFA: Prezzi per linea o spazio di linea di 7 punti: IV pagina, L. 0.50 — III pagina, L. 1,50 — Corpo del giornale, prima della firma del gerente, L. 2,00 — Avvisi funebri, L. 1,50 — Comunicato, dopo la firma del gerente, L. §,00 ~ Pagamento anticipato. REGIA UNGARICA Società Anonima Di LINEE SETTIMANALI Bari Marsiglia Valenza Linea A Da Valenza, Marsiglia e scali ANDRASSV .', Lugl.906 MAT. KIRALY 9 » RAKOCZY 10 » fcED. SANDOR '£} > KASSA IASSA ANDRASSY 80 per Trieste e Pii • me. Da Trieste e Fiume i Lugl.906 11 » » MAT. K1RALY 18 » RAKOCZT 25 > per Messina, gio Calab., Rip°" sto, Catania, P»" lermo,Napoli, Gè" nova, P. Maurizìo , Marsiglia , Barcellona e Valenza. ZRINTI SZAPARV ti. LASZLO ARPAD Linea B Da Fiume e Trieste 8 Lugl.906^ 15 » 22 /per Catania, Mal(ta, Reggio Cai.,(Messina, Napoli, ìNizisa e Marsiglia 9. C. DE FREIT95 E C. . Da Rotterdam e Amburgo k per Rotterdam, Anijhurgo, Brenta e staPER0AMON12/l6Lug.0Oti/zioni interne sul ROMA >Beno e sull'Elba » . Ucon trasb. a Bot'terdam od Am'burgo. Per Bohiarimeuti su noli ed altro rivolgersi in Bari all'agente Gene rale per le Puglie, Signor TITO DI L. AICAltDl Le notizie del giorno Serbia ed Austria — 17» paese dove non si muore. Si credette tempo addietro che il dis sidio fra l'Austria e la Serbia t'osse de finitivamente risolto. Allora il preteste russo messo innanzi da Vienna era che l'unione doganale serbobulgara preludendo torse ad altre unioni di carattere politico, non poteva venir accettata da parte austriaca. Un ministero serbo cadde e le iniziative per un accordo fra le due potenze oggi in dissidio vennero d bel nuovo riprese. Se nonché l'Austria, fra le condizion ehcirclecopyrt impone al governo serbo, desidera venga accettata quella riguardante le forniture anstriache di cannoni ed armi alla Serbia. Questa clausola, contenuta in una nota che il governo di Vienna in dirizzò tempo addietro a quello di Bel grado, viene infatti oggi considerata dal la maggioranza dei serbi come un'inge renza illecita degli austroungheresi. Infatti la risposta serba alla nota austria ca ricusa fermamente tale proposta accettando nel resto le basi offerte da Vienna, concernenti il trattato provviborio di commercio fra i due paesi. Inoltre, da parte serba si promette di ordinare forniture ferroviarie alla iti'lustrin austro.unghereuf «ino a concorrenza di 26 milioni di franchi e più, ma risei' vandosi intera libertà di scelta per le ordinazioni di cannoni e di materiale di artiglieria E chi potrebbe tacciare d cessivi i desiderata serbi ! ?. Intanto, la stampa austriaca fa una campagna contro la Serbia. Non si sa, però se, in fine, l'Austria che già vede diminuito l'esito dei suoi prodotti in Dopo trentanni C>rre un periodo, che può dirsi di riparazione per le Puglie, per queste Puglie tanto neglette e che devono una gran parte di questa riparazione al vigore con cui combattono per le loro revindicazioni economiche. Dopo l'acquedotto pugliese e dopo il riscatto delle meridionali viene ora la soluzione di un altro problema, che, se non ha così ampia importanza come i primi due, ha certamente pari importanza regionale. Dopo trent'anni ! — diceva il nostro fonogramma, che ieri abbiamo pubblicato •— dopo trent' anni si appagano i voti delle popolazioni del Capo di Leuca. Ed in effetti queste popolazioni sono sinora rimaste segregate dalle più vitali esigenze del traffico per la mancanza di una ferrovia che le a vesse messe in una comunicazione provinciale ed interprovinciale. La concessione stipulata a Roma per la ferrovia NardòTricaseMa;lie risolve il problema di tutta una rete provinciale, la quale diviene interprovinciale per il contatto, in cui sarà messa con le ferrovie della nostra provincia. Da una parte essa si collega per le comunicazioni provinciali con la NardòFrancavilla Fontana, che è già nel dominio tlel'o Stato, dall'altra rende facile, e diremo anzi, indispensabile il breve tronco che legherebbe Francavilla a Martina Franca — due comuni, cioè, che e per popolazione, e per attività e per intraprese non possono assolutamente ed ancora rimanere j.rive di viabilità ferroviaria. Martina Franca sì ricca di prodotti del suolo, nel limite tra le province di Bari e di Lecce a che rappresenta quasi un interland vinicolo tra esse, subisce ora dei disagi e dei ritardi appunto per mancanza di ferrovie. Ed è notevole che questo comune, nel quale vi è vero slancio Hi attività produttiva e commerciale, nel quale vediamo opifici, specialmente vinicoli, che gareggiano con quelli di grandi centri industriali, a breve distanza dalla stazione meridionale di Fasano, a brevissima da quella complementare di Locorotondo, non ha una stazione propria. Con questo tronco quindi dal Capo di Leuca si avrebbe una diretta comunicazione con Bari, e si avrebbe una rete interprovinciale così reclamata tra queste due province che hanno tanta comunanza di scambi, di prodotti, di relazioni industriali e commerciali, il cui punto di partenza, anche nella mancanza di facilitazioni e di lineo dirette ferroviarie è sempre Bari. Dalla concessione, di cui parli» mo, sorge un programma, che non porta sensibile aggravio alle fìnan'/a • dello Stato e che senza dubbie riesce provvido al traffico, ora così esposto ad indugi e ad irregolarità massime in tempo di vendemmia. Siamo lieti di prenderne nota, fidenti che il governo vi attenderà con quella sollecitudine, di cui han no dato esempio ammirevole e la Deputazione provinciale di Lecce e i rappresentanti politici di quell provincia, compiendosi così il lungo voto passato tra delusioni ed amarezze per un trentennio ! aununzia ai giudicanti la sentenza di morte. In Europa la Spagna è il paese di eieione del ventaglio. Una dama spagnuola con esso riesce ad oftuscare gli splendori della più raffinata tragedia amorosa. Lo spiega con la magnifica lentezza di un' ala, 1' agita :on languore toccante o con vivacità raziosa, se ne serve come di uno strumento magico. La storia del ventaglio si riconnette strettamente alla storia civile e artistica dei popoli. Come trionfa l'aristocrazia, l'eleganza, a raffinatezza, così trionfa il ventaglio. ecUngheria, per le leggi ìarchis doganali delle due parti della Monarchia, in Rumeuia per la concorrenza germanica che già conquistò questo mercato; potrà avvantaggiarsi dal conflitto in corso. Le correnti per un'intesa fra la Serbia, la Bulgaria e la Rumenia, guadagnano ogni di maggior terreno. Le ordinazioni di cannoni la Serbia vuoi darle alla Francia. Così la causa austriaca nella vertenza diminuisce di valore; giacché in fatto d'armamenti ogni nazione, presuntesi, debba godere piena libarti di metodi, materiale e scelta. Si spera però, che, vedendo il danno che risulterà alle due nazioni da un prolungamento del descritto dissidio, Austria e Serbia trovino il modo d'intendersi senza adottare misure che eccitino ed offendano la suscettibilità e l'orgoglio nazionale. Il Governo serbo ottenne il consenso della Germania per l'ampliamento dello attuale trattato di commercio. Anche con la Francia, col Belgio e la Svizzera saranno iniziate subito delle trattative commerciali. Sul campanile della chiesa nel comune di Grafeusulz (Austria , venne isssata la bandiera bianca quale segno che in quella località di circa 70 case e 700 abitanti Beusuuo è morto dal 26 aprile VJQQ, , g le carte da giuoco, le scatole da onf»tti, le tabacchiere, il ventaglio porta se™'" della sua epoca, gualche volta ebbe speciale rilievo dagli avvenimenti, fu notato che un gran ventaglio adornava Carlotta Corday quando si recò ad assassinare Paul Marat: rm entaglio rotto sotto la faccia di un nnttasciatore f'iancese procurò alla Francia a conquista dell'Algeria. E quald oggetto più favorito delle dame elebri, delle sovrane e delle donne dijenio ? La Du Barry, la Montespau, la Pommdour e tutte le più belle favorite dalle :orti francesi avevano ventagli che coitavano un'occhio... reale. Anna d'Austria aveva quasi costantemente un ventaglio piegato dinanzi al viso. Si compiaceva l'infelice donna di tvere per aureola una grande ala nera, he la sottraeva agli sguardi dei curiosi. Il più grande ventaglio di piume bianche fu fatto per Sarah Bernhardt che lo adoperava recitando la parte di « Mnr;herita • nella Sii/tiora dallo Camelie. Euincnidi Pìccola posta Non sembra ohe le, cose sieno andate proprio così: informatevi meglio, e vedrete che errore c'è. Poveraccio — Dockefeller ha una rendita di 2ò'> milioni all'anno. E ogni mattina la sua reudita aonieuta di L. 7.200. fiecabac — E se poi cambia pensiero, ionie vi trovate voi ? con una bugia inutile, e con una figura da stupido. Cromwell — Leggete: Le dessage del Fauves, di F. 6. Bostock. Lisistrata — Son cose, veramente, che non riguardano né voi né me, a né meno gli altri. * * • / icrs Sono di E. Steni. VOCE ARCANA Silenzio. M'accade talvolta D'udire una voce lontana, Da tempo nel cuore sepolta: Dolcissima voce ed arcana. Ricerca il suo tiunulo suono, 1» voce le spente memorie; S'aderge lo spirito prono, Nell'ansir di nuove vittorie. Il cuore si desta «d ascolta Per lui la risorta campana; Oh quanta nel cuor s'era accolta Tristezza dell'opera vana ! O voce che l'anima lavi, Perché non mi parli tu sempre ? .Ridimmi le cuse soavi Che sol tu conosci per sempre. * 11 pruyiiostico. Per i nati il 12 luglio. Cervello leggero. Pur finire — E' il settimo paio di scarpe, che compro per la mia prole, capisci ? — E ti lagui ? E che diresti ne avess per figlio il Rurenzori, che ha... diciot tornila piedi ?... ['anfayi'uct oppone ad alcuni provvedimenti in esso sanciti. COCCOORTU espone lungamente ed ampiamente tutti i benefizii che all'industria zoltìfera vengono dal disegno in discussione, il quale evita una crisi assai pericolosa. Parlano altri oratori, fra cui il senatore FINALI che fa delle raccomandazioni per 'industria zolfifera della Romagna e Selle Marche. Chiusa la discussione generale si approvano inaii mano tutti gli articoli, dopo di che il disegno di logge è rinviato allo scrutinio segreto. PRESIDENTE proclama il risultato della votazione dei progetti di legge, ieri approvati. Risultano approvati tutti. Si leva la seduta alle ore 18. Domani seduta alle ore 15. Incremento (lesili introiti postalltelegraficf ROMA 11. 11 bilancio delle poste e olografi del 1903 IiXXÌ ha dato quattro milioni e 120 mila lira di introiti in più dell'esercizio precedente, e ciò nonostante là riduzione della tassa delle lettere per 'intorno e la diminuita spedizione delle cartoline illustrate. Tale aumento è inlizio preciso dell'attività economica del nostro paese. Anche il telegrafo, sebbene •i sia il telefono, ha segnato osso pure un forte aumento. L'aumento degli introiti postali fu di circa 288 mila lire mensili. Il ministro delle poste studia ora di impiegare parie di questo aumento a beneficio del servizio; per prima cosa, se non vi saranno obbiezioni da parte del ministro del tesoro, si miglioreranno i locali di molti uffici e si aumenterà il personale, dal che ritrarranno un bene tutti gli impiegati. Si provvederà anche ad istituire uffici postali nei piccoli paesi ed a migliorare le condizioni del personale fuori ruolo, sia aumentar.do loro lo stipendio, sia largheggiando nelle gratificazioni, II completo programma dell' amministrazione postale sarà enunciato in occasione della discussione del bilancio delle poste e telegrafi, ora rimandata in seguito alla richiesta dell'esercizio provvisorio. Il miglioramento economico degli insegnanti ROMA 11. — Sono stati portati alla firma reale i decreti riguardanti il mialtri 450 prostraordinari. In tal modo furono firmati i decreti di 4800 funzionari. Sono pronti per la liquidazione i decreti di altri 1000insegnanti. (/olle prossime firme reali saranno esauriti tutti i lavori riguardanti il personale di ruolo. glioramento economico di fossori ordinari e 250 stra( 11 terribile ciclone nel leccese e nel barese intiere piantagioni istrutte Un medico fulminato Terribili particolari CANOSA 11. — 'fiordo) Ieri verso le ore 15. un furioso cataclisma aoreo, acLoiiipaguato da pioggia e da un nembo ih gisindiue lillà e della grossezza di un uovo di gallina, ha portato lo sterminio e la deflazione nelle nostre campagne. Prei.'(luto di) improvviso oscuramento di aria e da fragore e rombi cupi come un ripetuto cannoneggiamento a distanza, proveniente dalla parte di Cerignola e seguendo una traiettoria in direzione uordovost, il temporale si riversò minaccioso ed inesorabile, come flagello di Dio, sulla zona più fertile ed ubertosa, per quanto vasta, 'lei nostro territorio, spazzando ed attoriaudo, nel suo infernale pastfsipgio, tutto. Con un fronte di circa sei chilometri, nella sua terribile avanzata, seguita dal brontolar doi tuoni e dalle gravide nubi delincatiti una lunga e nera striscia sull'orizzonte, avvolgente il [aese in un buio orribile, divelle e linciò a grandi ilistanzo alberi di ogni dimensione, tettoio di <apr>lnri, cfmpaniii di chiese, da masse: io, arri con buoi, macchine mietiti iei e trebbiati ici in azione, maestosi covoni di cercali e traini carichi di grano impaccato ed «Uri ili paglia, che furono poi trascinati per lunghi tratti di via,. In un istante dallo opposte e sovrastanti clline stila v.ili.t'si dell'Ofanto .s'incrociarono come io un punto solo due enoimi mnss« d'acqua amenziale, tra\olgeinlo nella eor>a vertiginosa e riottosa delle onde tutto quanto era stato distrutto dalla bufera orrenda, immettendolo nell'alveo del. "i litoidi » lumie. Di tutta lsi produzione dei nostri rigogliosi vigneti esuberanti di vitaotoimanti le «paranze, le promesse e l'avvenire di qiiostn svntuisita popolazione, non vi è addirittura più nulla. In quei luoghi è ritornato il freddo e brullo gennaio, nell» più lu non sapremmo comprendere la tanto attesa e desiata Legge sul Mezzogiorno, Ci vien riferito intanto che il Sindaco cav. Nicola Rossi, ha già informato le Autorità dell'accaduto: ma sarebbe stato maglio ch'Egli avesse già provocato dal Consiglio convocato per oggi e rinviato a nuovo ordine senza motivo, un voto al Governo, alla Provincia ed al nostro rappresentante politico. Il resto a domani. Uomini e Cose Discorsi di stagione: il ventaglio. Di quanti sentimenti può essese indice questo vago oggetto che dona la gioia o la desolazione ai cuori, esalta grandi e piccole vanità, realizza speranze, spezza destini. Si cominciano e si finiscono, a volte, con esso gli amori! Con un colpo di ventaglio cominciò l'idillio fra LuigiXIV e Maria Mancini. Camminavfno a caccia, l'uno a fianco dell'altro, essendosi appartati di proposito. ' La bella Maria mise a pasuo il bianco destriero e fece cadere il ventaglio. Luigi XIV, il Re Sole, scese da cavallo, lo raccolse e con galanteria significante lo porse alla graziosa italiana. Questa sorrise e... arrossì. Il gran Re non sapeva far versi o almeno ne faceva di orribili, ma, per compenso, quanti madrigali, quanti sonetti non ebbero per tema un ventaglio raccolto e reso. Si muore perfino con un colpo di ventaglio o lo dimostra un lauto epitaffio di un mediocre poeta: « Ci git le pauvre Duportail qui moururt d'un coup d'evèntail. L'origine del ventaglio? Ecco la leggenda più accreditata, non oso dire più vera. Si celebrava a Tanobba, città cinese, la festa della luna. In un tempio vi era gran l'olla, disturbata dall'enorme calore e dai vapori degli incensi. Ad un certo punto la bella Lam Si, figlia di un potente mandarino, si agitò sul volto un'elegante maschera. Così, dicono, nacque il ventaolio. E' forse perciò ch*> esso è cornili issimi) in Oriente. Nel Giappone col ventaglio si saluta, col ventaglio le mamme addormentano i bambini, col ventaglio le signorine comunicHiio coi fidanzati, col ventaglio si (Per telegrafo) Senato dei Regno Tornata dell'll luglio Presidenza del presidiate CANONICI) La seduta si apre alle oro 15. FABRIZI da lettura del processo verbale della tornata precedente che è approvato. Nomina della commissione permanente PRESIDENTE proclama il risultato della votazione a scrutinio segreto per la nomina di ima commissione permanente. Risultano eletti i s1 naturi Arcoleo, con voti 62. e Casaua con voli 50. Ottennero voti i senatori Finali, Bomtsi, Adamoli, Pagano, Blaserna, Cefaly, Ratlazzi e Astengo. Avverte che domani .si provvederà alla votazione suppletiva per completare la commissiono. TAVERNA procede all'appello nominale per la votazione a scrutinio segreto per gli 11 disegni di legge approvati ieri per alzata e seduta. Si lasciano la urne aperte. Disegni di legge Si leggono, e dopo discussione, si rimandano a scrutinio segreto, i seguenti disegni di legge: Approvazione della vendita d'immobili militari al comune di Campauore; Modificazioni alle leggi sulle pensioni agli operai borghesi dell'ammistrazione militare; Maggiori assegnazioni e diminuzioni di stanziamento su alcuni capitoli dello stato di previsione della spesa del ministero della Marina per l'esercio finanziario 905900; Maggiori assegnazioni e diminuzioni di stanziamento su alcuni del capitoli dello stato di pievisione dell'amministrazione del fondo per il culto per l'esercizio finanziario 905906; Approvazione del trattato di commercio e di navigazione fra l'Italia e la. Repubblica dell'Equatoro del 12 agosto 000: Approvazione della convenzione per la creazione di un Istituto Internazionale *' * ~:'*— 1:— '" "r tah .,.. dizione del trattato di amicizia commersale di Agricoltura conclmiso fra PIa ed altri stati il 7 giugno 1900; Eseciale vi navigazione concluso fra l'Italia e la repubblica di Nicaragua il '25 gennaio 1U06; Convalidazione dei regi decreti per la proroga dell'accordo commerciale provvisorio ira l'Italia e il Muntenegro e del precedente trattato di commercio del 28 marzo VM'Ò: Nuova proroga dei tribunali misti in Egitto. Per l'industria zollllcrn in Sicilia DI SAN GIUSEPPE leggo il disegno di legge sull'istituzione di un consorzio ed altri provvedimenti dell'iudustria zol fifera siciliana. CADOLINI fa la storia della questione cui si riferit.ee il disegno di legge e si __. espulsione, ajiyavato dalle mostruose deformità materiali delle viti, mutilate e ridotte a brandelli ed ovini<(ue in istato da proelude'e l'adito a futuri raccolti. Alle ore IH. quando il sole era tornato a gplendere ed .i fremiti e la guerra degli elementi procellosi erano eessati, il paese presentava l'aspetto di quegli avvenimenti funerei, inenerrabili. Pa per tutto, sulle piazze e sulle strade, si erano i'oi mati crocchi e capannelli di gente di ogni classe e di ogni condizione. • !tiut<uliui e donne del popolo in ispecie. narranti ognuno, collo lagrime agli oc'hi, lo strazio nell'anima ed il pallore di morto sul vito, episodi dolorosi e diperuti. ed i segni di lutto che vili vedovi campi il nembo devastatore avea lasciato. E davvero i danni sono immensi, incalcolabili. Le eoutiaùe maggiormente colpite ed interamente distrutte, sono parecchie per giunta e quelle che danno i tre quarti circa della produzione vinicola del pacte: ira esse notiamo quelle denominate Kiseca, Pezza della Madonna, Palata. Piano del sangue, Cetalicchio, Quiialdi, Covolli. Ferrara, S. Vito. Si v< ritirarono puro diverse disgrazie di gente dispersa per la campagna in quell'ora grigia n desolante, ed inoltre una vera strage di polli, uccelli, lepri, volpi, che oggi si son visti sul mercato a triste ricordo del tenibile disastro. Sono dnecentoinilii ettolitri di vino, che in un m'>nieuu> sono stati portati vi» dal hi tempesta o che rappresentano la colossale cifra di tre milioni di lire. Si sp"ra «ho questa amministrazione, interessandosi, come ne sentirebbe il dovere, della sciagura immane che ha colpito l'intera popolazione, voglia prenderò l'iniziativa di fare tutte quelle pratiche presso la Provincia ed il Governo per ottenere i provvedimenti richiesti dal cn«o abbastanza calamitoso, che ha prodotto un vero stato di cessazione di vita, degno di esser preso in considerazione e di esser mitigato nei suoi dolorosi effetti. Questa popolazione provata a tante sventure, è stata sempre fiera di sé stessa, e nulla ha mai chiesto e pitoccato al governo centrale, come mai si è ribellata alle anioni maletiche dei rappresentanti del llsco, lidiiciis.i nelle proprie forzo < nella propria attività, ina ora che tuke lo risorse son finite, sarebbe tempo e giustizia che un'azione provvida e salutare ne venisse ad impedire la paralisi, rialzandone dignitosamente il morale con una radicata e seiia terapia economica, base indispensabile di ogni vtalità. t't per ciò fare, è necessario ricorrere non ai soliti palliativi, come ad esempio il semplice sgravio delta imposta fondiaria che qualche lieve e temporaneo beneficio apporterebbe, ma a mezzi più sostanziali e sicuri come l'istituzione dì Banche di Ci edito Agrario, senza diche Nel leccese Notizie gravissime U*x dottore fulminato LECCE 11. — (Vince) Alle prime contuse notizie di ieri sera altre e più gravi ne giungevano questa notte e tutta questa mane. Di quanto ho potuto e per quanto mi è stato dato sapere, in quest'ora angoaciosa» vi trascrivo la cronaca terribile dell'orrendo disastro che gli elementi in lotta fra loro han fatto ancora una volta provare a questa sventurata provincia. A Sa/i Cesano; parecchi comignoli atterrati e tutta la linea telegrafica della ferrovia abbattuta. A 1AzzaiìPllo; in tutto il territorio granone, miglio, tabacco, vigna, alberarne completamente distrutti. A Caprarira, estese piantagioni di tabacchi completamente distrutti. A Curtt'ì ili Ij'Cce, tabacchi e vigneti completa munto di strutti. A l'arttliino. mia tenuta di mandorle d;strut'.i per metà, alberi divelti atterrati. A llorgagìH1; vigneti e granone completamente distrutti. A Calimi'ra ; danni come negli paesi ma nifiio intensi. A Merino: vigneti e tabacchi completamente annientati, restarono solo i ceppi delle viti, migliaia di alberi secolari •li ulivi completamerte atterrati. ibre e ter I A l*t/itilt; i vigneti furono compietamuri quasi mente distrutti : il bollissimo fondo Viole dell'avv. Antonio Losavio tu per metà distrutto. A Carminilo: territorio scampato completamente dai danni del ciclone. Ad Arnesano; tutta la piantagione del granturco distrutta, altri gravissimi dan. ni dentro e fuori l'abitato. A San Pietro in Lama ; il campanile con tutte le campane abbattuto. Gravi danni alla Chiesa. Vigneti circostanti ed estesa piantagione tabacchi distrutta. A Meleitdugno: danni rilevantissimi ai vigneti e al tabacco. A Ventate; si contano pochi danni. A Campi ; distruzione completa dei vigneti compresi nelle zone Siorro, Priesti, Malasclii ed altre, e sveltamente» di moltissimi a'beri. A Salice talentino; gran parte del territorio devastato dalla grandine. A (iHayitano; intere proprietà vineate Manca distrutte. .1 San Donaci ; distruzione parziale dei vigneti. A Squinzano; danni lievissimi. A Monteroni • distrutto parzialmente vigneti e ficheti. Ad A menano; come a Monteroni distruzione parziale. Le vie nuove che da Lecco menano a MaglieLizzanello, Cavallino San CesarioLequileMonteroni San Pietro sono tutte ostruite a causa di numerosi alberi divelti e buttati in mezzo alle vie stesse. Giunge puro ora una notizia che io non posgo controllare e che perciò ve la do con riserva. i II Dottore De Giorgi medico condotto in Lizzanello si recava a Merino per ragioni di professiono ; venne sorpreso dal temporale e fulminato. Sino a questo momento ore lfi non h» altre notizie ; ma credo che i danni sono ancora più rilevanti. CRONACA ITALIANA (per telefono e per telegrafo) II suicidio di una guardia di città Napoli II. — Stamane alle 12 in un viale della Villa Comunaln si è ucciso, con un colpo di rivoltella alla tempia destra, la guardia di città Antonio ("accavallo, arruolatasi )w\ corpo nel maggio scorso. Il preture recatosi sul luogo ha rinvenuto nella tasca del morto una lettera ad una macstrina delle scuole elementari di Napoli. Indi si è recato alla caserma delle guardie ed ha fatto una minuziosa perUn terno di 21,250 lire Varese 11. Col numeri 80, 48, 67 estratti sabato scorso nella ruota di Milano, un nostro cospicuo concittadino, che desidera mantenere l'incognito, ha vinto un terno secco di L. 5 guadaEnandosi la non indifferente somma dì. 21,260. Vuoisi che parte della somma verrà dal fortunato vincitore, destinata m beneficenza. Il tentato suicidio di un banchiere Monza II. — Ieri notte il direttore della Banca Popolare di Seregno, signor Luif i Castelli, tentava di uccidersi, feren»osi con un coltello alla gola e al petto. La moglie di lui, spaventata, ceree di trattenerlo e aggrappandosi alla camicia da notte dello sciagurato la lacerò. Il Castelli svincolatosi, si gettò dalla finestra, posta all'altezza del secondo piano, rimanendo immobile sul selciato delia vìa sottostante. Fu raccolto dai passanti e riportato in casa. 1 medici hanno giudicato le sue condizioni assai gravi per le contusioni riportate al petto. Pare che sia stato spinto al tragico passo da dispiaceri professionali. Da (kstellaiumare Le prossime elezìouì CASTELLAMMARE là. ~ [A. Rubino) Pel giorno 22 corrente sono state indette le elezioni per il consigliere provinciale e per la seconda rinnovazione parziale del consiglio comunale, a termini di legge. Contro l'uscente ingegnere Antonio Vanacone è stata posta, dall'Associazione Monarchica Progressista Pro Italia, la candidatura del Sindaco coiiim. Alfonso Fu sco. Si prevede un'accanitissima lotta! NELLE TRE PUGLIE (Lettere, cartoline e telegrammi) DALLA PBOYWCÌA 1)1 BARI ALTAMURA 10. — Un grappo di ootteie Si era sparsa la voce che i soldati non sarebbero venuti più pei tiri di combattimento, e la notizia era stata accoltajon vivo rincrescimento. Da precise informazioni assunte, ci risulta invece che nessuna contraria dispo» sisione è stata data al comando militare in ordine a quanto erasi stabilito: sicché !', da ritenersi per certo che le operazioni militari dell'87 e 88 fanteria avranno luogo nei tenimenti di Altamura dal 4 al 29 prossimo agosto. L'arrivo dei soldati è stabilito per la sera del 8 con treno speciale. Altamura, che ha forte il sentita nto li ospitalità, prepara festeggiamenti in onore dei baldi soldati. — Le elezioni amministrative sono indette pel 29 volgente. Per quanto la loti» uon sia apparente, puro dai diversi pari iti si lavora alacremente Non mancherò d'informarvi minutamente. Ecco intanto i nomi dei consiglieri soiteggiati : Colafelice Vincenzo, Sabino Francesco, Mininni Filippo, Santoro Anionio, Chierico Luigi, Cappiello Stofane, Capursi Filippo. Bolognese, Michele. 1 giovani Giuseppe De (Vco da Snioli, Antonio Fortunato da Colobraro, Pietro Consaga da S. Arcangelo, Lorenzo • Francesco Lonigro da 'terranova del convitto Castronuovo, son passati sen?a usami. Le nostre più vivecongratulasicui al nostro carissimo Vincenzo Casta iiuovo per 1' ottimo risultato di tutti i MIOÌ giovani. Continuano elegantissime le soirée alla nostra graziosa villa. Rinnoviamo I nostri voti all'egregio signor Nieoliui •Striecolì, proprietario della l>itta Bonebì verone si decida n mettere mi servizio di •;affè alla nostra villa. Lf ii dicida signor Striccol'! TR1GGIANO 10. — Festa intima , Afefinto) Come preannunziata, l'altra tera ebbe luogo la bicchierata in onoie del doti. Michele Nitti, nel giardino dell'egregio coi'sigliere comunale, signor Jiuigi Giuliani, fantasticamente illuminato con lampioncini alla veneziana. disp4sti artisticamente fra il verde cupo dcjslle piante, e rischiarato a giorno da un globo ad arco di 800 candele, concesso gentilmente dal sig. Francesco Maiiziou ne, titolare cointeressato della Soci*là elettrica triggianese. Si era all'mcirea ima trentina, compresi i distinti componenti la filarmonica barese ohe contribuirono non poco alla riuscita della bellissima festa, »unuando con arto delicata sceltissimi pesai. Allo champagne,, si die la «tur» »i brindisi ed il primo fu il signor Fasano, che in versi brindò dapprima alla salute generale, poscia inneggiò al rag. Matf iotta, invitandolo a parlare. Questi bnnò all'avvenire dell'amico valorofeo d«tt. Nitti, poscia ringraziò sinceramente l'egregio avvocato e consigliere provinciale, signor Vincenzo Carbonara, che intervenendo alla festa, non smentiva quel sentimento di democrazia ereditato dal suo degno e stimato genitore. L'avv. Carbonara, rispose eftìcacemente, ringraziando e brindando alla salute degli amici tutti ed alla prosperità di Triggiano. Brindarono altresì i signori Giaciuto avvocato Trulli, esprimendo a nome di tutti, i sensi di gratitudine intensa, pei signori Luigi Giuliani e cav. Martino Trulli i quali seppero, con gusto ed intelletto d'amore, organizzare la bellissima festa, che si protrasse sino siile 4 de! mattino. Lo sciopero dei saponieri a Barletta per tolefoìiu al ( 'orriere BARLETTA 11. Stamane tintici operai dello Olieiie e Saponelle Meri'i," nuli si sono mossi in i«dopero, dunuiiidando il miglioramento delle huo condizioni. Tempo fa. i lavoranti saponieri si agitavano, chiedendo alla ^ • Mimente dì salario : furoti . le tiattative fra operai e t oiiMgi <> di Auiquizione nella cassa del suicida, sei|ue 1 ì.iinistrazione e le cose prendevano strnndo una voluminosa corrispondenza che non si sa se appa'tiene albi famiglia o alla fidanzata del l'accavallo. I compagni hanno affermato che stamane il C'accavallo era allegrissimo, e verso le ore 10 uscì per andare a prendere i colletti dalla stiratrice dovendo partire per Catania, ove era stato recentemente tramutato. buona piega quando scoppiò lo sciopeio dei saponieri a Bari. Allora la Società pensò dì interrornpdns le trattative, essendo la su» attenzione richiamata del grave sciopero di Bari. Gii operai chiesero consiglio sul contegno da serbare ali» Camera del lavoro di Bari, ed il segreta)io di questa li esortava a soprassedere da ogni detenniGiovedì 12 Luglio 1906
CORRIERE DELLE PUGLIE teoria conosco anche tutti i segreti della officina. Dal 1899 egli costruì già setto nuove officine a gaz; e nel frattempo compilò il nuovo manuale Motori a gaie, dove seppe riassumere e raccogliere in circa 450 pagine quanto, in ispecie all'estero, «i era pubblicato su tale materia. Riassumere in modo che anche al più modesto meccanico riesca tacile il comprendere questa macchina che dagli americani e dagli inglesi venne prot'etizzata come la sola macchina dell'avvenire, non è dato a tutti, ed i lavori del Calzavant hanno anche questo vantaggio, che si leggono volentieri anche quando l'arida materia sembrerebbe dovesso rioacire tediosa. Una rivoluzione nei grammofoni Tutti sanno che, finora l'organo essenziale del fonografo, in qualche maniera la, sua « anima », ora ciò che s\ chiama il « diaframma », una membrana che riceve la scossa delle onde sonore, e, per mazzo d'una punta metallica, la registra in forma di solchi ondulati, sullo strato plastico d'un cilindro o d'un disco in rotazione. (Quando il suono si vuoi riprodurre, la punta trasmette nello stesso ordine e con lo stesso tono, le onde «sonore anteriormente registrato. La co^a t meravigliosa, ma non è perfetta, porche, tra gli altri inconvenienti, lo vibrazioni proprie del diaframma si soviappongono alle onde sonore, rendendo quello spiacevole tono nasale che tutti conoscono. Così si è pensato a sopprimere il diaframma, che era l'infanzia dell'arte: ci sarà invece una colonna d'aria sotto prensione. Ora si farà in maniora che il getto d'aria compressa traversi una valvola, che porti la punta riproduttrice. I movimenti allo stiletto dalle sinuosità«lei)'incisione del cilindro (o del disco) sono co&ì tiaamossi alla valvola, le cui pulsazioni si ripercuoteranno fedelmente sulla colonna d'aria, elastica e vibrante come una bacchetta di metallo. 1 suoni registrali saranno dunque riprodotti non più dalle vibrazioni d'un diaframma, ina dplle vibrazioni dell'aria, e se ne potrà, naturalmente, aumentare la forza a volontà in proporzioni illimitale. Si potrà costruire un apparecchio di questo genere, di dimensioni colossali, messo in moto da una macchina a vapore, un apparecchio la cui potenza sia così alta che la sua voce si spanda per tutta la città, in un raggio di parecchi chilometri, e anche nelle città circostanti. E' uno spavento! Non ci è permesso — domanda Emile Gautier nel Pe/il Journal — di domandar grazia per i nostri poveri nervi straziati dalle grida, dai corni, dai fischi, dalle sirene, le musiche, i colpi di martello, lo strepito delle vetture, il lacerante stridore dei carri, i rantoli delle officine, l'aspro clangore delle ferraglie o del resto. Sialo Civile del 11 Luglio 1906 NATI Catalano Eugenia di Giacomo — Introna Michele di Frane. Saverio — Pesca Marta di Nicola — Fedelino Anna di Giovanni — De Feudis Michele di Giovanni — Micuuco Vincenzo di Giuseppe — Salonna Guido di Ferdinando — Giangrande Angelica di Agostino — Greco Maria di Sahntore — Carella Caterina di Nicola Vito — Citaiella Laura di Nicola — Zilli Gaotano di Giuseppe Nacci Grazia di Vito — Wìirtoli Einilio di Michelo — Sforza Angela di Cecilia. MORTI Mah'tari (Jirulamo di l lderico di m. ld, infezione «cnUi da IWUB — Dammacco Francesco di Nicola di ni. 11, enterite — Orsini Nicola di Giuseppe di ni. l'i, tabe iniseraica — Zotti Antonio di Gaotano di a. 7, cirrosi epatioii — Lorusso Francesco di Giuseppe di a. ili, noma — Vilarelld Vinceiizaì'u Francesco di a. 85, marasma senile — Lepore Rachele di Francesco di m. 15, enteriti». Con questa sentenza la Corte respinge tanto la domanda di rigetto dell'intervento della Aresca proposta da Giuseppe Cavallotti, ed in riforma della sentenza 2827 settembre 1002 del tribunale di Milano, appellata da Giuseppe Cavallotti, dichiara dovere la salma di Felice Cavallotti trasportarsi a Dagnente ed ivi deporsi e {lasciarsi nel sarcofago in alto del monumento eretto in quel cimitero a opera e cura del comitato costituitosi in Arona. Compensate fra le parti in causa le spese del giudizio d'Appello davanti alla Corte di Milano, delle successive di Cassazione dell'attuale di rinvio e mette a carico di Giuseppe Cavallotti quelle della presente sentenza e successive. E cosi la salma di Cavallotti che oggi si trova nel Cimitero Monumentale, di Milano ?arà trasportata là dove il posta desiderava riposare. Corwo Ecco il programma musicale che eseguirà la banda municipale dalle 20 Ij2 alle 22. Fregoli — Marcia. Offonibach Sinfonia. Donizotti — Poliuto. Verdi — Otello. XJJL/TIM» OMA (per telegrafo e per telefono al Corriere delle Puglie) Roma Roma 11 Le vacanze dei ministri 'M.i Stamane a Palazzo Bruschi si è riunito sotto la presidenza dell'oli. GiolittLun consiglio di ministri. In esso si è stabilito il turno per le vacanze dei vari miniatri in modo che <i saranno sempre in Roma ciuf)uè o sei? ministri. Vi è stato poi uno scambio d'ideo sugli studi da fare per il programma dei futuri lavori parlamentari. I lavori del Senato Si conferma che il Senato potrebbe prendere le sue vacanzo sabato prossimo. L'on. Giolitti partirebbe subito dopo per il Piemonte. L'on. Tittoni L'on. Tittoni è partito stamane da Londra diretto a Roma. Dopo una breve fermata a Parigi il nostro ministro degli Esteri proseguirà per l'Italia, sostando brevemente a Deòio. Il Consiglio di previdenza e d'assicurazione sociale Oggi il consiglio di previdenza, e d'assicurazione sociale si è riunito nuovamente ed ha compiuto i lavori segnati all'ordino del giorno. Si è approvalo il ricono^'imento giuridico di alcune societàdi n ut io socco, SJ. Si è poi immillato una commissione perché sia studiata l'assunzione da perle del consiglio nazionale di previdenza,di 1 e assicurazioni in caso di morte degli operui. Infine si è nominata una commissione < per studiare l'importantissimo problema .dell'impianto di scuole agrarie in applicazione alla grandine, agli incendi ed al bestiame. L'on. Biancheri Oggi è partito per l'alta Italia il Presidente ilolla Camera mi. Biunchen. Per la triplice coloniale L'Agenzia Italiana da telegrammi di fonte 'autorizzata da Londra dice che nell'accordo tra la Francia, l'Inghilterra e l'Italia per garanzia vicendevoli inetiopie vi sono delle clausole segreto, che rimarranno tali sino a che IH potenze interessate non crederanno oppoi lune pubblicarle. Stando elisi le ose si rimano sorpresi delle pubblicazioni di alcuni giornali su questo accordo, dalle quali traspare il dubbio die gl'intereiisi italiani non binilo :t;tti bene tutelati. Ora come si possono fare degli apprezZHmenti fondati di documenti diplomatici che non si comiscouo ? Quindi è doveroso il maggioro riMirbo »u tale questione, rinuninando a date notizie ed emettore giudizii arbitrari ed infondati. La Tribuna poi ricevi» dii Berlino che S9miufticio..anienle si ò comunicato ni giornali il compiacimento del govetno imperiale per l'accordo etiopico intervenuto fra Francia, Inghiltona o Italia. Per i dazi sugli olii In seguito alle dichiarazioni latte, che cioè il Governo si propone di preseli tara contro il corrente anno uu disegno di legge per modificare la tariffa sui dazi doganali, la società nazionale degli nlivicultori ha interessato i due ministri delle finanze e, d"ll'Agricoltura, perché fra le dette modifiche resti compresa quella riflettente l'auuisrito del dazio da lire 15 a lire 25 al quintale sull'importazione degli olii d'ulivo stranieri, e che sia esclusa la voce olio d'ulivo da qualsiasi nogoziazione dei futuri trattati di commercio. Queato voto è stato inviato al sottosegretario agli Esteri on. Pompili, che è uno dei vicepreaidenti della Società, con la raccomandazione di appoggiarlo, presso i ministri competenti. Pel battesimo del figlio del Kronprinz Prossimamente il duca d'Aosta si recherà a Berlino per rappresentare il Re d'Italia alla ceri«ionia del battesimo del tìglio del Principe Ereditario di Germania. Lo sciopero dei tramvieri Lo scìopeto dei tramvieri continua senza incidenti; ai crede però che finirà con mia sconfitta clamorosa degli scioperanti perché la società è dcci?a a resistere ed a non concedere altro di quanto concosse il 4 luglio. Ed infatti la società ha già iniziato l'arruolamento del nuovo personale. ^ Stamane vi è state ài teatro Pietro Cessa il solito comizio. La sistemazione dei debiti dei comuni Con docroto reale su proposta del ministro del Tesoro on. Maiorana, si è autorizzato la sistemazione dei debiti dei comuni, contribuenti alle spese dello stato, od accumulatisi dopo la legge del11)01. Si è data facoltà ai comuni di ammortizzare i debiti suddetti in 10 anni. La valigia delle Indie A Melbourue fra, la commissiono australiana e la ca.a Vhames La gami di Interland, si è concluso un nuovo contratto per la valigia delle Indie. Questo contratto ha la durata di (i anni ed il percorso per Brindisi ed Adelaide sarà effettuato in (>o(> ore, anziché in (596 come attualmente. "Questo contratto andrà in vigore nel febbraio del 1908 allo spirare cioè del contratto vigente. Per le cooperative dei pescatori L'on. Cabrini, presidente della commissione giudicatrice \«f l'assegnazione dei premi alle cooperative dei pescatori, ha presentato al min stro di agricoltura, anche in nome della commissione la relazione sui risultati dei lavori compiuti. Il ministro si è interessato della questione ed lia assicurato di prendere in considerazione i voti formulati, riguardanti i sussidi a parecchie cooperative. La commissione per il personale dell'interno Oggi a Palazzo Braschi, presieduta dall'on. Giolitti, si èriunita la commissione centrale per '1 personale amministrativo dipendente dal ministero dell'ir terno. Il Consiglio superiore di sanità Oggi si è riunito nuovamente il consiglio di superiore di Sanità per proseguire i suoi lavori. Si h approvato il regolamento sui manicomi pubblici e privati. Per il riscaldamento delle terze classi 11 Consiglio di amministrazione dello ferrovie dello stato ha deliberato per il prosimo inverno il riscaldamento anche delle terese classi soddisfacendo così a intontenti domande rimasto tìn'ora senza risposto. Il rialzo della rendita II ìialzo della rendita t,ì accentua sempre. Ciò dipende dal l'ai lo che 'immite il periodo della convezione delia mudila vi furono dello vendilo allo suopot tu. che olii \>i vanno cupiendo. Gli esami per giudici e procuratori del Re Le provo scritte, dogli e«ami per melilo a giudice del Tribunale ed a Procuratore del Re, sono state fissate per i giorni 14, 15, Ili e 17 novembre. I benemeriti delle scienze navali In seguito a parole favorevole del Consiglio Superioio di Marina, sono state concesse le medaglie d'argento di prima clas..e per i benemeriti dolio scienze navali " ai capitani del Genio navale Michele Girola o Nino Perorarti per importanti pubblicazioni scientifiche compiute. L'istituto coloniale italiano II Consiglio Centi alo dell" Istituto Coloniale ltaliauo ha provvoduto alla istituzione di nuovo sezioni nei vari centri d' Italia. Dopo l'approvazione del programma per lVzioue da esplicatisi, 1' istituto ha proso le vacanze dando mandato di fiducia al presidente per 1' attuazione del programma deliberato. Niente « libro bianco » Contrariamente alla notizia della pubblicazione di un libro bianco ordinato da Pio X per giustificare la condotta ed i rapporti fra Chiesa e Stato in Francia, dopo la legge di separazione, si assicura che Pio X pubblicherà un'enciclica nella quale saranno elencati i deliberati presi nella riunione dei cardinali ai quali Pio X non farà che a, porre la sua firma. AUSTRIA I socialisti contro l'on. Bartolo Trieste II. — Ieri i socialisti hanno organizzato una dimostrazione di protesta contro il deputato Bartoli, che ha iniziato alla Camera di Vienna l'ostruzionismo per ottenete la riforma elettorale e contro il partito nazionale che esige la libertà del popolo italiano. 1 dimostranti erano meno di 600, e si recarono a fischiare dinanzi al Municipio, alla redazione del Piccolo ed alla Lega Nazionale. I socialisti di Trieste attendono da Vienna l'ordino d'iniziare lo sciopero generalo. RUSSIA L'audacia di due assassini Mosca II. — (A. S.1» Sulla linea ferroviaria JaroslavvMosca, due sconosciuti, armati entrarono in un compartimento di terza classe ove si trovava il capo tecnico della fabbrica dei vagoni. Intimarono ai viaggiatori di alzare le braccia; uccisero un sorvegliante e ferirono il capotecnico rubando 27,000 rubli. Poi fecero fermare il treno e scomparvero indisturbati in una foresta. Un cassiere aggredito e derubato Varsavia II. — i A. S.) Dieci persone armate aggredirono nel centro della città il cassiero dello ferrovie della Vistola, ohe era accompagnato da un usciere e due soldati e che si recava a fare un versamento di settantamlla rubli. Gli aggressori uccisero i soldati e si impadronirono di diecimila rubli e fuggirono. II cassiere rimase incolume. La tomba di Cavallotti Milano II. — L'inaugurazione del monumento a Cavallotti avrà luogo domenica prossima senza alcuna solennità. Il corteo delle associazioni popolari partila dalla Piazza delle 5 Giornate e sfilerà dinanzi al monumento. 11 Comitato ha invitato soltanto i rappresentanti del comune dove Cavallotti è nato ed i rappresentanti del Parlamento. Un telegramma da Brescia poi reca che quella Corte di Appello ha pubblicato la sentenza nella causa intentata da Giuseppe Cavallotti (ondi) Ak.ù'ik Vili e Liti., Consoni. Si vuole sparare contro i deputati Parigi II. — (A.S.i Si ha da Pietroburgo: che i membri del gruppo del lavor' > della Duma dicono di sapere elio il governo di Pietroburgo ordinò alla polizia e alle autorità di Saratotf di spararo sulle persone intervenute al meeting ove parlavano i deputati. L'ordine mirava specialmente sui deputati. Si conferma lo sciopero generale proclamato. A Groduo \ i furono sanguinosi conflitti fra i contadini e i cosacchi. Un attentato contro un ammiraglio Sebastopoli II. — 'VA. S.) Oggi ali' una del pomeriggio fu commesso un attentato contro P ammiraglio Tschukin, comandante della flotta del Mar Nero. L'ammiraglio ferito tu trasportato all'ospedale. .A.Ila X>tA;mL«. I fatti di Bielostock Pietroburgo 11. — (A. S.t Alla Duma continua la discussione del program di Bielostock. I deputati stanchi dei discorsi dei numerosi oratori che .sono iscritti ancora 34, deliberano di cessare le iscrizioni. FRANCIA Alla Camera Per lo sciopero dei postelegrafici Parigi II, — (A. S.i Alla Camera si pas' sa alla discussione dogli articoli della amnistia. Dopo la dichiarazione di Sariien e lìjirthou, affermanti elio i luuzionari postali non hanno diritto allo sciopero, si respmge con voti liuti contro ili P emendamento di Paul Constant socialista, tendente ad amnistiare i l'attori revocali. La seduta è tolta. Il progetto dell' amnistia Parigi 11. — ,A S. Alla Camera si approva il progetto doiramuihtiii. La stampa per il Duca degli Abruzzi Parigi ||. iA. S., Il Journal dea Debats pubblica un aiiKolo dogante vivamente il Duca desii Abruzzi per l'ascensione del Kuvonsori. BRASILE l rivoluzionati occupano la capitale Ptrli II. ì\. S.> 1 loriiitli hanno tla Rio Janeiro elio i nv<>hizH>m<ri di Mattogro'.so, occuparono ia <<ipit:ile e assassiiii'vono il Presidente dello Stato. DìrTu^rTFropTMARTINO^ASSANO Gerente responsabile, LEONARDO MORISCO COMUNICATO La sottoscritta ditta risentita nel proprio onoro si permette di chiederò all'egregio Avv. Vincenzo Terlizzi di Trani .se e conscio di quanto ha pubblicato in una memoria stampata a difesa della ditta Nicola Ventura di Mauro Bisceglie. o ciò in conseguenza di unsi causa da noi promos«a a quest'ultima pel ricupero d'un nostro credito. Se affermativamente, invitiamo l'avvocato Terlizzi a darci pubblicamente spiegazioni in merito, perché ci sembra « non lecito e poco serio » quando un avvocato per sostenere la difesa del suo cliente crede di valersi della toga per denigrare il nome di persone oneste lanciando a suo beneplacito accuse infondate, al solo scopo di predominare nell'animo di magistrati. >on conosciamo la legge, certo come P avv. Terlizzi, ma riteniamo però che questa concoda agli avvocati il solo diritto di esercitare la propria professione, e non quella di pubblici diffamatori « a scopo di lucro» perché in questo ultimo caso il codice penale Italiano sarebbe in contraddizione punendo severamente i reati di diffamazione !! In ogni caso ci permetta P avv. Terlizzi un consiglio, cioè quello di seguire per l'avvenire la causa, discutendo le linee di folto e diritto e se di queste come nella nostra cau^a egli non sapesse trovarne « Rinunci alla Difesa » ma non faccia mai cadere l'abilità della sua professione, per scendere in quella di un volgare diffamatoli. Ditta: Fi NTELLI SACCA Pillala di Lipsia Lipsia b Luglio 1!XX>. Spigolature Scientifiche Importante per medici Bd ammalati Dal « Corriere dei Tribunali > di Napoli, N.» 61, 17 dicembre 1005. Il « Metarsolo » In Tribunale Innanzi alla 411 sezione penale del nostro tribunale presieduta da queir integra coscienza di magistrato che è il barone Magliano. P. M. il cav. Toro, si è svolto uu interessantissimo processo per contraffazione di marche e segni distintivi di fabbriche a carico di Vittozzi Ciro e De Lutio Gennaro, ambedue di Napoli, in danno della ditta F, Bouty. Questa Ditta di Parigi preparò col proprio sistema, e cioè sotto forma di pii j lele, gocce ed ampolle, il Metilaminalo Bisodwo, dando al novelio prodotto il nome fantastico, nuovo, non mai usato, di Metarsolo, e non mancò di far deposito della marca presso il tribunale commerciale di Parigi e presso 1' Ufficio Intemazionale di Berna, H novello farmaco ottenne degli splendidi risultati terapeutici, ed in breve tempo venne magni ficaio in molteplici, pubblicazioni scientifiche. Intanto da alcuni mali intenzionati incominciarono a farsi dei preparati di Metìlarsinato Nisodico, ai quali, illegittimamente, fu posto il nome specifico di Metarsolo Boullg, appunto per far trovare una raasomiglianza col vero nomo Botitg e trarre in inganno i consumatori. Avendo la ditta Bouly avuto sentore della frode, diede incarico al suo unico rappsesentante in Italia, signor Detkcn di Napoli, perche i responsabili t'osselo scoponi o deferiti alla giustizia. Cosi, a seguito d' indagini, fu istruito processo contro i nominati Vittozzi Ciro e De Lutio Gennaro. Dopo una lunga e laboriosa istruttoria, ambedue vennero rinviati al giudizio dei tiibunale per rispondere di contraffazione di marche e segni distintivi di fabbriche. Il tribunale ha dichiarato il Vittozzi Ciro responsabile del reato attribuitogli col benefìcio delle attenuanti e lo ha condannato a giorni 60 di reclusione e 1(50 Uro di inulta, sospendendo per 5 anni la esecuzione della sentenza. Ila assoluto, poi, il De Lutio Gennaro per inesistenza di reato. N. d. R. Ci risparmiamo qualsiasi commento al riguardo, contentandoci di ri portare integralmente il pronunziato del la giustizia. Solo crediamo utile richiamare l'attenzione dei nostri lettori sulla incontestabile efficacia dei preparati Ho'My. riconosciuta perfino davanti al magistrato ed invitiamo gì' interessati a richiederne la letteratura gratis al signor Emi''o Datken, Napoli. Depositi Ilari: farmacia Fato, Ditta F. Lippohb, Fratelli Monteleone, Paganini, Villani e ('.. Zini Bemì J3iaucardi e C. Foggili; Farmacia Accettulli, /vecce: Katfiir>|(> <'idilli, Taralito: Grittani t Farmacia Pupino, C FERRO CHINABISLERI Tolele la Saltile?? & indicatisbimo pei nervosi, gli anemici, i deboli di stomaco. Il ohiariosimo DoU. EGIDIO D'ADDA scri<> averne ottenuto i più MIL.AMO « benefìci effetti, massime nella cura8 dell'anemia e debolezza di ventri« colo ». NOEEffil Acquaia tavola Esigere la marca « Sorgeutc Angelica F. BrsM'im & C. MU.ANO ( ANNO li ) ISTITUTO CHIRURGICO ORTOPEDICO GINECOLOGICO DI SALUTE ( VIA DANTE ALIGHIERI N. 32) DIRETTO DAL DOTT. FLORENZO JAJA DI GIOVAMI Dirottolo Sanitario e Chirurgo Primario dell' Ospedale di Conversano sia Coadiutore della Clinipa Chirurgica o Chirurgo dell' Ospedale di Maria Nuova di Firenze. i in Bari, Via Danto Alighieri 32, tutti i giorni dal)lu or0 u alle Vó> \ in Conversano, nei giorni di Lunedì, Mercoledì, ( Venerdì e Domenica dalle ore 8 alle 10. PMkiQIII TA7MNI Il Gav. Dottoi FLORENZO JAJA 31EDJC0 DELL' OSPEDALE CONSORZIALE DI BARI Direttore del Dispensario Celtico Governativo^ già Assistente del Prcf. T. De Àmicis a del Prof. 0. Pellizzari. Da consultazioni tutti i giorni meno i festivi, dalle oro il allo 13 in VIA PUTIGNANI 56 P.P. LO ZUCCHERO ò come il pane ed il sale un prodotto di prima necessità. Aggiunto all'alimentazione ordinaria raddoppia lo forze. Per assorbire dello zucchero senza inconvenienti e col massimo piacere, bisogna bere, dopo ogni pasto, un bicchierino del tanto rinomato IJQUORB »^IM#W>C>A il quale contiene circa 18 grammi di zucchero. Specialità della Casa Alberti di Benevoli to. — Fornitrice di S. M. i! Ilo d' Italia. L'ERNIA Applicazione del Cinto, Fisiologico Clacett premialo con lìvdagita d'oro e brevettata dal li. Governo. Aderendo ad insistenti richiesto d.i parte di numerosi clienti, 1' inventore ili questo celebre apparecchio, si tratterrà » Bari ancora otto giorni, e oioò fino a tutt) il 15 corr.senz'nitro ilifloriro^ssoinU» atteso a Lecce, ove dal 18 corr. in poi allog^orà all'Albergo Vittoria,. Non perdano t'impo ^li erniosi, a munirsi di ipie sto portentoso cinto che 1>J numerosi ,tp. p'icazioui eseguito durante questi vnti L'inni:, lo hanno rewi celebro am l < in l>.iri ove medici o dienti hanno ia'io ,i Rara per dimostrarne, i pregi. t'abinetto aporto tutti i giorni <!,i||e (i aJlo 12 o dalle ir> alle 17 all'alberai .leiKiaorpjimento Bari. Scgiv/ozzit massima < Visi la a dolute Ho. GIUSEPPE SMURHG RIPARATORE ED ACCORDATOLE DI PIANOFORTI Fnhiii'iciitiic di corde per mandolino e chitarra t* A. 1* I VIA JMAXZONI, N. lor. v. è il nome d'una :nar. h .. a ihi calza, con la qual>' ognuno(uomo o dolina) stand" ava^ sa propria può guadagnare % senza fatica un minimo di Lire ff ai giorno perché noi comporamo nulo il lavoro r8eguito, —I nonni cataloghi istruiscono, << m.._ provano e spiegano i gini.di vantaggi della « Mondiale >. Per schiarimenti rivolgerai al sig. Giovanni Floritta, via Nicolai, N. •>•"> Bari, Adente per le Pu. K'He della Società per le Macchine da Calza ad uso di Famiglia Maestro e C.MilanoTÌTBANCA COMMERCIALE ITALIANA SUCCURSALE DI BARI Via Sparano N. 62 eseguisce ordini di borsa per acquisti e vendite tanto nel Regno che aiEstero. UXICO GRAN DEPOSITO CRISTALLERIE. PORCELLANE E TERRAGLIE RICHARD G1N0RI E DI ALTRE CASE ESTERE E NAZIONALI V A S TIS 8 fM OATSO II T T M E N T 0 Servizi d<t taro/a, da caffè, da li</uori. da toletta, tla camera ecc. L'alidi lnhi'i. Orologi, Sonpcn.<i</iti e ì.umi d'ogni sistemu. l'osuterie, (inaiiti e re, Articoli canti li nuli i. in ferri) smaltititi. SPliCI ALITA ARTÌCOLI FER HEGAL1 E PER LUCE ELETTRICA presso MICHELE CASSANO FU ONOFRIO BARI GIACOMO GIANNINI FU CLEMENTE in Bari €or»so Vittorio Eiiianuele 132 Avverte il pubblico e la spettabile clienHa ili essere in grado di poter fornire suonai» per piani melodici a qua tiro ottavi con cartone sceltissimo fabbricato espressa moni e, al prezzo di Cent. 40 al metro. Per chi desidera musica a piacere, nun compresa noi catalogo, è pregalo mandarla scritta per pianoforte che sarà subito ridotta e spedita al prezzo eccezionale di Cent. 50 al meiro. N. B. — Per non cadere nelle più amare delusioni la Huindicata Ditta offre gratis a tutti i possessori di piani melodici che non ancora hanno comprata la sua musica; metri tre di cartone musicato, e ciò allo scopo di dimostrare la solidità e la ricchezza delle note contenute. Piani melodici nuovi a 4 ottave della rinomata fabbrica Racca di Bologna con corredo di 1<K> metri di musica a scelta si cedono a titolo di reclame per Lire 210. LAB0RAT0RI PER CORREDI DA SPOSA SARTORIA B10DISTERIA BIANCHERIA CONFEZIONI Ricco e nuovo assortimento di stoffe dì seta — Specialità in stoffe fine di lana, ultimo gusto Coperte di seta di merletti, piquet inglese, reps.— Colossale assortimento di coloni da L. 0,80, 0,35, 0,30 ecc.— Telerie conveuientissime in battista, lino e cotone —• Tele famiglia in ogni altezza da L. 0,35, '>,40, 0,50, 0.60 — Servizi da tavola in tela di fiandra extra, di lino, di cotone da L. 3 in sopra — Biancheria a spugna da bagni—Asciugamani grandi da L. 1,00. i,2ò. Lenzuola grandi L. 5,25 — Accappatoi L. S. Per Uomo Giacche in alpacas brillante, le vere inglesi di Ruben durata garantita da L. 5,25, 7.25, 8,25, IO. Ditta GIUSEPPE TABERNACOLO • BARI FRATELLI DIANA filiate Oimnia, 7» BURI Roberto ta lari, u Zuccheri, Caffè, Droghe. Coloniali. Legumi, Risi, Pepe, Biscotti, Mandorle, Sapone, Spiriti, Marsala. Vermouth, Liquori, Cioccof;tu, Confetti, eco. MERCI GARENTITE PURISSIMI] eli Assaggio di liquori, Vermouth e Marsala Per convincersi della massima convenienza si premii l'aro degli acquieti di prova sHTProfEssionalB FemìHiT" GIUSEPP1NA BOREAANGELI Cadsule Santal Salole Emery (Vedi avviso in quarta pagina). Stai). Tip, del "Corriere delle Puglie" Cavour Corso Speciale d'Insegnamento noi mesi di Luglio, Agosto e Settembre di Taglio, Cucito a mano e macchina, Sartoria, Ricamo in bianco e in seta, Fiori artificiali, Merletti ad ago e a fuselli, .Stiro Ricca collezione di figurini secondo 1' evoluzione della moda. Tutte le alunno hanno diritti) di lave lavori propri. ti» cavando così il duplice vantaggio di istruirsi e di usuiruiie dei benefici noi lavori eseguiti per proprio uso. Tassa mensile L. 3 anticipate Giovedì 12 Luglio 1906
FI PROGRESSO PE8 LI SCIENZA MEDIASTE I MEDICINALI GASILE N. CABILE XFI MESI ESTIVI T Confetti Casile danno alla via genito uriuaria il suo stato normale, evitando 1' uso delle pericolosissime candelette tolgono calmano istante, neamente il bruciore e la frequenza di urinare gli unici che guariscono radicalmente i Restringimenti uretrali, Prostatiti, Uretriti, Cistiti, Catarri della vescica, calcoli, twontinenza d' urina, flussi blenorragici, (goccetfa militare) ecc. Una scatola di Confetti con la dovuta istruzione L. 8,00—II lloob depurativo Casile ottimo ricostituente antisifilitico e rinfrescante del sangue guarisce completamente e Siviera di Chieda 236 radicalmente la Sifilide, Anemia, Impellenza, dolori NAPOLI delle ossa, del nei~vo.se/atico, adertiti, macchie della pelle, perdite seminali, polluzioni, spermatorrea, epertismo, albuminuria, nero fola, linfatismo, rachitismo, linfoadeaoma, isterilita neuravtenia ecc. Un n<« < <>u di Roob Casile con Li dovuta istruzione L. 2,50. La Iniezione Casile guarisce i flussi biamhi, catarri acuti e cronici, scóli blenorragici, ulceri, leucorrea, dismenorrea, vaginiti, uretriti, endometriti, vulviti, balaniti, erosioni del collo dell' utero (piaghetta) ecc. Un flacon d'Iniezione con la dovuta istruzione L. 2,50. Di vendita in tutte le accreditate farmacie opresso l'inventore StradaRiviera di Ghiaia N. 235, Napoli. — In Bari presso la Farmacia F.sco Lippolis, Piazza Massari 85, 36, 87 Attilio, Romita ed altre. Par maggiori Ì.chiarimenti dirigersi al Sig. N. Casile Riviera di Ghiaia' N. 285 Napoli, ("Laboratorio Chimico Farmaceutico) che si otterrà risposta gratis e con assoluta riserva. Celebrità mediche estere e nazionali riconoscono nei medicinali Casile un vero progresso nesia scienza Avviso—Desiderando guarirsi so qualche rivenditore volesse darvi altroprodotto per non tenere egli i rinomati medicinali Casile dirigetevi subitoall' inventore che lai vi farà la spedizione a giro di posta. «•o S §oc a. co io g* O 3 ui a §5 < a. a. < Si eseguiscono — a pressi aesolutameute miri e r.<n artistica lavori di ogni tjpnere in iloti freachi e qecohi, m potcell'um P >n bronco, I giardini della Ditta SODO ai completo, potendo «•as: offrirò piante di ogni specie dt»l ficn j I'I ' corcati elio rnuid1 }"antft d' ornamento. Tutto ai esegu.HC» co'i vei» Tarditàanche dietro un semplice cenno trtle/jratico" Si accettano ancko ordinazioni per lo impianto e manntenzione di pubbì.si e privati giardni. OOOOf PEL BUCATO adoperate soltanto la ° SAPONINA (articolo brevettato Nome depositato) Sostituisco con grandi vantaggi la cenerò, la lisciva, e le materie corrosivo (cloruro di calco ecc.) toglie lo macchio del vino, sangue occ. Rendo la biancheria candida e morbida senza intaccarne il tessuto. La Saponina è sinonimo di: 1. Economia di tempo e di sapone. 2. Igiene e conservazione della biancheria. Unioi f«t>t>i*lotti*ti» ENRICO HEiMANN & C. VIA QAE1AN0 CASTIGLJA 26 Malattìe Capsule Santal Salole Emery II più potente antiblenorragico finora conosciuto, guarigione sicura in pochi giorni. Guardarsi bene dalle molte artificiose imitazioni. DEPOSITO GENERALE C. BONAVIA e F.e S. NEGRI e Co — BOLOGNA Vendita in tutte le Farmacie Fornitori dei principali Istituti del regno. Vendita in BARI presso FELICE GARGANO MA PICGIMI 35 0 In BARLETTA e circondario presso MARIANO DELUSANTI 0 Agente generale per le provincie di Bari, Lecce e Cir0 condario di Foggia 0 I». A. SUSCA.BARI I BAGNI ARTIFICIALI preparati con razionali concetti scientifici, sono di gran sollievo all'umanità sofferente, che non può recarsi sulle rispettive sorgenti naturali. Molti preparatori competenti e scrupolosi ne hanno confermata l'indiscutibile efficacia, accreditandone l'uso da oltre un ventennio. Moltissimi, basandosi sulla sola concorrenza, sorprendono la buona fede, discreditandone i pregi. Prima di farne acquisto consultino il proprio Medico di famiglia. Per la cura completa di qualunque bagno, ne occorrono venti a venlieinque. Si accorda il massimo sconto e si spedisce gratis il termometro relativo con la doppia scala. Oltre ai bagni artificiali alcalinoeffervescenle termominerali, carbonicoferruginosi, solfurei e di tiare abbiamo in vendita della Pasta di Mandorle preparata ed aromatizzata per bagno profilattico igienico. Questa pasta usandosi in piccole quantità nel lavarsi le mani, la faccia ed il collo, dona alla pelle freschezza e morbidezza, preservando, specie le mani, dai noiosi sudori estivi. Chi brama una bibita piacevole digestiva ricostituente, chieda i Sali per l'acqua ferrata artificiale. FARMACIA DEL CAPRIO Ooirpi Volete vestir bene ed eleganti ? Rivolgetevi alla SARTORIA MILITARE ADOLFO TAMBURO Ponte della Maddalena, 53 — NAPOLI dove troverete uniformi, chepi, berretti, sciabole, spalline, pennacchi, ricami, bottoni e galloni a prezzi da non temere concorrenza. — A richiesta si spedisce il catalogo speciale per Corpi Musicali. — Per importanti commissioni si accettano pagamenti a dilazioue. L. Fontana C0STANT1N0P0LI 88 NAPOLI SEDIE DI VIENNA LIRE 4,80 EBANISTERIA DI LUSSO Fondata il 1752 RTE Via Roma, già Toledo, 827 N A P 0 LI . IRRIST» LI CADDI A DEI CAPELLI SE FORTIFICA E, BULBO DISTRUGGE LA FORFORA HE IMPEDISCE LA RIPIODOZIOB t BENDE BARBA E CAPELLI LUCIDI MORBIDI, SEMPLICE, AL PETROLIO, e AMMONIACALE SOAYEMEHTE PBOFOMATA 0 IIODOii. L. 1.75 il flacone; flao. doppio L. 8JH^ dai principati Pro fumi ari e Parrucchieri ^_ 10MA NAPOLI TORINO • GEKOVA PALllMfj OamnxUstonl per corritpondenia: JOLAJXO, Ti» Faolo Frisi, 98, MILAJTO ^[SVILUPPA usate LEUBRONCHINA A. Barcellona Guaris.ce le affezioni bronco catariali calma rapidamente lo stimolo della tosse, airoata nei primi stadi lo sviluppo della pubercolosi, è gradevole al gns>to e non tnxlixft disturbi ^astro enterite. Vendevi nelle primarie farmacie dej regno e pic'to 1' inventore A. BarccHona Catania. Pte/s«i dolla hnccetta L. 2,50 depositarii per Bari e Provine R. lìruversità di Napoli \J Eubronehina Barcellona corrisponde mirabilmente alle indicazioni curative delle affezioni hroncopulmonali cronkhe per la sua azione sedativa, catarrettica e bacillicida. Ne ho sperimentata nella mia pratica la tolleranza, e gli effetti terapici. Napoli, febbraio 1094. Prof. FERDINANDO FAZIO Pareggiato in Patologia, Propedeutica e din. Medica presso la R. Università di Napoli Direttore nell' Ospedale degli Incurabili, ia Zini Berni Biancanli e C. Piazzale Staziono.p p V«ndil.« al dettaglio presso le Primario Farmacie presso A. Romita, Farmacia, Via Quintino Sella. COLPE GIOVANILI ovvero Specchio della gioventù. Nozioni e consigli indispensabili a coloro che combattono ed altre tristi conseguenze di eccessi ed abusi sessuali. Trattato con incisioni che spedisce raccomandato e con segretezza l'autore Prof. E. Singer, Viale Venezia, 28, MILANO, contro 1' invio di L. 3'60, NOVITÀ! PER LE SIGNORE Massima economia ed eleganza Iniziali ricamato Bianche o Rosse in ogni grandezza (Resistenti a qualunquebucato) chieder* alla Ditta O. FAGLIA il campionario con istruzione per l'applicatone^ unitamente alle ultime novità di borili, pizzi e ricami, che piene subito spedito gratis e franco. FERNET BRANCA AKA.RO, TONICO, CORROBORANTE, DlUESTl T9 Hp«cI»lltK del FRATEMJ KBAJiCA di Milano altro »)>edal[1h della Ditta «HJNACi t'BKKE E LIQUOBI | V1M) aavèrlenr | SCIROPPO K COK&EBVE | VERMOUTH GIUNArlXAKODA CHAMPA8NA ERTBATTO DI TAMARINDO (LIQUIDO ANTiCONVULSIVO) Unico specifico contro rEPILESSIA Preparata a ba>o <i« intisf>p5i in'ostinale, secondo la teoria tossica del Fcrf» «• Ii.n ' ibip it" ' 'ufi' i'a< nioilmioiin ( i *t che univc sitane e pinate. )iAi Manioorau, ne^n Ainb'il.it v J^I. tifali <) n>dah o nellf Caie di salute, ("ai yi i .ini Cl.ni'M , ''''.!' 'ta(" ''|(1 ' l" rata, il rimcìio più completo, più in'i >iu • i> . "nioe <* più sn'nro i)(*l r l'epilessìK. I'f8trroep):e«>v<a. l'iaterisiitio voiga» U re ia cor««a e »l« attacchi convulsivi in genere. L'Antilepsi, ».r lnnti ,>ti ico in*e tir. de, la la e n,i oaus.i'p <V! ìaocf sso ronTulb.\<>, j>ct cui ne previene l'accatto e ne assicura la conpleia guarigione. Ogni boft. L. * per [tosta L. 4,SO, spedite al Cav. 0 BATTISTA Napoli «L, JOOOPORM1O. enTRHME • CREOSeTO Rimedio sovrano coiitroTO§Sl€ATAiRIBE09CHITI Preiiarata ron drogbo efficacissime, VÌPPO presciitta da tutti i medici, perché dall'esperienza cllnica riconosciuta il rimedio più efficace, più sicuro, più pronto e superiore a qualunque altro preparato del genere nel risolvere e vincere le tossi più ostinate, di quabiasi natura, i catarii umidì e seccai, 1« brachiti acute e croniche. LH Glifiafoterpina "rf"1 "«•"'•ippi'echio respiratorio trn ambiente antisettico, che BnnuUa o disii ugge i principii paf otfm, i,.) cui riesce rimedio sovrano in tutte le arfraioni degli oigam del respiro, delle I^UÌSÌS mipediee la dannosa diffusione e la fotale degenerazione. Ogni bottiglia costa L. 2 per posta L. 2,80, spedite al Cav. 0. Battista Napoli a base di polibromurl, estratto di canape indiana, giusquiamo e lattuga linie^fo sicuro contro I' Sempie costin»p ncll'pffetto. arreca un riposo calmo, riparatore, privo d'ogni 'drprps'ione p>i<'bica ed organica, onde riesce ^m rimedio veramente prezioso chf VÌPIIP prescritto dai più insigni Clinici in tutte le forme a" insonnia a qualunque cansa dovuta, nelle nevralgie, negli accessi asmatici, i.teiui, ed in generale in tutti i casi, anche con febbre, m cui urge rinfranca'o il povero interino. Ogni bott.L. 2,6O per postaL. 3,3O, spedite al Cav.O.BATTISTANapoll AWtSTA Pr.s»ra/lcnl specjail del Premilo Laboratorio CMolco • Parmcentko del Cav. ONORATO BATTISTA Farmacia Inglese <fet Cervo NAPOLI Corso Umberto I. N. 119, palazzo proprio. _ ^ Esigere la marca di fabbrica, lacuale munita del ritratto dell'autore è applicata sul cartonaggio che protegga le bottiglie per garentirle contro le sostituzioni e Je faismcazioni agli otricoli su!!1 iSeHIHOGBiWcirclecopyrt . H*lTU.nPS\ . gLieHROTERPiKn l*l^^}!^ >U d'" ' "^^LL^ii^"' "Pediacono V>>>U ' d'!!"! "' i PAPàgllMNI Liquore tonta» dìueMvo Dopo molteplici **<! a < uratissiu e «j«|>eriai»6 si può <*(«iciirare di tver indovifiate il miglior liquore da, tavola. Diploma d' ouore e medaglie d'oro ANTICA PIERÀ Liquore forte aromatico Ajìiihe per questo ai iia avuto fortuna di aver ottenuto la perfetta imitazione ddlla grande Chartreuse francese. (Irau premio d' onore, Parigi l'JOO. S&LVATOHE Liquore dì China ed altre sostanze toniche igienicfie (*arentiscesi, con tutta coscienza, contenere 50 grm. eh vera china ealÌHaia.— E' uti amaro, fra tanti, il più gradito. Diploma d1 onore e mcdapti« d' oro. Deposito prewo LIQUORE APPULUS Con questo nome volli mostrare ali' Europa intera che in un cantone della Puglia si fabbricano din liquori deliziosi e sublimi benaccetti da tutti i buongustai. Muinbro del Jury — Esposizione Franeoltaliano — Parigi l!X)3. ESTRATTO 01 PONCtO Liquore salutare per le sue proprietà toniche aperitivo, digestive e corroboranti. Principale pregio è la fragranza che si sviluppa servendolo ben caldo. Destò entusiasmo a Londra nel VM\. Socio corri apondente dell» Società Nazionale deiOhimiciFavinacisti di Palermo. VITO GASSANO QI POETATO BÀRB Via Abate MARSALA:CHINATO Questo maxsala, ohe ritiro dalle primarie fattorie di Sioilia, viene da aie accuratamente drogato con ohina ed altre sostante toniche e ricostituenti. Massime onorificenze dove con corse. Contiene oltre II f€5«*r«>% ìl fo»jfójr<> (Locitinn; *? l^ariienloo (a»ud<» meuianunico) aiiK» stato ogx iimedicirclecopyrt sicuro « di pronto effetto nelle FEBBRI PALUSTRI, ANEMIA, CLOROSI, NEURASTENiA, RACHÌTISMO, SCROFOLA negli ESAURIMENTI NERVOSI e nei POSTUMI D! MALATTIE INFETTIVE OPUSCOLOÉ SL MIGLIORE RICOSTITUENTE PER ! BAMBINICHIEDERE Un 3 la Bottiglia L. 3 la Scalala di ampollini stirilizzala p«r «so Ipodirnim. FAItMACIA INTERNAZIONALE 4 Via Calabritto In Bar); Si vendo in tutte le Farmacie — Grossisti: Sigg. Zini, Bemi, Siancardi e Ci Paganini o Villani, Giovedì 12 Luglio 1906
.

Devi aggiornare Flash Player
Per sfogliare Virtual Newspaper hai bisogno di Adobe Flash Player versione 8 o successive.
Clicca sotto per scaricare la versione aggiornata:
Get Flash

Help

Pagine

multimedia

Password dimenticata? Clicca qui

[ ]