l,\ GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO mercoledì 13 marzo 1929 Pag. <i~CRONAC A C'ITI La Mi ÉÌ fieri i\ li Come ormai è ben noto, dal 12 ai 27 aprile prossimo, avrà luogo a Milano la consueta Fiera, la più importante fra le diverge rassegne economiche nazionali, alla quale il Consiglio Provinciale delFEcoiì!i;ni."i, unitamente agli altri di Kosgia, Jiivfi\ Taranto e Brindisi, parteciperà, 1a<Mli!arido, nei miglior modo e mezzo. le fìiHe provinciali aderenti alla mostra rollo'f:\.i rii Puglia. Il Comitato nelle ultime sedute ha «•taIn'lifr, fUn accanto a quella industriale refiiinni'1. quest'anno trovi posto anche una particolare esposizione di prodotti agrivoli earaftoristici di Puglia, mancata nelle manifestazioni precedenti, nonostante la ansiosa e costante richiesta di visitatori 1 adeschi ed in genere di altre Nazioni ». r.tirnpa. E consisterà nella presentazione oi cassette campionarie, dei vari tipi di mandorle, carrube, semi, cereali, lenticchie, legumi, se non pure «ed hi tempo», di primizie e frutta fresca, oltre ai vini fé agli filii in bottiglie. Di questi due ultimi prodotti sfusi saranno immessi, il •sino in flfganfi barilotti, e l'olio in anfore originali di Murano. La mostra avrà luogo nel consueto Padiglione «Puglia» anziché per provincia, per gruppi merceologici regionali, e ciò per rispondere ad un' criterio più razionale secondo le istruzioni della direzione della Fiera. Le adesioni delle ditte do\ranno pervenire direttamente all'Ufficio provinciale dell'Economia di Bari (ex Camera di Commercio) non olire il 18 marzo corrente, e le casse campioni dovranno essere recapitate in Bari presso l'Agenzia di spedizioni Sebastiano Losito, non oltre il 23 corrente. Si fa eccezione soltanto per il trasporto di primizie o frutta fresche che nelle apposite cassette potranno essere spedite a mezzo della stessa Agenzia anche 1"8 aprile prossimo. Tutte le spese di trasporto da Bari a Milano e viceversa, posteggio e rappresentanza in Fiera restano ad esclusivo carico del Consiglio Provinciale dell'Economia di Bari. La ditta curerà di unire ai campioni. istni7inni a stampa circa i prezzi e le condizioni di vendita, oltre una leggenda, pure a slampa della ditta stessa, della dimensione di centimetri 10 per 30. Ciò promesso, il Consiglio Provinciale dell'Economia rhnlge la più viva esortazione alle ditte, che sono nella provincia nll'a\ansuarrlia. di partecipare alia mondiale competizione del lavoro e della produzione, anche e sopraiullo perché la Puglia industriale, commerciale ed agrii., 5 tox „« ,IÌ s. E. ^i^'i L'inizio della Scuola di Tiro allaD. A. T. Una grande adunata, comandanti « di truppe gli j iSa, crmip sempre e mai seconda ad altra reirinnf, do\rà essere presente tulle le \olfe che la Nazione la chiami in linea. L'affluenza di aderenti, di compratori, di affavi e di pubblico, e la facoltà di attrazione e di suggestione del più vasto innipiohario di prodotti asricoli ed induMriali d'Italia e di altre 'J3 Nazioni, fra le più ricche e progredite, pongono questa grandiosa rassegna economica fra le più apprezzale di tutte le imprese similari del mondo. Perciò la Fiera di Milano ha acquistato ormai il diritto di funzionare anche da orjrnni^mo di collaborazione 0. di fianchog'/iamenro della peonnmin nazionale. fili industriali ed i compratori che vivono fra le jjrandi correnti di rapporti internazionali, non possono quindi fare a meno di partecipare a questa forma di Borsa mondiale delle merci, nella quale e certo più agevole incontrare nuovi ori erifamenti commerciali e nuovi termini di paragone e di stimolo per migliorare e sviluppare sempre più, attraverso una leale concorrenza, l'affermazione della produzione e del lavoro nazionali. < . *^~« In memoria di Re Umberto I Domani, nllc ore 10.30, nella TI. Basìlica di S. Nicola saranno celebrati solenni funerali in suffragio del compianto Re Umberto I. A causa del lavori di restauro in eorso, la funzione avrà luogo, come nello scorso anno, nella Basilica inferiore. Gli inviti per eia hanno dovuto essere limitati alle principali autorità. Il passaggio del Ministro della lleal €asa Albaneso Proveniente da Roma, ieri mattina fece ritorno nella nostra città S. E. il Ministro della Keal Casa Albanese comm. Libobova Ekrem, il quale, iersera, alle ore 19, prose gut per Dura zzo a bordo del piroscafo « Otranto » della Società Puglia. S. E. Libohova fu salutato all'arrivo da rensole generale d'Albania corani. Kodlieli ed alla partenza, a bordo dell' « Otranto », dn vice Questore cav. uff. Testa," dal eommis savio di pubblica sicurezza della sezione Por io, cav. uff. Cammeo, dal console Kodlieli e da numerosi connazionali. Un servizio pefiod'co marittimo per io scarico rii carne congelata Su proposta della locale Direzione di Coni, taissariato Militare, il Ministero della Guer ra ha disposto che la carne congelata, prò veniente dall'America e dall'Africa, destina la al rifornimento delle truppe del Corpo d Armata, d'ora in avanti, venga sbarcata ne nostro porto. Ieri mattina, in conseguenza, approdò pe la prima volta ni ruolo foraneo il piroscafo « Norge » del Compartimento Marittimo di Genova, con un carico di 1500 quintali di curne congelata proveniente da Montevideo. IJB operazioni di sbarco furono completate ieri stesso con la massima sollecitudine, grazie alla efficiente attrezzatura del porto, e V ingente carico fu celermeute immesso in alcune celle del frigorifero della Società per l'Esercizio dei Frigoriferi Meridionali, da «lore giornalmente la carne sarà irradiata ' ai varii presidi del Corpo di Armata. t'onteniporaueamente giunse ieri nulla nostra città la Commissione ministeriale pel .collaudo della carne presieduta dal generale iomnù&<ario comm. Giuseppe Ruardi, il quale è assistito dal colonnello veterinario dott. lìiKVll. La Commissione assistette alle operazioni di sbarco della farne. il istituzione di qxieslo nuovo servizio peTiodieo marittimo riuscirà di non poco vantaggio i*>r la nostra città e, particolarmente, per la marineria barese; è un servizio che servirsi, senza dubbio, a concorrere al maggiore inerottionlo del nostro porto. Per qucMo beneficio ottennio va dnta Wwle al U»iilc Ccmtnissiiriato. Militare e iter esso .«iH'esTt'gio colonnello commissario cav. GrimaWl. ufficiale coito e distintissimo, dotato di Htecia'.e attività che spiepi con eri!eii a vuntnpgio dell'Amministrazione mi litare e di Buri. Col treno delle 8.45 è rientrato ieri S. E. il Prefetlo uoinni. Albini che si era recato a Roma per l'Assemblea quinquennale del Regime ove parteciparono anche autorità e rappresentanze baresi. Ad ossequiarlo alla stazione erano «•onvenuti : il Commissario straordinario al Comune cav. dott Velia col capo di gabinetto cav. Monetti, il Commissario alla Provincia prof. Viterbo. il vico Prefetto comm. dott. Cessari con il capo di gabinetto oav. dott. Colucci e il segretario particolare di S. K. il Prefetto cav. dott. Pavone, il v. Questore cav. Testa col Capo di gabinetto cav. dott. Xnzzl, il Capo di Slato Maggiore della 13. Zona della Milizia console ing. Girtsfredi, il comandante della Divisione elei Carabinieri tanenie colonnello Gorì. Con lo stesso treno facevano ritorno S. E. il generale PiolaCa selli, il Segretario Federale prof. d'Addabbo. il comandante della 13. Zoiiu della Milizia generale Vernè, la .signora Gorjnx Delegala dei Fasci Feminill. il senatore De Tullio, l'oii. Postiglione, il nostro Direttore, il comm. Borrelli, il console generale Candela e i consoli Piazza e Gardelli. La visita di una comitiva di studenti Iugoslavi Ieri mattina, alle ore 7, a bordo del piroscafo iugoslavo «Petha», proveniente da Gravosa, giunsero nella nostra città 17 studenti dell' Accademia Commerciale di Ragusa. Gli studenti, che erano accompagnati dal direttore dell' Istiruto prof. Irbaveic e da alcuni professori, furono salutati all'arrivo dal segretario del consolato jugoslavo Todor Nikolitcli, e da una rappresentanza di alunni del nostro Istituto Medio Commerciale col prof. Fornarelli ed il segretario rag. Scattonc. La comitiva ha preso alloggio ali' Hotel « Adria ». Ieri mattina stessa gli studenti, accompagnati dagli insegnanti, si recarono a visitare l'Istituto Medio Commerciale, dove furono fatti segno ad una dimostrazione di simpatia da parte dei compagni italiani. Agli ospiti, la direzione dell' Istituto dopo la visita ai locali ed ai gabinetti, offrì un rinfresco. Gli studenti jugoslavi passarono poi a visitare V Istituto Superiore di Commercio dove furono ricevuti dal prof. De Semo, in rappresentanza del Direttore e dal segretario dott. Morelli. Essi osservati i locali ed i bellissimi gabinetti deli' Istituto passarono a visitare la città clic girarono per lungo e per largo, per parecchio tempo. Infine si recarono nei locali del Consolalo .iugoslavo per salutare il concole signor Smilianich. Nel pomeriggio la comitiva visitò i frigoriferi della Società Meridionale ed altri stabilimenti. Slamane i giovani visiteranno la fabbrica di conserve alimentari del oav. Laroccn e lo stabilimento della ditta Peroni. Abbiamo accennato ieri al fervore di attività clic pervade la Milizia della XIII £••>na. e abbiamo accennato anche a tilt tu una &*rie di manifestazioni che noi mes in corso continueranno l'addestramento tecnico delle legioni ai vari compiti ai quali le destina la loro Per ordine di tempo e per importanza, tiene il primo posto fra queste mani festa/ioni lfi grttndc manovra tattica die nei giorni 17 e 18 si svolgerà a Barletta <v alla quale eol1 H bore ratino con la Milizia, Ksercilo, Marina ed Aeronautica. Da. oggi «1 22 corrente si svolgerà inivece a Bari la Scuola di Tiro contraerei. manifestazione anche questa, sia per gli scopi ai quali mini, sia per la completezza con la quale il programma, di queste giornate, che saranno d'intenso lavoro, è stato tracciato. Vi saranno esercitazioni tatlielie, conferenze esplicative, spiegazioni sull'uso dell'arma. Converranno per queste ragioni a Bari comandanti e truppe delle Camice Nere. Col treno delle oio 8,45 di ieri sono già arrivati da Roma il console generale Battaglia, comandante della Difesa Antiarea di Milano, il console generale Danese, comandante della Difesa Antiarea di Verona, il console generale Colombino, comandante della Difesa Aiitiarea di Bologna, il console Serra, comandante quella dell'Urbe, il console Putzolu, comandante quel!.] di Genova, il console Bolliseli comandante quella di Kavo'nn. il erosole Stefani, capo dell'ufficio Ispettorato Generale della D. A. T., wii due ufficiali del K. Esercito maggiore Malvani e capitalo Giiz, entrambi ufficiali di collegamento del Ministero della Guerra e della D. A. T. Coma abbinino già annunciato, arriverà oggi il generale Giorgio Nobili, Ispettore Generale della IL A. T. il quale oltre a jiivsenxiare alle esercii azioni, terrà alle 31,30 una conferenza esplicativa nell'aula concigli aro del Palazzo di Citta. Tinte le Camice Nere sono già ai loro \w stt di mobilitazione e le varie batterie si apprestano a compierò i loro esperimenti. Noi giorni 10 e 17 le Batterie 341 e 242 lì Bari eseguiranno tiri a proiettile contro sagomo lanciate in aria. Lo Batterie 243 e 244 di Bari ofeguir.inno le stesse istruzioni nei giorni 21 e 22. Nei giorni 17 e 22 par. teciperanno ai tiri le squadre mitragliatrici della 152. Legione di I>ece. della 14S. Legione <li Foggia, della I."i5. rii M.itera e della 151. di Bari. Durante la Scuola sarà eseguito un (sperimento di avvistamento col concorso di un velivolo concesso dalla Piazza Marittima eli Brindisi. L'esperimento si svolgerà nella zona di Gioia, Putignano, Mouopoli e S. Nicola. La rotta del velivolo sari) segnalata da una stazione Radio da Campo impiantata a Mouopoli. La prima recita della Filodrammatica del Dopolavoro II Dopolavoro Provinciale, dopo aver costituito la Federazione delle Filodrammatiche, ha proceduto nei giorni scorsi alla formazione della compagnia « tipo », affidandone la direzione tecnica al rag. Capezza. Sono già state fatte le prime prove e prossimamente la compagnia debutterà al Kursal Santalucia con « II titano » di Dario Niccodemi. Sarà questo il primo di nna serie di spettacoli che offrirà la compagnia dopolavoristica. Gomanieati riacioni e eonvoeazioni Nelle oro pomeridiane la consorte del console jugoslavo offrirà mi « thè » agli studenti connazionali che alle ore 10 ripnrtianno alla volta di Gravosa a bordo del pioseafo «Molfetfa» della Società Puglia. Beneficenza Per In mori'' della MCII'IM Agnesp Fato ti. Lonisso ri smio pervenute le seguenti fferte: Dott. K. flniii L. \ 7> per la Goccia i Lntlc e T,. là per pii nrfnrti del lledeniro Inp pcmieniro Pi'lrunilla !.. ~0 per OspedalcHo — i,;i\. \jln Laltanzio e s,i:r>ora L. 1" per i Salcsiaui del Redentore — iinseppc ed Emma Lattanzio L. 25 per le Dame di Carità — Rag. cav. Luigi Galvani fu Gius, e "signora L. 20 per le'Damo di Carità I nipoti Vito Nicola e Bina Fato L. 10 per Infanzia abbandonata e L. 10 per il Ricovero di Mendiciià. Per la morte della signora Rosa Netti ved. Jetclli e! sono pervenute le seguenti offerte: '. germani Nicola, Giuseppina e Lina Netti , 200 per le Dame di Carità di Santeramo, „. 100 per l'Orf. Calabrese di Santeramo, J. 100 per l'Ospedaletto, L. 50 per gli Orfani ìi guerra, L. t>0 per lo Sordomute, L. 50 per l'Infanzia abbandonala e L. 50 per i Deìlcienli Meridionali — Famiglie Accolti Gii eIÌO Calzo L. 50 per l'erigenda Chiesa di S. Pasquale. Per la morie del signor Emilio Pala, il cav. Michele Mondella e famiglia ci versano L. 10 per i Ciechi di guerra e L. 10 per le Opero Assistenziali del Fascio Feminile. Per la nioitt della signora Lucia Addante Mastroionurilo, la Dilla Onofrio Loconsole ci versa L. 10 per l'Asilo di Pietà e L. 10 per Segreteria Federale Fascista II discorso del Duce La Federazione comunica : li grande discorso del Duce temilo all'Assemblea Quinquennale «lei HcnkrH" deve essere letto e ronmicnUilo in sctlijnana a (ulte le organizzazioni .sindacali e a tirile le associazioni dipendenti dal Parlilo da camerali prescelti fra i dirigenti. Il nuovo direttomi) del Fascio di Minervino II Segretario Federale, esaminata la relazione del dott, Vincenzo Tota. Commissario della Federazione per il Fascio di Miervino Murge, ha nominato il secretarlo oMtico nella persona del conte Giuseppe orsi ed ha chiamato a fn.r parte del diretorio i seguenti camerati: Nicolo Carbone, >i Tria Francesco. Giorgio Michele, i ceninoli! Domenico Mosca, Enrico Anelli ed dutt. Luigi Malora. Tiro a Segno Nazionale ISTRUZIONI. — Oppi, alle ore 16,30. a\ ratino inizio, nell.i sede sociale lo istruzioni ienrienpratielie preparatorie alle prescritte esercitazioni ili tiro. Chi non frequenterà drHe istruzioni non potrà prendere parte ai ITI. La morte di Luigi Milella Dopo breve malattia è morto iersera comm. avv. Luigi Milella, amorosamente ssistito dai suoi famigliali. Giurista insigne egli era consulente del Comune dopo essere stato Sindaco della ittà. Copri molle cariche pubbliche dando irosa ovunque di rettitudine, di studio, li \olonfà e segnalandosi sempre per la sua profonda cultura e per la sua austerità. Ma soprattutto Luigi Milella fu uno studioso appassionato. Predilesse il Dante e trii altri poeti maggiori raggiungendo una vera erudiziene nel suo costante esame rii e omento ispiralo a vera dottrina. Egli era anche un cultore di studi stoici ed in queslo seguiva con rara arrne.a/ione tutte le opero e le pubblicazioni «ul periodo napoleonico, segnatamente su Napoleone e sui JN'apolenrnrìi. Kcl amava preferibilmente parlare dì Dante e di Napoleone: e lo fece anche in apporezzatissime conferenze che egli diceva con slancio e con facondia. Fu pure autore di numerose e pregevoli pubblicazioni. Fu un cittadino esemplare, amato, stimato, apprezzato, che Bari piango con sincera profonda commozione. Alla Vedova desolata, ai figli amatìssirni l'espressione del nostro sincero cordoglio. I funerali di Luigi Milella avranno luogo ggi alle ore 16 partendo dalla rn*a dell'i1', stililo in via Abate Gimma 1 io. Kli Orfani di guerra del Redentore V' . • t _. T "\ • L L « TI ? ^ i H .. / — Per la stessa ragione la Ditta Pietro Grinda ci versa L. 25 per i Tubercolotici e L. 25 per. o l'Asilo di Pietà. Il signor Giuseppe Petruzzclli ci versa L. 10 per l'Ospcdaletto. Per la morte della suocera del cav. Fcrillnnndo Argenterò, direttore dei lavori de Gran Porto, il can. Paganelli Ernanuclc e versa L. 10 per gli Orfani di guerra. Per la morte del nob. cav. Luigi Accolt OH la signora Mnriannina Mininni ved. De Belìis ci versa L. 20 per la Borsa San Ferdmando. Per la morte del signor Oronzo Longo e sono pervenute le seguenti offerte: Gl'impiegati dell'Ufficio Traffico della Soc. Puglia L 35 per la Nave Scuola Eridano — Impiccati della Società Puglia L. 50 per il Monumento ai Caduti, L. 50 per la Nave Scuola ibridano I, r>0 per gli Orfani del Redentore e h. 50 per la lampada votiva al Monumento Ossario. Per la morte del giovane Caroflglio Leo nardo, i compagni delle classi li A e II B de K Istituto Commerciale ci versano L. <3t per la cassa scolastica dell'Istituto stes&o. li Circolo Fascista «Knrico Toti» ci vers I, 130 per la Borsa Monsignor Bel Buone In memoria della signora Maddalena Or lanui, le signorine donneili ci versano L. 2 per il Ricovero di Mendicità di Turi. La signorina Rita Scnndiffo visitando 1 O spedalctto ha offerto paste e dolci e ha ver sato L. 15. pg p iiolori delle non lievi fatiche della giornata. Le due squadre in gioco si mostrarono all'alt dl t ì h è t Fascio Feminile SCUOLA SUPERIORE DELLE ASSISTEN'I DI FABBRICA. Li Delrgjzionc Proinciale rammenta che sta per sradere il ermine di iscrizione per la Scuola Superiore li S. Gregorio al Colio. Questo scuola, che .'à un nuovo campo all'attività feminile, è aggi di immediala utilità, le uscenti dalla icuola essendo immediatamente collocate con lo stipendio di L. 000 mensili. Rivolgersi a questa Delegazione per schiarimenti. CONCORSO DEL COMPONIMENTO. Sono pervenute le seguenti adesioni: 11. Isti— ;uto Commerciale, ». 8 concorronli; R Istituto Pitagora, n. 4; II. Istituto Magistrale, n. 27; Corso Integrativo, n. ;i, dalle sezioni dì Barletta, Gioia, AHamura, Corato, Terlizzi(li), Gravina, Palo del Colle, Molfetta (27), Mcdugno, Biionto (7); Privatiste: Fortunato Maria, Nardone Maria e Rosa Preziosi (Bari). CONCORSO DEL CORREDINO DA NEONATO. correnti : ... Grumo Appuln. Modugno, Coralo, AHamura, Ciioia e Barletta. ATTIVITÀ' DA SEGNALARE. — A Molfetta la sezione sanitaria ha dato assistenza a 31 gestanti con visite, iniezioni e medicinali: ed a 50 bambini con visite, iniezioni e listribuzionc di farina lattea. La sezione di beneficenza ha dato sussidi in denaro a quattro famiglie oltre l'assistenza consueta alle famiglie degli emigrati e allo famiglie numerose. Opera Nazionale Balilla GINNASTICA E SPORT. — La parlila d p.illa .il cesto {pnm.i cotnpelizinnc affatto ainiehevole) che F.illra sera ebbe luogo alla Lasa del Ballila, alla presenza ili migliaia d giovani, oltre clic ili soci e di dirigenti delle 'irjjani/.zjzioui giovanili, detto luogo ad una ili quelle manifestazioni di gioia e di cntus.nsino clic \alsc ila sol,) a ripagare 1 pro1 tozza del" momento, sì ohe non è esagerato affermare che il premio loro tributato dalla ptesidenza dell'Opera Nazionale Balilla, oltre che d.il Commissario deir«Angiulli». fu il degno cnnm.iijienlo cicli.» fatica .sostenuta. Lode meritata va al rag. Atti per l'Opera Balilla, od al signor Perronc doH'nAngiulll», por avrre, entrambi saputo spiegare tutta la loro provata competenza in una di quelle manifestazioni die più preoccupano il Regime: '.educazione fisica dei nostri giovani. CONFERENZA. 11 centurione prof. De L'glif, comandante una. Legione Avanguardisti della citta, non aveva intanto mancalo, prima, di trattenere brevemente i giovani •ni tre motivi dominanti del nuovo periodo torieo dell'Italia rinnovata: il Ducct \\ Fucilino e la IH Leva Fascista. Scuola Complementare, n. 7 consezioni di Monopoli. Spinazzola, Cl AH Milizia Volontaria CONVOCAZIONE. Si rammenta a tutti iNV militi residenti in Bari che domani, giovedì, sono precettati a presentarsi olle ore iy,:S0 alla casermctta "Vito Modugno» per l.i formazione dei reparti speciali per le manovre di Barletta. Non si ammettono g'ustiflcazioni e contro gli assetili saranno presi severi ed esemplari provvedimenti disciplinari. Tutti i militi anziani (esclusi quelli provenienti dalla 2. Leva) della 1. Coorte, dovranno presentarsi questa sera, alle ore 19 precise, alla casermetta «Modugno» per urgenti comunicazioni. Il presente avviso vale per prcccltaziono di un'ora. Carovana della R. Dogana ASSEMBLEA. Ieri questa Carovana si l tt l iriunì in assemblea generale sotto a presidenza del doti. Claudio, ispettore della R. Dogana, per procedere alla nomina delle car.rhe sociali. Appena aperta la seduta, con calda parola il console Lisco esaltò il Regime Fascista ed additò all'ammirazione il suo linee Magnifico. Fece anche rilevare l'opera in i gerarchi di Terra di Bari e specialmente quella della « Gazzetta del Mezzogiorno » diretta con tanta fede dal grand'uff. Gorjux. L'assemblea per acclamazione tributò un voto di plauso per tutti i gerarchi politici e sindacali e per il grand'uff. Gorjux e l'invio del si guente telegramma a S. E. Mussolini: «Carovana Doganale, adunata assemblea generale nomina cariche sociali sotto presidenza ispettore Dogana dott. Claudio inneggia a Voi artefice, sublime destini grande Italia ». Indi il socio Romito Nicola di Giovanni salutò la ^organizzazione dei servizi portuali; ricordò i sacrifici dì sangue compiuti dalla Carovana durante il periodo bellico e quelli del dopoguerra per apprestare un servizio di trasporto, che può competere con i migliori d'Italia; ed Infine con calda perorazione ìn\ocò l'autorevole interessamento delle autorità perché la Carovana, la più antica organizzazione portuule e la più attrezzata, sia tenuta nella dovuta considerazione. Si procedette dopo, col massimo ordine, alla nomina delle cariche sociali. Tuilo il inondo sorvegliato e continuamente vigilato dagli insuperabili prodotti della Manifattura ValigeriaPelletteriaOnibrclli. Cognetti IOVitt. Veneto 20. giunta Provinciale flmminisfrtitivo J.'aliro (fiorilo «otto l,i presidenza di S. E. i Prefetto cumin. iloti, rmjjerto Albini, si mini la Ciunta Provinciale Amministrativa chs adotti, t snellenti provvedimenti: Ilari. l\limerò 17 istanze per esonero cauzioni piccolo eoinruorcio: provvede; modificazioni alle tariffe daziarie: ordinanza: cancellazione iscrizione accesa su fabbricato on. Marino: approva. Amministrazione Provinciale. Regolamento per Laboratorio Ifrienc fi Profilassi: ordinanza. Adett,c. Concessione loculi al Cimitero, prezzi eli vendita: appro\a. AHamura. Liquidazione spose e compendi vertenza Tarozzi: approva. Anrirla Impianti Pleurici nel vecchio e nuovo Cimitero: ordinanza: contributi premio generale Bonomo i studenti universitari: approva: sussidio per Impianto ristorante a Castcl del Monte: oidlnan?a: modifica pianta organica personale daziario: approva: orario ufficio telegrafico: approva; adesione .ali' Ente por tutela del monumenti o contributo: approva; sussidio mensile all'ex guardia municipale Sfilisi Antonio: approva. Bitritlo. Numero 5 isfanzo per esonero cauziono piccolo commercio: provvede. Binrtto. SS. Rosario. Liqutdazione compenso funzionante secretano: appro \a. Biscci/lie. Rotolamento rmizionamcnto in terno servizio affissioni: approva. intanto, la ritr.i daziaria, coutrodcduzloni: approva. cimosa. :pc»;i fìtto locate ufficio postelegrafico: appro va. Cff.w»i««.s(m<7. Contributo alla Mili/.ia Ciazio naie: approdi; numero r, istanze esonero cauzio ne piccolo eoiiniiPrcio: parerò contrario. Cessa ho. Ta<.>a bestiame pel 19?«: oniman/.a. e» vernano. l'a/.io «\u Dimenali da costruzione: ap puiN.i. (iwriiiazzn. SNirnia/ioni' strade interne|iH(fanicn!o: appro\.i. Cioia. Aumento sussidio annuale e su«~uiio straordinario Congreiradono di Canta: approva; numero L'J Istanze esonero cauzioni piccolo commercio: provvede. Monopoli. Concessione suolo comunale a Cala Fontanelle: approva: transazione liie Napoletano Sante ap|iiiltiiiMTO ia<a pi>ite(f(ri(>: approva; applicazione addizionale imposta complementare sul reddito: nrpnna; numero i!7 istanze per esonero cauzioni piccolo commercio: provvede. A'oci. Sumero li! IManze. per esonero cauzioni piccolo commercio: provvede. Pbliqnnno. Capitolato lllumina/u.iip elettrica: appro'\.i. Putignmio. Istanza ili Mmiinni 'V ito. rcMituzj"im ed esonero cauzione: pareic fa\oreuil". Irani. Tvumero 10 Istanze, l'^uin'io c.nu/ioiii piccolo commercio: provvedo; istanza Modustno Ho~,i per esonero cauzione piccolo rnniiinTcin: parere favorevole: modificazione alla tariffa daziaria: ordinanza: azienda elettric.i municipalizzata, bilanci IP28 e 20: approia. Turi. Numero 3 istaiuo esonero piccolo commercio: parerò favorevole. Gesto insensato di un fattorino Ieri mattina riparò all'Ospedale Consorziale il fattorino Hocco Larizza di Vincenzo, di anni 29, da Bari, abitante a Corte Pavone S, perdio presentava sintomi di avvelenamento. Al brigadiere Andriola che lo interrogò. il Larizza dichiarò di avere ingerito dell'ai ;ool a scopo suicida in un momento di scoiiorto per dispiaceri. Il sanitario di servizio doti. Miniuni, sotopose il Larizza a lavanda gastrica riuscenlo a porto fuori pericolo. GIOVEDÌ' 14 Piccola cronaca CALENDARIO. — Mercoledì 13 marzo. — .èva il sola alle 6,28, tramonta alle 1S.TJ; èva la luna alle 7.40, tramonta alle 'io.ii. S. Eufrasla, vergine. Vangelo quaresimale (Giovanni, cap. !r : Gesft dona la vista al cieco nato. Segue uni ncoro^a inchiesta ufficiale della Smagli i <ul miracolo: risulta la verità del fatto. Funzioni religiose. — Tn S. Nicol i alle 0."•'' predica quaresimale, indi mcs*.' solenne' a^'1 IO cominciano gli esercizi spirituali.^ln . Perennando predica quaresimale. In S. .\"tonio esercizi spirituali predicati alle 1S.".I>. Novena di S. Giuseppe nella Ch;t>a prup: i e nelle altre Chiese. Domani è S. Matiide. In ?. Nicola dom?;.i anniversario rii S. M. l'mlierlo I. STATO CIVILE del 12 marzo. NXTI Quartiere (,". )furat: machi 1, trinine 2 Quartiere s. yiroia: maschi . I'1niine ."> Quartiere LUtoiìo: machi i i.n.cittPre Uè'tvvlc: l'emine •') Cffii'io 1/ MH.ÌÌC Cegìic( nrbonara: masclii "i. fmiiKic l Totale'nati 21: maschi !>. femme [•> MORTI Quartiere C. Minai: l'almirnl'l Eufemia di a. ìó, polmonite, par. carii. Quartiere S. Nicola: Panzanni Francesco ni Pasquale di m. 3, enterocolite cronica: Ancona Antonia di Luigi di a. 3, meningite: • insano Giuseppe fu Nicola di a. .^.1, niar.csn. < senile; De Liso Michele fu Vincenzo di a. >•>>, marasma senile Quartiere LUtono: Dionis , HalTaele di Antonio di a. 2, in. 6, polmoni' > influenzale; Vitueci Domenico rii Stefano m m. 2, g. 8. bronchite capillare:'De Francesei Giovanni di Gennaro ni. 2 g. 10, enlerocohtp; Grisorio EmanueJIa fu Francesco di a. 92, nu rasma senile; Romano Angela rii Giuseppe 1,1 g. il, deficienza (li sviluppo II fido VI trzioiìe Cer/licCarbonara: Di Venere Anlon •< fu Giovanni di a. 73. marasma senile: D'A!Iolieo Vito di a. .Vi, bronco polmonite Tntdi^ morti 12. t Alle ore IS di ieri, sereno come visse, ctuideva la cara esistenza, il Comm. Svv. LUIGI MILELLii ex Sindaco di Bari e già Aìvocato capo dell'Ufficio Contenzioso del Municipio di Bari all'<?t;1 di TI anni, dopo una vita tutta dedita al lavoro e alla famiglia. Xc danno il triste annunzio la vedova GIUSEPPIXA CIIARTROUX, i ligli avv. PROSPERO. .MARIA rol marito dott. ANGELO cav. FJORE, dott. ALBERTO con la moglie LUI SA ROMANELLI, i nipotini, le sorelle KLEONOKA ved. AICARDT. SOFIA ved. BATTAGLIA, il cognato ERNESTO CHARTROIJX con la moglie, la cognati GIUSEPPIXA ZOXNO ved. MILELLA ed i parenti tutti. La presente vale dì partecipazione. Si dispensa dalle visite e dai fiori. T funerali avranno luogo oggi 13 marzo, siilo ore Iti. partendo dalla casa dHlVsrtnto in via Abate Giniina, Ilo. DOMANI locatevi rilà, h. 100 per l'Infanzia abbandonata e L. 100 per il Hicovero di Mendicità — La figlia Miria col marito dott. Nicola Lupo L. 2Ci pi r lTriume Italiana Ciechi, L. ''5 per le Dune di Garitii, L. 25 per l'Infanzia abbandonai.) e L. 23 per i Deficienti Meridionali — I nipoti Nini e GUuni "Moutuiloro L. 50 per 1 uspcilalclto e L. 30 per gli Orfani dei morii in guerra. Per l'anniversario della morte nella siqiord Ida T.inzl, il marito Giacinto Traversa ci versa L 20 per le Sordomute. L. 20 per la Goccia di Latlc, L. 20 per l'Istituto dei Salesinui, L. 20 per l'Ospedaletlo o L. 20 per l'Opera Nazionale Ballila. Per la morte del cav. Francesco Pannilti, ti sip.a Vera Giusli ci versa L. 10 per l'Infùnzid abbandonato. Per la morte della signora Giuseppina Orl.indo ved. Milane ci sono pervenute le semicntl offerte: Signora Giuseppiua Milone\cil(iva Crumarossa" L. 10 per l'Infanzia abbaniJonatu — Capitano Augusto Ci'.imarossa il,. '1 runi L. 10 per l'Asilo di Pietà — Dott. prof. Paladino Cramarossa da Pisa L. 10 ncr gli Orinili di guerra — .Marino Milone L. 10 per l'Ubpcddlctlo. ld.bnaturale MARZO 1929 ile ore 19 (7 pom.) in Roma avrà luogo l'estrazione «lei numeri della Tombola Nazionale cun premi tutti in contanti por L. 500.000, i beneficio del Tubercolosario Provinciale «Carlo Sandrelli» di Arezzo. La vendita delle ultime cartelle del costo fi' Lire Due; delle tre cartelle unite del costo di L. 5 e delle Buste della Fortuna, si effettua ancora presso gli appositi incaricati che tengono esposto l'avviso della Tombola medesima. liltimc ore di vendita delle nllimc cartelle, delle Tre cartelle unite e delle liuflc della Fortuna. Auguri sinceri a tutte le generose persone elio concorsero al buon fine di questa benefica, patriottica ed umanitaria Tombola Nazionale. Una forte ingestione di " Verona!,, Iersera fu accompagnato all'Ospedale Consorziale il quarnntanovenne Nicola Chiarelli fu Pasquale, da Torre S. Susanna. e qui di passaggio, perche era stato trovato per la via in preda ad atroci dolori. Il Chiarelli, ai sauitari che gli praticarono le cure del caso, dichiarò di avere ingerita una certa quantità di «Veronal» a scopo suicida. Sulle cause che lo avrebbero indotto al passo insensato il Chiarelli ha affermato che <% tormentato da tempo da dispiaceri ìntiriii. Egli versa in gravi condizioni. \Jt% furto a Carbonara L'altra sera i ladri penetrati nell'abitazione di tale Laura Pantaleo di Angelantonio. la Modugno, in Carbonara, vi rubarono la .somma di L. KÌOO in biglietti di banca od in spezzati ed un dollaro. E' risultato che i ladri hanno potuto penetrare nell'abitazione della Pantaleo sollevando i vetri di una finestra ubicata poco pili in «Ito dal livello stradale. In sognilo ad indagini esperite dal comandante la Stazione dei carabinieri di Carbonara, maresciallo Dimicjjino. un cognato della rubata: Burtoloineuo Silvestri di Nicola. di anni 1:0. da Carbonara, ò sfato denunziato quale so.si>otfo autore del furto. Come tutti, voi «iste stato provato dai rigori del freddo del persistente inverno; for.c siete stato colpiti dall influenza, che purtroppo lascia sempre tracce profonde nell'organismo, ragione per cui siete ancora forse malazzato. 1 mali di festa persistendo, i reni tormentandovi, l'appetito mancandovi, le digestioni rimanendo difficili, le forze essendovi mancanti. Per sopperire a questo deperimento che rivela il vostro sangue essere profondamente alterato e il sistema nervoso seriamente compromesso, J voi dovete prendere ! il medicamentosuscettibilcdi ricostituire prontamente e vigorosa ! mente la ricchezza globulare de! [ vostro sangue e rendere al vostro M sistema nervoso il suo vigore, dis l\ sipanrlo altresì questo stato di lan • ( guore in voi persistente. \ Per questo voi non dovere tardare a prendere |j le Pillole Pink, . potente ricostituente degli orgs | nismi anemici e debilitati, incom ìi parabile rigeneratore del sangue e ;i dei nervi, rimedio sovrano contro j l'anemia, la nevrastenia, l'indebo \ limento generale, i disturbi dello | sviluppo e della menopausa, i mali di testa e di storico, ed il deperimento nervoso. Le Pillole Pinlc si vendono in tutte le farancie. 1. J,5o la scatola: L. "o le o scatole, franco. Non si fanno spedizioni contro assegno. Deposito genecra! : Pillole Pink, via Stelvio, 48, Milano (118). BLENORRAGIA CASA OI SALUTE PER PENNE STILOGRAFICHE Ditta E. DALLA VOLTA BARI CALEFAT!. 3circlecopyrt PREZZI HIDOTTI LAVORO ACCURATO CONSEC?.".! IMMEDIATA. Eilicieo trattamento ornativo. Pee rttL interni con Se . fi P 11T * Pillole o Cachete di MUUiA Kino Balsamici TOR] . RESI che Gsercittmo I aziono antisettica e calmante uello vie urinarie. Ogni scatola da 10J It. 13, per posta L. 20.50. J'er ! via locale con la Iniezione Indiana TORRESI tedativ», antisettica. Ogni flaconi» grande L. Lì, j>er pacco postale agginngiere 1* 6,50. .Letleratma e schiari. monti cromiti. Premiata Farmacia Dott. G. TORI RESI, Via Magenta, 29 — KOilA. In BAlìI; I"arinaoia ! Hussi, iTtumaeia Adriatica. Spec? Dot!. G. CUONZO Malattie delio Pelle, Senepee e Cure prematrimoniali Diatermia • Termoelettricità BAH! • \ ia Sparano, 79 • Orario ; ili 11618 Sai» riservai* TOSATRICI PER PECORE VERF FRANCESI r»ti«LA FACILE»E'U'HIRONDELLE* Tosatrici meccaniche francesi e americane. Airotatura Pezzi di ticambio Riparazioni Cesoie (forie) a molla per tosare pecore. Ststis a richiesta listini « Tosatrici Pecore ». Prezzi speciali ni rivenditori. ,GAUuANQ&G. r, „>
= LA CRONACHE ELLE PROVINCE Note Tarantine I! ritorno Selle auiorlta OD Roma TARAVI 0. 12. £! ai nani Iianno fallo ritorno dalla Capitale, dove si orano rerati poi" assistere ll'A l>l<?a 0<ilrt(Ti*'!'iKile. S. E. 11 Pf dtt 0T oomm. dottor l'rvincesro Benigni, il Podestà coniili. »ivv. Giovanni Spiirlora". il Comandante tltilu 15 i. L«l.«iijiie <ii hi. V. b. N. Console cav. Miih"ie (;.t'i,i. il coininissai'io Uri ferrovieri fatcisli dnlh'i' rav. Mario O:'le;mo. Le |iivdeUe auUn'ità sm:n siate ossr<{ui;;lc, ;il laro arrivo, dal vice Prefetto cav. uff. tfutt. Magliari, d.il Questore e.iv uff. tìall'i l'icconip.ignal'i dal suo capo di jrabiiH'Ilo. cav. ;i\v. jMDruma. dal comandante l'a Divisione dei BH. Carabinieri, maggioro rav. De Domimele, dal segretario generale, ilei Comune cav. avv. llufl'o," dall'avv. cav, Monniìe e dui rag. Kusso, i'isi>etlivttinente capo di gab:ii"tto e M.'jrn.'lnrio {particolare dì S. E. il Prefetto, dai capo manipolo rag. Dagnini e signor Maggioro per il Cornando "della l.Vi. Legione di M. V. S. N.. da inombri del Direttorio della Federazione Fascisi a. dal si?nnr P. P. Carelli segretario cicali uffici federali, dal capo manipolo rag. Pavone per l'Opera Nazionale EalUla. dal doti,, cav. I.eniirii e dal cav. De Giorgi per la Federazione Fascisi a desii Agricoltori, dal prof. Vclr.inn segretario provinciale, del Gruppo «lei l,i Scuola e da nitri dirigenti dì associazioni fasci»!e e di sodalizi patriottici. Nella, slessa maUiuata S. E. il Prefetto Ben'sini ha ripreso, al Palazzo del Governo, lo eccupaiioni della sua aita carica. Assemblea di arsenalotti Nella propria sede fi ù riunita, sotto la prceiili'iiza del cav. Achille Augenti, l'assemblea generale dei soci della Società Cooperativa Ar»en ijoili «Duca di Genova». ;*' è proceduto all'approvazione del bilancio <> ili molteplici provvidenze a favore degli stfsi soci. niiìndi, l'assemblea, allo soopo di rkiffermarc ancora una volta la sua indefettibile de\oimio al Duce e al Regime, ha approvato. aU'unaiiiiiiità e fra calorosissime acclamazioni, il seguente ordine del giorno: «Gli arsenalotti della Società Cooperativa «Duca d! Genova *> riuniti in assemblea generale; udita la relazione del Presidente cav. Augenti Achille approvano Incondizionatamente l'opera appastionaìa e intelligente da quest'ultimo svolta a favore del Sodalizio, in perfetta rispondenza con le direttive del Regime: riaffermano, oggi più. che mai, la loro incrollabile devozione al Governo di S. E. Bcnito Mussolini, che è guida luminosa della Patria e, con orgoglio di lavoratori redenti dal Fascismo, deliberano all'unanimità di affermarsi, nelle imminenti elezioni politiche intorno alia Lista di 5. E. Benilo Mussolini». Copie di questo nobilitiamo ordine de! giorno «ono stntfl invio te » S. E. il Prefetto comm. Benigni e al Segretario Federale prof. Magni ni" Telegrammi di omaggio vennero spediti ai Duce ed a S. E. Turati. Lo morte dì un legionario fiumano E' deceduto, nel vicino comune di S. Giorgio .Tonico, in seguito ad infermità contratta a Fiume, il nostro giovanissimo concittadino Eìlore Malarrese, grande invalido e legionario fiumano. Nel 1919, ancora adolescente, il Matarrese insieme a numerosissimi studenti tarentini, fece parte di quel « Fascio d'ordine » che con le osi ili ti con l'Austria fu inl.enmìo in M'I campo di eoii'jentram'Miiii e due Mini fratelli, riusciti a riparare in liali.i, M arruolatilo, i:ir.uroiiti dpile c'i.nseguiMize clic a loro danno 'al'! magnifico gcslu patriottico poteva avere, nelle file del nostro Esercito. I/no di etsi cadde, «la valoroso, al fronte; l'altro rimase, fcr;Ui in un combattimento. Per espressa vukmlà doll'insign'1 capitelo «li \j.sepiio Hiccardi. romandaiitedeila e Buid"i']iH onoranze sono state rrsc alla saiina del povero Marnili. Organizzalo da inons. Gallucci, 1. cappella no capo della Marina, un ••ervizio funebre in suffragio del giovanissimo infermiere è stato celebrato nella'chiesa di S. Pasquale. Vi hanno assistito il padre dell'estinto, venuto qui per assistere 11 figliuolo, il comandante Rìccardi, lo Slato Maggioro e gran parte dell'equipaggio della c'Duilio». 'Ha celebrato la messa di requiem il prof. cav. U. Andrea Martini cappellano della Marina. Terminata la funzione, || lungo corteo dei marinai e degli ufficiali della predetta regia nave, formatosi, in precedenza, presso l'Ospedale Militare Marittimo, si è ricomposto per scortare il feretro sino alia staziona ferroviaria. Quivi il comandante Hiccardi. ha pronunciato nobili parole di estremo saluto alia «alma dei Maroni. Monsignor Galluect, ha poi voluto che 11 precetto dell'Eucaristia che stamane duecento marinai hanno compiuto nella sedo del Hicrcatorio « Principe ili Napoli » fosse dedicato in suffragio di Luigi Maroui. LA VIGILANZA IQIENiCOSANITARIA. — Nel decorso ii;>;se di febbraio il locale Ufficio d'Igiene ha praticato 721 ispezioni, procedendo a n. 22 sequestri di generi alimentari per un totale di Kg. 213.223. Sono slati analizzati Oy campioni di derrate di cui 72 trovati normali, 7 alterati e 20 adulterati. Sono stale sporto all'autorità giudiziaria 13 denanzie ed elevate 10 contravvenzioni sull'igiene degli alimenti e delle bevande: S contravvenzioni sull'igiene del sunto e dell'abitato e 2i contravvenzioni ad ordinanze municipali. OFFERTE DEI MEMBRI DEL CONSIGLIO DELL'ECONOMIA PER Lft RESTAURAZIONE DELL'ERARIO. — A S. K. il Prefetto seno pervenute dal Consiglio Provinciale della Economia le seguenti ol'lrrte per la restaurazione dell'Erano dello Stato: cav. Giovanni Cinque, presidente, !.. 100; comm. Angelo Casalini, presidente della Sezione Agricola e Foresta'?, L. 100; cav. Mario Schiavoni, presidente della Sezione Industriale. L. 100; fig. Carlo C.icace, presidente della Sezione Commerciale, h. Ì0O; sig. Trlsolini Ettore, consigliere, L. 100: avv. Castellano Francesco, consigliere, L. 100; rag. Ettore Greco, consigliere, L. 100; cav. Raffaele Krasee.lla, consigliere, L. 100; rag. Martino Miccia, consigliere, L. 100; rag. cav. Giuseppe Buono, consigliere, L. 100; sig. Oreste Messina, consigliere, L. 100; ammiraglio Guido Scelsi, consigliere, L. 100; sig. Angelo Lupoli h. ino. CONOERTI DEL « TRIO JONICO ». — Giunta le dìrposizioni nnana'e dal Ministero della Pubblica. Istruzione in'asf a suluppiiro negli alunni delle scuole medie l'educazione musicalo così necessaria per non Cronaca dì Foggia il coiiiraffo [olleftivo (ii lavoro in sia tonferenza giriniigniiì Popolare l"iKiL;t.\, l'i. LViitia sera i.eiì'.iula dclì'ì'nivereità Pupohm; fascista il prof. Eringio. Lama ha tenuto l'dunuuzial.i ed attesa lezione cui «Contratto collettivo nella dottrina e nelle leggi». »d Iniziativa del Centro di Cultura e Propaganda Corporativa. Il tema della lezione, di pai [litanie attualità, ha .suscitato il massimo interesso ed ha riuriiamato un pubblico uunirinso ed iutelltt.lu.ile. 11 prof. Lama ha iniziato il suo dire osservando come oggi sia di moda parlare di sindacalismo, perche quando una grande Idea figlia e sovrasta i fasti e la vita della Nazione >• fai ale che tutti si sentano autorizzati a parlarne, sentendo l'animo teso nella grande n>petUuione della nuova realtà die si .viene eUificando. L'oratore ha accennato allo sviluppo ed alla funzione del contratto collettivo nella storia del movimento operaio. L'antichità non conobbe questa caratteristica manifeslazione del diritto pubblico, perché non ebbe la base istituzionale da cui il conU'atlo collettivo promana, cioè il sindacato, clic è un fatto assolutamente moderno. K se è vvo che sempre, in ngnl periodo dell0 sviluppo sociale, si è manifestala una necessità nsveiativa a fine ccoitoinicoproduttivo, ò altrettanto vero che soltanto nell'ultimo scorcio del secolo XVIII questa necessità diventa associazione di carattere sindacale e costituisce le prime cellule di quel vasto movimento che nel secolo successivo segnerà l'avvento del proletariato a fattore essenziale della nuova storia. Nella seconda parte delia lezione il prof. Lama ha illustrai', la impostazione concettuale e 'Intlri'iaria '' ii soluzione che il Contratto collettivo ha avuto nelk; leggi del Fascismo, trasformandosi in quel grandioso meccanismo di pacificazione sociale, istituì» di diritto pubblice., come il Fascismo l'ha inteso o accolto .'ielle sue leggi fondamental!. I/Istituto "del Contratto collettivo ebbe In passato una funzione di espediente politico più che di norma economica e giuridica, poiché la uà validità era limitala a cole.ru clic facevano parte dell'associazione stipulante. L oratore accenna quindi al gradinile riconoscimento ottr.nit» dal Contratto Cullettivn presso la Nuova //Olanda. l'Austria, la ••«rniiinia e l'Olanda, che cominciarono a dettar norme riguardo ai rapporti collettivi di lavoro. Ma ove questi ultimi ricevono un riconoscimento veramente integrale e nuovo è nella legge sindacale del Fascismi), che appunto va sotti» la denominazione dì Imctpliha giurìdica del rapporti collettivi di lavoro. La caratteristica veramente originalo e Importantissima è nel fatto che. i Contratti collettivi stipulali scemilo la Carta del lavoro hanno valore per lutti i lavoratori ed i datori di lavoro di una categoria, suino e non siano iscritti ni sindacalo; e rendono inefficaci le pattuizioni individuali, a meno che queste non stabiliscano delle condizioni di maggior vantaggio per i lavoratori. li prof. Lama ha accennato poscia alls funII prof. Lama è staie ni •!'.*•. C'impHmenlato J'Ì.I fine d^lla sua bella 'euone. Per rn<irt"rt| 12 p. v.. itile ore 18,30, è 0:1nimzìatrt la leariono dcll'avv. prof. FAiigl Slviv,o sui teina intcrrsgniitiKsinia « La lejriglazioii'; «sinUacalecorpoi'alivn e ì;\ Caria del lavoro f. L'operetta al Giordano IVi ieri seri spiare .1! Tei Irò Omunale «Umberto Gi<>vt1vii>* la Cm'irissnii.i Itallnna di OpereUr Marasca Kllep, ri"ie ha dibutUiUi brillantem.'nte rappresuntando « / vagabondi dell? striile », la bellissimi operetta che ha richiamalo un pubblico varamento eccezionale. Hanno ottenuto un Hetissinw successo il soprano Klodia Maresea. la soubrette Lina Belp la, il tenore Signorini Ìtt l il ba enntatog pp RÌonatamente e<l il comico Oontrano Trucchi. E' stala anche molto applaudita la caratteristica Klena Tani e tutto il complesso artistico ó stato fatto eegiio a manifoslazkmi di cordiale simpatia, atlravoreo Innumerevoli bis. Questa sera sarà rappresentata la suggestiva operetta del maestro Funaro * FcrfìtV» e domani sera « Dall'ago al milione ». IL GIURAMENTO DEL PODESTÀ' DI VOLTURINO. — Ha prestato Ieri il rilunle giuramento nelle inani tlelPilIustre vice .Prefetto comm. dottor ConU'giacomo il nuovo Podestà de1 CoriMitifi ili Volturino onv. uff. dntt. Frrmce.w Piccirilli, 11 qu{il<> prenderà fra giorni possesso dei suo ufficio a reKgere il qniio {• «tato ch^roito dn!!fi fiducia dei lìoGONTRIBUTI PER LA DISOCCUPAZIONE. — li Onestore cav. uff. Carusi ha raecollo i scjrucirti contributi per la disoccupazione: La vi,1.5 Battista L. 100, La Nava Luigi L. 100. Pi e rii co Nicola L. 100, D'Alessio Loronzo L. 100, Parrà Maria L. 100, Danza GiroLuno L. 1Ò0, F.nrin.i Enea L. 150, Sarti Ginvanni L. 150. Hanno offerto inoltre: Ditta G,inella società e che in alcuni casi può costituì zion0 sociale che il Contratto collettivo esplica re nnche una fonie di onesto guadagno, sono nolla vilu moderna, illustrandola nella sua imitali organizzati dai presidi delie locali scuole l'Orianza. medie di accordo co! maestro Franco Bonzi, due concerti, lt primo, al quale interverranno le aiutine delln scuola complementare « C. Coli prof. Lama hn concluso elevando un inno al'a nuova aristocrazia del lavoro e ricorda con commossa parola un pensiero di Alfredo Oria.nl. p L. 500, Leonardo Hotundi L. ;>00, Gaetano De Buse L. 200, cav. Luigi Pedone L. 200, Battista Rizii L. 50, Savorio Fraltarolo L. 300, cav. Roberto Siniscilco L. 300. Consorzio Roròrió'coop. di Cerlonola Società M. Coop. a Capitale illimitato Avviso di convocazione di assemblea del soci 1 signori soci sono convocati In assemblea generale udinaria per il giorno 31 marzo p. v. A. Vii, all'j ore nove In prima convocazione, ed alla stessa ora del di sette aprile ni seconda convocazione, qualunque sia il numero dei prosanti, nella snìa maggiore del Municipio, gantllnwnte ecmee«*>n, per discutere 11 seguen ! ìi: ordine del giorno: ! 1. Relazione del Consiglio di Amministra ' ztor.e sulla gestione dell'esercizio i, srennaio31 dicen.ore 1928; 2. U'Lziono doì Smdacl: 3. A|ip:'oviz1one del Bilancio al 21 dicembre IWb In Terra Da Andria AMUlll, t.\ l.\ iil~oO U'AIONR. — 1 Ufi.gali luiileIH\. uff. ì'asijuale Ofts"ajx> e M^. Animilo linnno dati) opportune disposizioni per I» duttibuilono del Buoni por lo famiglia ilei contaillul « U<»*ll «niKiiutl (HioecuputI. Hono Mute tiaiiinigta dell» eoiiimu&ioui elio distribuiscono i jii'Hit iifi vari rioni, il prof, Francesco Paparus•o nel locali »tfi sindacati assegna si disoccupati teneri alimentari consistenti in farina, pane e maccheroni. Quotidianamente vengono beneficate oltre un illimitato tu ramtirUe. La distribuitone del buont è ratta con giusto criterio. OA NEONATA MUORE IN CHIESA. SUBITO DOl'O IL BATTESIMO. — L'altro lori, nell» Cht«*s San Francesco <t stata b&ueazata rtal parroco prof, Vincn» Memeo, la bambina Kicolett» Di domino di Klccardo e di Hache.ln MosclUitta, nata II iriorno precedente. La neonata — clw era *tata nella propria abitazione da gravo malore — ora stata periata In chiesa da una giovinetta porcile la manuna «veva vivo desiderio elio la fli rli'i'Vffe il battesimi». Subito dopo la (•'•riraonla re!lj?io<.n, assistita rtal parroco, U bamhlna è spirata e II radaverlno <* «(sto trasportato libila casa del genitori delia pleeola, me.^sa a Via ^ar.t'AugvIo dol Kieehl. l.a iwvera madri naturnlè itata colpita da furto ambascia, nel rlÌVELLA IlKLKIAZinNK DELL'ALLEAS7..\ DEL Unnn, — l.'on. avv. THno Alfieri, presidente del Direttorio ."Nazionale deIl'Alleanza liei Libro ha lndiri/.zato una lettore Ul al cav. Attuto l>op Anna, dele^iito kx:al« di Ueita assorlazionn e al Direttorio pi>r la fcrvMa ?• costauto opera <lt pròpnfratKi» a favore dell'enti?. l.'on. Alfieri h» anello rivolto mi vivo rlnfrr:i2l»nicntri al l'odextà colunni'llii Fnirieesfn it'Alon/'j pivaldeiito «lei <:oinltaU) cìtlailiiio ileirAlleaiwii, al cav. uft. Pastinale cafim, rettore dell'TiiivorsitA Popolare e .il prof. l'raneMeo r?ni>a per l'aillvlfft »volis In occasione dell'inizio (lei ror.«i ali* Università Popolare Fa' sclsta Michele Tro.va. CONCORSO NKtXK PICCOLE 11ALIA.NE — II ti!rettore di <|uct>te scuola primario prof. H. CotuKt'.n hi Invlntu una ciré ilar» allo Istrultrlrt dcll« Piccole Ilall.iii" arftiirhft !o piccole Mdrlstn dt nuentn i>nn parlcclplnti a! ronenrso per fri! Indumenti iil lati» a maglia p«r neonato (corpetto, cufriate, calzerotti) rscftuitt a forra e ad uncinetto, l ti'apposlta comml^slonu giudicherà f!l Indumenti meritevoli rii prornlo i> 11 mlsIInre 11 rjsi sarà Inviato alla delegazloins provinciale. IVella medesima c:rci>laro PI parla anche di un altro concorso I lper dipe nella «n p la a inaiiu Ithorit. .Nel prossimo aprile t dli iftì fbm \ tnnntr. doli' Kiiiftcìti t\ rluntto la no un rtaltann ronrorrentì le quali, sni.T ilelln Omunumone. eacjrnlranline» «erapljei (fiori. Trutta, l t i'iifii' dalle p :'.i;i!iidliei> >1l pruprla tnlzlatlta. XKLL'WANfil'AnoiA. — 11 prof. I.uljrl Ioni: Ulti «'.ito nominalo c»po manipolo rtflls MI' .«nato alse fonnazlom fi Da Barletta ASSEMBLEA HKC.M EX COMBV. a pre'ldenu ''• 'iravv. Gatirtcl» ) innario delia r ' niiitt, l"Kll * tenni • rilU (ìi >tura doli» finaimaria Mona od e stato «pprnvstn ti i d ' ••imhr Ha dotr. senti al fiduciario ì 1 zinne e del soci rii? pronitsn 11 suo IntertìssumeiìU» ed d l F i fdella acslone. Furono, in fm.' • Inviali telegrammi rtl omascgm e .': :i S. E. Tiirit!, al prof, D'Addobbo, ai all'avv. lìti Z'»tti. Da Bitonto ri.P. LA iNOMIN'A DF.L PUìETTiMV.• ' — La pubblicazione del i••••• •", Direttorio rtl questa Sriioii •' • Kederiwioni» Provinciale I .t . i < • , nella elitatlinaiua la più IH'ia n.. •;• ^retarlo politico avv. Luigi !:.<•. • :•; • don» godo della rirtucla d:1 vlnctali IHT la sua fattiva ed ! : favoni dèi Partito « delle vari, veluto ancora meglio »ow •••• pagine del locale Fascio e •. . Direttorio rtl «Incera e rtl.. : Accanto al ben noti nomi '•••.• s<jual6 Drasrono. avv. Mt<*h' '• Clccmati. rsr, uwtaiv ;,i tuoferroo, del Quali ; stiperflua, figura qu<i;,i r i. >••.• . , Achille che con la ms iiarleclpa/,. api Direttorio politico, dar» alla i;; «•d ali» gerarchle provinciali )" •!• ilt collahorailono col gerarca d.i IM . , oltre ad essere grata al scgr., . . Litir! Ranlerl rtvolro il 5im s)<u>i i |,.ir invitto *e»rotarto federalo comm. l^ che lia patrocinato, con quel furvoro ra< lo dlsUttifuc, la felice composUlfme c.v fasciste locali. I V. 'I II •ila lì •i a Ivx IMeltli ;' w. Da Castellana •i. Acquisto del fabbricalo per serte degli iifric1 o magazzini ; 5. Nomina di 3 Consiglieri ; 6. Nomina di 2 SI min ci effettivi; 7. Nomina di 1 Simlaro supplente; 8. DesiKiiaxione ilei ruppresen!anle il Con.ui'zlo presso l'F.nte Provinciale dei Consorzi Agra rt. 'Orignola. 12 marzo 1*)2;) A. VII. Il Presidente : E. CAIUDOKNA (iella deleteria propaganda bolscevica fatta dai sovversivi locali. Successivamente Ettore Matarrese, arleren(lo all'appello di Gabriele D'Annunzio, si portò unitamente ad altri suo! compagni di fede, a Fiume; e fu dei cavalleggeri del «Piemonte Beale». Partecipò ai combattimenti del Natale del '20. Tornato a Tarante, nel gennaio del '21, fu tra » più attivi organizzatori della Sezione dei Legionari. Ai funerali del Matarresfl svoltisi ieri, nel pomeriggio, a S. Giorgio e riusciti quanto mai rommoventi parteciparono il Podestà di quel Comune, un reparto di Milizia Volontaria per !d Sicurezza Nazionale, 1 combattenti ed uno stuolo di amici e conoscenti. Parlò sul feretro il dottor Cesare Ponzio. La bara fu portata a spalla da legionari fiumani. Reggevano i cordoni i legionari Raffaele Carrier!, Mario Viscardi, Giovanni De Minno, Guglielmo Bionc, e 1 sigg. Gigi Di Picrro e Luigi De Sanctis. Solenni onoranze ad una vittima M dovere Dopo soli tre giorni di malattia, è deceduto In questo Ospedale Dipartimentale della Regia Marina, in seguito ad infezione contralta ne) coadiuvare gli infermieri del pio luogo nell'assistenza ai degenti affetti da bronco polmonite, l'infermi*re Luigi Maroni di Virgilio da Trento della classe 009, appartenente all'equipaggio della corazzala «Duilio». Apparteneva egli ad una famiglia di patrioti. Infatti, suo'padre. sin dall'apertura delprpLario" Federale prof. Magnlni. ii secumio MI I tali (vincerti, per pii alunni dello predelle .curili; nioilu, sarà tenuto l'indomani, sahaLo. nella stessa sala. pure, dallo 11 in poi. Ecco, intanto, il programma che il « Trio Jonico », composto dai proff. Dino Poli (violino), Giuseppe Colucci (violoncello) e Franco Benzt fpianoforte) eseguirà in tutti e due i enneert.i. 1. jyxrlc. Haydn: Trio secondo in Fa (alletsro. minuetto, tenia con variazioni); 2. parte. Pratellii: Trio Op. 5 N. 5 Cade la notte; Pratella: Trio tip. 5 N. 6 Serenata; Mendeissotin : Andante ron moto tranquillo; Pergole^ : Aria 'violoncello solo); Martini: Gavotta (violoncello solo): Wieniawskl: Kudiajaxv (scena popolare polae.'ìi); 3. parte. Sohubert : Andante e lionati, dal Trio Op. 100. STATO CIVILE (12 marzo). maschi n. 5: femine n. 10: totale MOIVl'I : muschi n. ì; femine n. ">: I NATI : io. — 1 e 11. G. Da Laterza LATKIÌ/A, 12 LA CELEBRAZIONE DEL PANE. — h' stato c Mituito In questo Connine 11 Comitato Incaricalo dclla secondi! celebrazione del pane, che si «voi gerà nel giorni 131415 aprile p. v. Il Comitati composto dal Pocipstù 0. rial dirigenti le locnltorganlzjazionl fasctstesiniUieall, ft gii all'opera, affinchè la festa del pane (ila mi risii luto soddisfacente. Alla valente signorina pror. Tarantini, ritluclarta delle Piccole e Giovani HViniir. ft slato affidato l'Incarico dt preparar1 ( fai''lulll per la recita del dramma e 1 cauti del psne, lu occasiono di tale cerimonia. Cronaca di Lecce Da Monopoli MONOPOLl, 13. F.S; KP.l.YIENTJ IUBDOMANTICI. ~ P«r Inlzlatsva ai questo direttore di tona dott, I.aeenere il rabdomante Merini ha eseguito nelle nostre c»mpairne vari ospfi'ImeiiH per la ricerca di ncqua sotiorranta. Detti o?permienu hanno dato risultaci positivo, dappoiché fé ne è rintracciata ovuuque abbondante ed a poro profondilo. A vincere la dirriiirnxa ili alcuni astricoìtorl sono stali eseguiti ••.«perinieiiil in contrada Spina, e pn>ll dl i MElt L g jf p p, p prlamcmo nella temila del tig. MwEvolt Leonardo, oie si ft coniatalo la prcsonia nell'acqua, d b i gsscrioione studenti medi LECCE. 12 (!>• ••»•) In secuito a 1 accordi presi con il prof. cav. riaffai'lc De Lnrenzis, Preside de! 1\. LiceoGinnasio, fri giornt sarfi indetta la rlu•'•ìona di tutti 1 presidi e professori degli istituti medi della ci tifi per la compilazione del programma delle c:!tti per e conferòenze culturali da ter.:o De Caprlo, il quale sapendo che 11 giovane descritto era in vincoli dì stretta amicizia con altri due, li fece rintracciare e fermare. Lo •signora pnr« abbia riconosciuto 11 suo aggressore, che spesso frequentava la rivendita per acquisti, e questa circostanza ed altrt accertamenti, hanno determinato il funzionario a denunzlare all'Autorità Giudiziaria gii j indiziati. Essi sono tali Francesco De Luca, p proprio iioU'istejs» locBlli* indicata da altro mantc molti anni or sono, siamo a cunoscenja che por Invito del ilottnr I.iiconerc verrà »ul posto un tecnico speclallKato per V Irrltailone, ondo tinte affli agrlcolorl Inetirssatl preventivi e CÙl»iimenu per 1» irivoUa*lun« dui terreno. % JUU.MONE DI ACiUlClUWlll. — K«lla sode della Cooperativa ortorrutucola presieduta dal duttor Laconcre si è avuta ima riunione) di agricoltori, la Nobll Donna II Incenero ha loro parlalo per circa un'ora del movimento «induralo, Miirermandosl manrlortnen!<• ad Illustrare 1' Importanza del contratto coltotjiivo d,i lavoro. Infine ha richiamato l'attenzione dei presenti sulle prossime elezioni, mettendo In l btl l dl G Vll'.\ MTsICALE. — 1/ar'leiU" ;;.,•.: tla tunipo sentita dalla ih ' , I'IOÙ <H a\cro un corp" struttura. * oramai una n "! 1 do plft brillante dalla sicura n stro Piantoni, 11 qua!» ha di gì ogni rostm atVsa. La «libitum •* 1 rivelato lnottr» la misura d<H rlsnr • In co.*! poco tftinpo, altravprw le domenica n«l concerto loauic»"',".'' • pò musicala In plana, l'n \wb' enr&o ancls» dai paesi vicini in ••mira''i ls perfetta pscciizionc. applairl ; srrat'ilntvlo.»! cai mEflstro Piantoni, arie 0 !•'<'•' .'.'•. • .ìi tanto .•11;» Ha unti ae.imDa Terlizzì ii:»', L1 FU.CA1.E. — che '•3,'lnolll. uniformandosi alle direttivo «t.1 <i;.i dp! lìdvernf, per combattere » fondo la t|m»timi3 dtlla deplornv«il6 evasiono fiscale, ha ria imparino dl«pi)<lilonl al proprl dipendenti per coadiuvare, per quanto (ti conipotonin, coi per.oiiìUa del locale urfirlo delle Imposti1. All'inipn ha avuto contatto col l'rncuratore capo delle imposte cav. Violatilo e col Procuratore iloti. Giuseppi) lei Ki^rtii» 12 corrente spirava nel l>n<t<> dei Signora p p rilièvo mila l'opera bMietlca svolta dal Governo .Nazionale a favore «ie»*gitcolturu ed invitandoli ad affluirò numerosi al cumlil prossimi por dare al Hi, di prova tangibile 1 ,10. della Da Gravina AWALIA TAURO veci. ROSSI Ne tlnnno il triste annunzio lo flglle Al!» CANiiKLA e MARIA, 1 generi avv. C,ruSKPPK LO CAUSO e MICHELE KO3SI, l nipoUni PAOLO e BENEDETTA KOSSl. o i i parenti tutti invocando una preec por la i et) rn ««Unta. ! La presonte ra!gn carne partecipazione. I Cnstellann, 18 Marzo 1!)2'J. nersi agli iscritti all'associazione. In tale JAmerieo Caiani, e Oronzo Olimpo, ruimonc, interverrà anche il Segretario Po I i,a prcn!;i ed energica azione svolta dal litico dell'organizzazione studentesca e sa ; Comiaissar.o cav. De Caprlo collahorato ddg'i ranno fissate tutto le modalità inerenti al ci. |airenn (iine!K;e:i!i merita di essere messa in eie organizzato. L'inaugurazione avverrà m | jn „ ,oro è dove,.,^ UIla j)aro!a M ferma solenne probabilrne.'ite nella seconda I ,.|',' .|..m .lulndicina di marzo. ['A^ P'JUS0La segreteria politica dell'associazione, a! ; lo scopo di dare il massimo incremento e j quel sviluppo desiderato dalle superiori gè i rarefile, si sfa preoccupando di portare a termine altre Iniziative utili. Intanto è ncccaaarin chu tutti gli studenti portino il loro conmerOBIO del De8tiame Con disposizione Podcstarile, nella nostra Corriere Brindisino cu t g pr ul. jlriliu'n all'associazione, mettemìosì In rcirola à't'o i0; " ' I'1*''imenti. A tale proposito si rendono e :MII! i UKU'OSÌ clic 'I tempo utilo pì't" il pagamento delle quoìo mensili scade 11 31 r.'.rrentr, Irascorso M quale saraniio aiiottnti i'\;" Usuili provvei'inieiiti discii^linari comprcsy anche l'psptilftinne. In questa settUiwna <• stata costituita la Sejiinne Atletica ed fe htato aflldato l'incarico al camerata Guido Paterno, che ha giù raccolto un primo nucleo di giovani volenterosi. In fini, coloro che hauno fatto domaniiu alla Milizia r^i\er»itaria. sono sollecitati a are. al più presto, due fotografia per dll tih L n'turia rest di qualsiasi natura. 11 lunedì II discorso del Duce ìetto agli studenti commerciali BRINDISI, 12. l'or volere del direttore prof. Ooffrcdo Salvatelli, stamane nel nostro R. Istituto Commerciale, il prof. Memsignor Lorenzo Monaco lui letto a tutto il Corpo insegnante ed agli alunnl il poderoso discorso del Duce, tenuto doincnica scorsa sulla prima assemblea cruinque naie del Eegìine. Il prof. Monaco, prima di dar principio alla lellura, ha fatto un mirabile parallelo fra la tirando figura del Papa riformatore Gregnrio VII e quella di Bcnilo Mussolini, dimostrando che il primo, per restaurare la Chiesa, panò e inori in circlecopyrtsilio, mentre Mussolini ha lottato, combatte e rinnova l'Italia dalle fondamenta, noncurando l'approvazione degli altri, ma solo p.ijro di giovare al bene supremo della Patria. La impeccabile dizione del prof. Monaco è stata calorosamente applaudita dalla scolaresca : l'oratore è stato molto complimentato dal col leghi. Imminenti voli (li prova sulla BrindisiVenezia E' stato ieri nella nostra città ring. Cantoni, procuratore della « Transadnatica » per presiderc accordi col comm. Gamba, vico direttore Centrale dol Lloyd Triestino, circa l'Istituzione a Brindisi di un'Agenzia della Società. . Com'c noto la « Transadrtatica » gestirà la Jìnea aerea BrindisiBariAnconave.'iexia, i cui voli, di prova, con apparecchi terrestri, avranno inizio il 21 corrente, con arrivi e partenze al vicino campo di S. Vito dove si vanno allestendo i lavori necessari e si va riattando il grande hanyar ohe servirà di ricupero agli apparecchi. Il Circolo della <$t&tnpa In onore dei Magistrati ftobato scrn. dalle ore 21. avrà luogo al Circolo della Stampa un grande ricevimento hi onore dei mag; 'rnU e dei funzionarl del nuovo Tribunale d Brindisi. Por l'occasione saranno aperte ni sue; le IUOVO vaste sale elle sono state p^sle in cumunicazIonD col grande salone attraverso un nuovo vano apposHamentfl costruito, e che ilaranno ai soci la possibilità di intrai tenersi nelle ore libere in ambienti forniti di ogni cotn'oi't e ili ogni elemento ricreativo e istruttivo. Giunta Provinciale Amministrativa Sotto In presidenza del Prefetto comm. (loti. Ernesto l'ire/, con ì' intervs Mio di Tutti i componenti, la nuova diurna provinciale Amministrativa, nolla sua prima seduta, ha adottato le seguenti deliberazioni: Brinditi. ParziRlc rsecniionc del prodotto (11 slstemaziono delle adiacenze alla scilo municipale: approva; installazione tll un posto telefonico puDMlco al Casale: approva: :;pH:i per la Istituzione (fi un'altra scuole, serale per adulti nel capoluotjo: approva; variazione ni bilancio 105'.;: approva. • brindisi. Congregazione rtl carità. Riattamento fabbricalo Ospnluta Civile: approvn. Mesagne. Sistcmaiione piazza 3 novembre; approva; increato coperto sHtemaztone: approva. Mescne. Congregazione di Carità. Bilancio 1929 dell'Ospedale Civile: approva. Ostimi. Sussidio di L. 500 al comitato comunale por la proiezione della maternità e dell'infanzia: approva. CegUe Messapica. Proroga concessione «il Indennità di gcrvlzto attivo al personale dipMidontP: approva. Carnrigmi. Concorso di L, S»ft per l'offrila della Bandiera locale Comando dei carabinieri: approva. Otiernino. Conjrregaziono di Carli». Variazione al bilancio 192U1U30 deiroaoedalc nicovcro: approva. S. Pancrazio Saltntlnù. Sussidio tll U 300 allo studente povero Mazzotta Antonio di Salval"rc: approva. Franeivttta Fnntana. Aggiunzioni al rcjrjlarnenio per l'applicazione dell" Imposta si;llc in•hislrip, commerci, arti. prorc??ionl e ussa di patente; approva; modifica agli articoli 6 e 9 del regolamento per Pnpptlcnzlonc delta tassa sul cani: approva. celiino s. Marco. Kcgolatncnto nJIllzlo: approva. ò'. Vili) tifi .Murn<unnt Contrattazione di mutuo di L ?.m.ooo con Kit Istituti (11 Previdenza per la fognatura: approva. lìrchte. cessione di suolo comunale: approva. Tnisann. Orfanotrofio femminile « Canonico l.a Torre » prelevamento do! fondo di riserva: approva. Torre S. Snsanna. Collegamento telefonico: approva. Torre S. Sutannn. congregazione di carità. Storni da rondi per l bilanci 1928 degrlt enti Ospedale, Monte tll Pietà e Congrcgazlone: approva. città. è «Salii istituito un mercato bisettimanale di b L j t " "ii eG il venerdì. 11 intTCito del bestiame avrà luogo In campo appositi? presso lo Stabilimento L.'uuli fi i.ur.si \ilì'ii!i?.u> della via per S. Oronzo di fuori. Lo spiazzo Ci terreno è stato opportunamente adattato e fornito di tutto il necessario per il comedo svolgersi del mercatg ah SS'I. Noi mentre plnudianio All'iniziativa del Pndrslìt esprimiamo li fiducia che molti satvinip i produttori ili bestiame, che riconosce n lo l'utilità ilell'istltuziono affolleranno nei giorni stabiliti il mercato. Teatri Al Teatro Apollo. — Fra giorni avremo 11 GHAV1N.V, 12. CONfERENZE DI CULTI HA FASCISTA. — 11 ciclo dello conferenze di Cultura fascista, orgaiilszato dal »i?|rr«iarlo politici» rtottor Toni e (111 prendente ìlei localo centri» di Cultura prof. Baiiia, prosegui: col crescente inleresstunfnHo defli Iscritti al Partito. L'alii :i s< ra, nella sede del Fascio, coti r intervento ili molli intellettuali farcisti, etshe IUOJ?O l'attesa conferenza «lei prof. Slcola PetleKi'lno sul lenii: Letteratura e Fasrttmo. L'orawro ru vivamente applaudito o coinpluntHitato dalle autorità e tu tutti l presenti. Da Canosa 14. il d.siulgo delle pratiche. La J^IVILT a resta | (lo,nitto iMllì celebre «Ordinai Troupe Tomt u : : t i eriorm «berta dalle ore li,30 ano 18, J0 i . , , „„„ . „„„ ,. Koinnoìn.n vienn/>«< .»i uRiorni «| a disposizione iki soci. Per i restauil delia torre campanaria Ba tempo si feclaninvuno 1 necessari lavili venientemente la baso dulia torre, multo deteriorata dal tempo. 11 H. Ispettore dei Monumenti Infaltl. cav. prof. Pietro .Marti, accompagnato dal direttiirr deirt'fncìo d'Arto Municipale, ing. cav. Gacl.ino Marlnno, iia voluto essere informalo del progetto del lavori, che ha pienamente approvato. Noi siamo lieti del provvedimento dell'Autorità Podcstnrile. che nel mentre assicura la cittadinanza circa la staliilitfi dei ramponile, esaudisce i voti generali per la conservazione ili un monumento importante e degno di ammirazione. Ancora di'agpssioae nella rivendita o. 12 Demmo ieri ampie milizie ili'li'nggressioiie e de! furto perpetrati sabato seni nella rivendita di privativo al Viale Lo He, gestita dalla signora Giovanna SHcnziario e che nelle condizioni in cui avvenne giustamente destò sorpresa nel rione ed in tutta Sa città. Il pronlo intervento della Questura e ii lavoro attivo compiuto dai solerte Commissario cav. De Caprio e dai marescialli Nanuia e ftanflni pare abbia dato buoni risultali, su si considera che dopo poche ore, in base a semplici connotati forniti dalla signora Kilenziarin. Ire fermi sono stali effettuati. 11 fatto ritmine quale noi ieri In riferimmo, meno la circostanza della aggressione della signora, che invece da due degli sconosciuti fu assalita e gettata sul lesto da uno solo di essi. La signora Silenziario nel COTI fermare lui te. le rireuetanze esposte nel primo momento, ha dato alia P. S. i connotati dello sconosciuto, che appena essa dalia stanza attigua, sentito il rumore, entrava nella rivendita, le fu addosso rapidamente. Slmile indizio valse ad orientare il Cominìssabolo» con le sue 0 bellissime viennesi ed 11 ifimoso moro Alfonso Murtltous. Vlvisslmn è j Aspettativa de! nostro pubblico anche in considerazione che l'« Originai Troupe Tombolo», darà solo poche recita straordinarie. Da quecd insuperabili danza, astrazione etile debutto eseguito prossimo, sedici marzo, si avranno alcune rappresentazioni >!el!.t nuovissima Invenzione cinematografica: 11 film a rilievo. Al Sun (orlino. — Seralmente ottiene un vivissimo successo la siella eccentrica Jola Jackson, che è molto applaudita dal pubblico nel suo blricchino e allegro repertorio. Sabato, l'autentico «.'tiDO'.avoro cinematografico: « La Vestale del Gamje ». NEL CIRCOLO DElluTTORlO. — 11 Direttorio del Circolo del Littorio ha voluto, con un'iiiUnia cena, offrire un atìestalo di .ìffeUn all'ovv. cav. Nicola Lopez y Rovo e n\ signor Michele BozsiCoionria, chiama U testò daìki 'flchicia dei gcrarchi il primo «I posto ili vìw Mgrulario e il secondo a componente niella Federazione Fascista di Terra d'Otranto. Alla c«na evoltasi In una dello eleganti salo del Circolo, partecipò al completo, n«!le pcrsntic del benemerito presirlcntc conte Luciano Zoccn, del signori .Michele BozziColonna, avv. CRV, Nicola Lopez v Hoyo, Andrea Gatto, capitano Alberto Orlimi rii, doìlor Alessandro Basalti, Preside Ferruccio Guerrieri, dottor Onrlo Carpidi. 1 due festeggiati gradirono rn Ho le cordiali felicitazioni loro rivolte. FURTO. — 11 Kuanli.i fili del telegrafo, Giu;iepj»e Do Caro du G,i!ituera, l'altro giorno iiflla via prfWinciale ^' Andrea. uveva sostltuilo Lisciando a terra i vecchi. Il giorno «(monte II Ho Caro, tornato per proseguire i lavori nmtd crm sorpresa, che quattro pa'l frra.no esportati. Dalla mancanza ogl) ne Informò l'Arma del Carabinieri di Ventole ohe ha già infoiato le indagini per 1» icupcrla degli autori. l.N l'AVURE DEI DlrOCCtPATI. — II l'OUest.1 i.i irrnmiaio con i\x±i\ idonei il problema deliaii|<OviMipa*lon<\ Coai!lu\ato dal vlc« Podestà dott. sabino Illecto o dallo ntiidentB uiilversltarlo l'InIIM iNnlIn a dal prefittemi della vario assoctailonl rasibiB locali, >>gll ha aiiotiaio con rulmlnea ralildlia l setrueiitl provvedimeli!!: DHtrlnuilone di piino at uamntni dello Seiiolu EelPinentirl, Istltusilono di un rufetiorlo materno all'Alilo infamile; islficailono tiel runiloiiaiinmo del Comitato l>m Matfrnllil ed Infanzia; ordine all'appaltatore ilelhi inatinlenzloni: stradale di intensirienro le opere a cui C tenuto per contratto; Invito at presulfiitt del viri consorzi «radali di riparare in sir.ide dipendenti dui proprio consorzio; deliberazione di ililemazlonc di alcune «rade da parte del comune. SI vedo subito da questo «cheletrico schema In die modo il Podestà, abbia attuato un vasto programma di hello intesa asststema soct.tle, preoccupandosi del bambini, nelle mailrt o del disoccupati, dimostrando ancho da questo lato che II t'Mclamo sa comprendere lo necetilt* del momento o che sa sollevarlo con dignità e ciii decoro, co«l come fi conviene ad un fiegtme cho na per basi disciplina « lavoro. Da Minervino Murge Rapidamente liberi dalle conseguente della blenorragia e dol tormento delle malattie delle vie utinarie saranno iutti coloro che prendono a tempo opportuno le Compresse diElm itolo di gradevole sapore e ben tollerate. Esse chiarificano l'urina ed eliminano il molesto bruciore nelì'urinare. Il nome Jèayek" è garanzia del loro valore. Informarsi dal Medico I MINKRVINO Mt'ROE, 12. l'EI, REFETTnnw MATEHNO. — Per la morta della liofili donna nosetla Melodia, nata ChlralcnU, avvenuta ad Altamura 11 T corrente. II cognato cav. Vincenzo I,oporcaro, CommlsiiMo Prefettizio di questo comune. Da Inviato lire $0 ai nastro refettorio Materno. dei pali telegrafici, l t TERME DI CHIANCIAPflO (TOSCAMA) Stailon* ferrov:ora Chlutl'Bagnl di ChlancUno — Linea RomaFlrtjnza PER MALATI DI FEGATO — PER MALATI Di H1CAKBIO STitUOSEl AP81LK.S0ÌBBBBI: «IOTI «BASWOSl STiKIUMKMJ Cnic.n SMCÌOD* TaimaU lt.«ii»n» ip*»UlIssata. Care completo «ii aequo pgr bibite, bugia « lanciti, Alberghi dì ugni UMÌDV,ACqUA DI CHIANCIANO (Santa) Sptciflea par le m.ili'il» dal ftfa'o. ACQUA ATTIVA PURGATIVA (Santa Concentrata; ACQUA FONTE STRADA (Diuretica da tavola). BAGNI 01 SILLENE. carbcn:ci saturi 38» 6. FANGHI DI SILLENE SALI DI CHIANCIANO purgativi, ani.bìlìark ConcrMienatl p*r la tenti ita deltt ncqu* » iti tali: per l'Itali* (Melata Campitami €••, T. ONliKBt — Piton Uigsaoll!, 5 — Borni per la Campania C«v. V. MAK1SCA Vi» C. C'oawtlr. vt Napoli l»»r ÌQiorm»»ioni « Utiemturu oo. An. tallli B mur «oo. . TCSCRUMPIIO Uirolnne Htalillimaoti i Bagni di ChlanclanoOl CHIANCIAKO Incredibile ! Tutte eleganti S Quattro metri ottimo Crepe morocaìnc seta cjualsiasi tinta per abito o biancheria inviami franco porto Italia inviando Lire 22 ^S. A. Succ. BERTONE Via Quattro MarzoTorino. ENERGIA ATTIVITÀ' VIGORE e e •2 w •aw VI60RINA T01C0 RICOSUTDENTEEffleselniBin in tntt* le fot me di cviu rimrnto ncrroso e nelle «onvalnccnzoPreicritto dat mifilùrl CHniei dei UctioDomandatelo al vostro 1 armaci,» lIn mancanza .«Ila t'armaci» ARIA A,Via Bvsn» 129 NapoU, con cutvilu»vagli» di Ilare quattorùkl. N. 8. Tr» Flaconi Ut* SSfit ttvato 41 mercoledì 13 marzo 1929
ÌA GAZZET1A DEL MEZZOGIORNO ANNO XL.IH (TU1 dulia ••(>az«'tt»,, I VII ii«U'k. l. r\J. circlecopyrt2 DTkKZIOMi • KEDÀZIO.Mì". ÀlQI.St, » fIPOtìKÀiU: l'iazzaìtoma (Pala;i7d»i Giornali) t'CFICIO PUBBLICITÀ' ton>«jion<< Àhboo»m. o BoneTtonzal Ti» Vittorio VenéuTuS 1A GAZZETTA DI PUGLIA CORRIERE DELLE PUGLIE >Vt 1' 1 I ALTA Cn Anno U ^ Per i' LbTEEO . , IVI Un semestre L. Cn trimestre L. LA GAZZETTA DEL LUNEDÌ bETT!M/C«\L8 DI POUTTCA ARTI! VARIETÀ E SPORT GAZETA SHQIPÈTARE EDIZIONE QUOTTORNA IH LINGUA ALBANESE PTTRRTTriTl1 * I»*TTAJtZI SBW. B. <S» Bonsurtlai Bouà. Vi» 0. B. Viso t. BASI O Filiali rUDOlilvlln xer o§tm mia di altera», larghetm nn* eoJnmm Commerciali 1» ,5Q • Cronaca i S,ÓO . Finanziari L. A,— • Necrologie L. B,— . Economici (vedi o!t. paj»ì»a i miglioramenti economici per gii impiegati dello St à del bilancio riaffermata dal Ministro Mosconi realizzazione UOMA, 11" > 'i uiouioiabile discorso a! leatro Reale dell'Opera il Duce, fra l'altro, esaltò la l>uriici a/ia del Resrinio elio s< è resa dl'lio S.',||< 1 annuncio di in •'alo ijoìle ei i l.issU die ha p fedeltà, per a vantaggio i ti'_na do) suo lompitu per ahnejra/iono in quella esallj/.inne era propesiti per un niiglioiaridvioni econouuclio di una inerbato, con la soddisfa19 GensiQlìo dei Ministri UOMA, 12 II Consiglio dei Ministri si è nuovamente riunito starnane alle ore 10 a Palazzo Viminale. Kstto la Presidenza del Cape del Governo e con l'intervento rii tutti i Ministri e dol Segretario del Partito. Segretario l'eri. (Inulta. Un avanzo di 58 milioni «ullc zione del Capo dol oovern.ii. si plauso della IVi/.iono. i.ome ò nello enruuetudini del Duce, Va'iiiuncio ha avuto il suo elfettn ad uninediala so.ideuza. Ogai. infatti, il Consiprlio dei Alini*lri ha dolihorato intorno a povvodinienfi che sollevano m misura u'iìovolisiiha, potremmo dire risolutiva, !e io'li dcyh .Malali. il nimlioraineiito economico importa e~\ .li'nteniente, per la torma e per lo spi111. i con ini v n'Mo mnee^so, un rieonosc M iMihi che ìnfima ° condente una clev(i.'i'mo morali' della classe beneficiala. Il cnniumcato del l'onsisho dei Mini | f'n consacj'a nella sua dizione il più csj'lici'n riconoscimento del dovere ronip'iito. dello prove di fedeltà, di devo/ione, d' disciplina, di iipftrosità olio enratlori/7.ino i meriti deli impiotati slattili TI lìe. I'. iicimrwce altresì il «on*o di fioro/za < oli cui o«si haniKi bopporlato i disagi o, le anguitic irnpofli dalle necessità del hi!.in TI che attendeva dalla '•aprala e prov. Md.i politica del Robinie '1 suo risanajncnìo e il «uo stabile equilibrio. f provvedimenti in favore degli statali irHm.i.lr;)''o. d'allra parte, come l" andainonlo del bilancio < unsenta attualmente cospicue erogazioni che, come quella derivante, dai provvedimenfi sfessi, imporIcià un tv\ere tinamiario di nofevolis.siii'y ìmpnrfjiua. E rio equivale ad una rounnr1 di coniplacimento e di conforto per tutte le categorie, che possono così avere una precisa sensazione delle reali condizioni del bilancio dello Stato e delle henpfiche ripercussioni elio ne derivano bulla situazione economica del Paese. OL.: stosso il Ministro delle Finanze ha potuto annunciale un avanzo oompleMvo di loj milioni ad onta delle oee/ionali \irnride nicteoroloanclie, die hanno rallentalo il ritmo della vita economica; e i ifenre, cho te prospettive per il successivo andamenio dei bilanci si presentano,nel Jnro complesso favorevoli. La concessione dei miglioramenti w»nomiu latta a! personal» dell'amministrazione statalo è, dunque, il prodotto di una risultanza che l'orma una sicura garanzia per l'integrità dol bilancio in confronto del nuovo onere che crii stessi migliorare n!i importano. Sul concetto dell'equità e riolla Giustizia poggiano inflessibilmente il programma e l'azione del Farciamo. ÌZ il *en*o dell'equità e della giustizia ha guidato il Governo Fascista nel migliorare tempestivamente le condizioni economiche degli impiegati dello Stato. Tempestivag pg mente, diciamo; e cioè con la \Liono csafta e reale della situazione del bilancio; come cauta e inesorabile fu l'applica^ione dei propositi ricostruitivi che imposero al Governo quelle misure con cui furono ridotte le retribuzioni degli impiegati dello Stato e che questi accolsero con sentimento di patriottismo per la superiore necessità dalla quale erano state originate. I provvedimenti odierni sono dominar. a diffondere nella classe interessata un sentimento di profonda riconoscenza: e varranno inoltre a consolidare la lede, e rinvigorire le energie, a incitare vieppiù sulla via del dovere. Il Paese, pertanto, li accoglierà con un senso di viva soddista/'op". perché in essi è ancora una prova tangibile del senso di equità, ripetiamo, che ispira ogni atto del Governo ] ascista; perche es^i costituiscono l'affenmuione di un principio di saggezza ammini.trativa; perché essi garantiscono meglio con l'incoraggiamento e con la eleva/ione materiale e morale del lavoro, il pi rfetto funzionamento dell'organimo Maialo. H Governo,'nel consideraree nel migliorare lo condizioni economiche degli implosati dello Stato, non ha perduto di Mla ti problema demografico. I provvedimenti odierni hanno pertanto un merito tanto più rilevante in quanto consentono agli impiegati con prole un sensibile trattamento di favore che permetterà loro i mezzi necessari alla cura fisica ed alla educazione dei propri tigli. o varrà altresì a diffondere il principi" demografico per il sano concetto della famìglia e della Patria. I provvedimenti odierni, infine, hanno i l la 11 Ministro delle i inaiile riferisco risultante della "estiune finanziaria nel nie^c di febbraio. Nonostante che questo mese abbia avuto un andamento mono Favorevole clip noi I provvedimenti II personale delle Amministrazioni dello Slato ha sempre, e particolarmente nello oro (lillicili. dimostralo la sua abne<|a/ioiie e il suo athiceamriito al dovere. Dopo Vawenlo del Governo Fascista, il psonalo .statalo ha dato prova di fedeltà, dl«o^ion.c o disciplina, secondando le iniziative del Regime col più fervido /olo r assicurandone i risultati con operosità intolH«|onlc e solerle. 11 Governo, apprezzando tali iM'iwniomm", e consideralo ohe, noi momenti in cui lo esigente della i'in<in7a lo imposero, gli impiegati ed agenti alla dipendenza dello Stato ebbero ridotte lo retribuzioni loro assegnato, inte.nde, oia ohe nell'andamento dol bilancio risulta saldamento superaUr una transitoria situa/ione di Uovo squilibrio, adottare provvidenze che valgano a miglioraro le condizioni eoonomiehe del personale. Gli aumenti sono determinati in misura supcriore por lo <atogorio direttive, por le finali non appare adeguato il trattamento attualo rispetto all'importanza dolio l'unzioni, avuta anche presente la Necessita di assicurare l'assunzione in servizio di elementi capaci, evitando il ripetersi dei risultati meno favorevoli avuti in recenti concorsi, al (pialo intento viene stabilita, per dotto categorie, l'ammissione all'impiego con l'assegno 'li 'ire ti Kl'l annuo, superiore di lire 2iU(l a (inolio attuale, mentre lo carriere sono roso nel loco complesso più fa\orovoli por i miglioramenti apportati agli altri n1"'"!' p particolarmente a quelli più elevati, eui saettano le attribuzioni di maggiori responsabilità. Il nuovo trattamento del personale dei gruppi \ o B risulta come appresso: GR\I)O 1. \umento di L. I.'.UOO annue, e quindi complessiv amente L. 74.00(1. GH\J>O 2. VunienU) di L. 15.000 annuo. o quindi oomplossivamento L. (ì'J.OOO. GUADO 3. Aumento di L. H.óltO annuo, e quindi complessivamente L. 5.1.000. GRVDO 5. Aumento di L. 11.000 annue, e quindi complessivamente L. 58.000. (ili \DO ó. . Aumento di L. 7.300 annue, quiuii eoinplessK aulente L. 37.000 in nodia. GRVDO li. Aumento di L. quindi complessivamente media. GRADO 7. Aumento di L quindi complessivamente nedia. GRADO 8. Aumento di L. 2.700 annue, (jiiindi complessivamente L. 21.050 in media. GRADO 9. Aumento di L. 3.100 annue, » quindi complessivamente L. 1S.550 in lidi;.. GRVDO 10. Aumento di L. 2.850 annue, ? quindi compiessibamente L. 15.300 in inedia. GRVDO 11. Aumento di I.. 2.100 annue, quindi complessivamente L. 11.700 in media. Per il personale del gruppo C. per i subalterni e per le altre categorie minori, gli stipendi e le paghe, oltre all'aggiunta di famiglia, di cui appresso, sono accresciute in misura che si aggira intomo al ibili corrispondente periodo dell'anno scorso, specie perché !e eccezionali vicende meleoroloi|iche hanno necessariamente rallentato il ritmo della vita economica, si è avuto alla fino di detto mese un avanzo di 58 milioni che. aggiunto a quello risultante alla fine di gennaio, porta l'avanzo complessivo a lO.'i milioni. Del resto !e prospettive per il successivo andamento del bilancio si prosentano finora nel loro complesso piuttosto favorevoli. Successivamente, su proposta del Capo del Governo o del Ministro delle Finanze, è stato approvato un disegno di legge che migliora il dello Muto. trattamento dogli impiegati un ma ve , gior "\alore per la forma spontatt inea con cui sono stati concessi dal Governo." Non le pressioni demagogiche. nò Tanna dello sciopero li hanno provocali. I tempi m cui lo une o l'altra aveva l forza di importi e rii strappare al \erro effimeri miglioramenti, riporruotentisi sulla saldezza e sul prestigio dello Sialo, sono por sempre tramontati. Oggi la situa/icno è completamente capovolta: da una parto degni servitori dello Stalo, con lo spinto mollo al «ontimento del dovere e della Pai ria: dall'altra un C Mfivi MCIIO, che conosce i bisogni e premia i meritevoli. In quela ìoagnilìca visione panoramica della nuova ociolà italiana domina i principio unitario, or.sei\alo profondamente con lo spirilo e con le opere ogni classe o da oeni categoria congiunte ormai indissolubilmente fra loro dallr fiducia nella tutela delle loro =orti d; parte del potere dirigente e garentite dalle leggi rivoluzionane del Regime. Alla \igilia del plebiscito fatti concrei come quello dei provvedimenti odierni non ludi cartacei e \anc promesse elettoralioliclie come nel passato! Alessandro Conte 5.850 annue. L. 30.500 in . ì.100 annue, L. 2.1.200 in •> per cento POH inifllioramenti \nriabili fra lire 9(!0 por il flrado 8. e lire oliti per grado 13. del uriipp» predetto, mentre per il personale .subalterno r le .altre catenarie, compreso il personale operaio di ruolo, il beneficio medio è di circa lire 300 annue. E' da tener presente ohe il trattamento di questi perdonali \enne in passili» elevato, rispetto airanteuiierru, in mi. Mira projHtnHHialiiH'iite, ]>"ù favorevole onde la necessità di ristabilire un giusto equilibrio fra le condizioni fatte alle di\er«;o categorie. I niicdioranienti indicati riguardano tutto i. personale civile di ruolo, ivi incluso quello deUWnmiinisira/ionc l<>rro\ inria e dello altre a/ioudo aulonoino statali, (ili ufUeiali, i Mifiiifliiiilì doirKsercito. della Marina e drH'Xeronauticji, nonché i yraduati e i. militi dei Corpi onjaiii/,/aii militarmento. <ìli stessi iniflliorainonti slabiliti per il personale del ;|itippo <" sono estesi ai maestri elementari delle amministrazioni seolasticbo regionali per quanto eoncorne li stipendio e il supplemento di servi/io attivo. (ili munenti vengono applicati prr 1» massima parte allo stipendio e si rifletteranno quindi anche sul trattamento d quiesìiwa. Ciò è risultato tanto più necessario in quanto i miglioramenti concessi nel marzo 192."> riguardai ano esclusivamente il supplemento del servizio attivo non utile a pensione. In omaggio poi agli scopi demografie che il Governo persegue, viene altresì )er gli impiegati concesso al personale di ogni gruppo gerarchico di grado non supcriore all'8. nonché ai subalterni, nqlì operai di ruolo e ai graduali e militi dei Corpi armati, una aggiunta di famiglia, che. a prescindere da qualche categoria provvista anche attualmente di speciale trattamento, va da lire li50 a lire 18(10 annuo oltre a quote complementari da lire iti a lire 3H0 per ogni figlio minorenne, lo quali quote vengono raddoppiate per i figli minorenni conviventi oltre i primi Ire. Restano conglobate in tali aggiunte, ohe hanno carattere permanente, le minori indennità di caroviveri oggi conservate in via transitoria. Da questa sostituzione dell'aggiunta di famiglia alla indennità di caro\i\eri, risulta un benefici» annuo, in media, por un coniugalo con tre fiqli, di iroa lire 1000 por i personali dei gruppi A, K e C, di oltre lire otiti per gli agenti .surallerni e gli operai «1 ì ruolo, e di lire Ni."» |ior i graduali o militi dei Hit. HI. e degli altri Corpi armati. 1 nuovi, aumenti avranno olYotto per metà dal 1. luglio 1929 e per l'altra metà dal 1. luglio 1930. ProYved menti finanziari In segnilo, MI iii'<>V"eU «1**1 Ministri tifile punì'.', il C"ii*'K'.'> dei Ministri Ila appm\al<i • 1.) inni '•h"mn 'li pn>v vedi mento dire; l<> a «••m*=oli<l:iro per il nt>p«jo di un quadriennio dal 1!J2O;5O al 10323", il 00.11trHuito «Min stalo nell»' pwe per la Tripolit'Hi'n. In Cirenaica. l'Entro.i o IH Somalia: '2 •> iiu disegno di IPZ?I' col quale Tiene istituì':! I Onora Universitaria PII'#VI« uepli <*>tituti superiori srift dii«endemi dal Ministero (UH'I> onomia Nazi«mule, estendendo enfiagli istituti superiori «li beionzo economiche e commerciali, a quelli da agraria e di medicai;! veterinaria !<• norme relativo all'Opera «tessa; ;;.ì un diMiino ili l'sgo col quale, allo scopo (li romliro i>:iì asrorolt le oiwrazioni da compiersi presso il pubblico registro atitiunobilistico o por aderirò ai voti più Tolte espressi dal Reale Automobile Club d'Italia, viene trasformata in tassa di bollo la tassa di registro dovuta sugli atti privati di sostituzione e di estinzione di privilegio o su quelli di trasferimento desii autoveicoli da inventarsi al <letto jmhblico registro per le proscritto iscrizioni e trascrizioni. Si sono deliberate inoltre, sempre allo stesso fino, riduzioni dello tasse dovute sugli atti successivi al primo trasferimento di proprietà degli autoveicoli; 4.) uno schema di provvedimento col quale si dispone cho lo moneto di nichelio da eent. 50 vendano BOttopost« all'operaaione di godronatura, ossia alla rigatura dol contorno. Siffatta operazione ha j lo seojK» di rendere pia evidente la difforenziaflione <H tali monete da quelle di arpeoto da lire 5 le quali hanno caratteristiche di >, diametro e contorno quasi uguali : 5.Ì ino schema di provvedimento col quale viene «tituitn in Pola. nello aree adiacenti al l'orlo, una zona industriale per la quale sono conce»*? notevoli agevolazioni tributarie, allo sco<po di favorire il rismgimotito economico delle industrie di Pola in modo rispondente alla particolare fisionomia ecouomicoindustriale della provincia. In concreto il proyvclinivnto approvato dal Consiglio dei Ministri dispone che agli stabilimenti indiistTinli tecnicamente Oirgauizzatj, cho entro il 31 dicembre 1036 soTRoranno nello areo adiacenti al parto di Pola comprese nel perimetro dell'antico arsenale, e Tifile zone adiacenti e già adibite a scopi militari od affli ampliamenti e trasformazioni eseguiti mitro il dotto termino dogli stallili monti industriali già esistenti nello aree e nelle zone sopra indicate, SJMIO estese lo disposizioni di indole tributaria di cui agli art. 7, «. 9, VI. 13 e 14 della l*>frce S Insilo 1001 N. 351 concernente provvedimenti por la oittil «.lì Napoli e. liniitataini'nte agli «tabilimonti di nuovo impianto. lineile dolfart. Il della logge meileMinn. T.« aree e le zone sopra indiente saranuo delimitate con decreto del Ministro delle Finanze di concerto con quello della Marina. Guerra Macina e fieronautiea mere : L. 0 rio e I,. 0.60 — Militare di truppa ' (esclusi quelli dell'arnia dM Carabinieri R«i1 li): li. 015 e Ti. 0.30. Altre disposizioni dìipliii'iuo lo indennità «1 i compensi per il viaggio dello per»me di famiglia e per U trasporto del mobilio nei casi di trasferimento. Su proposta dvl C«]K> dol Governo, Ministro della Marina, il Consiglio dw Ministri ha poi approvato i seguenti provvedi menti : 1.) uni» lioma di decreto inteso a modificare alcuna nonno vigenti sullo pensioni militari; 2.) uno bchcma di pro<v vodimento col quale si apportano delle modifiche all'art. 14 del testo unico 21 agosto 1024 X. 1523 relativo alle agevolazioni ai volontari del C. R. E. M. che posseggano speciali requisiti : 3.) uno schema di d<?ereto circa modifiche ai programmi di diritto e di economia nei RK. Istituti nautici. Infine, il Capo del Governo. Ministro dell'Aeronautica, ha sottoposto a! Consiglio che ha approvato: 1.) uno schema di decreto inteso a modificare l'art. 3 «Jet R. D. Legge 2 luglio 192T> X. 1431 e l'art. 1 del R. D. 29 novembre 1928 X. 2734 circa il servizio di aerologia; 2.) mio schema di decreto relativo all'approvazione di unii convenzione con la società, «irai metlitorrjinen. per l'esercizio di alcune linee aeree «rìlPc commerciali; 3.) un disegno di legge riguardante il trattamento economico dogli ufficiali genomli o Colonnelli della R. Aeronautica collocati in aspettativa per riduzione di quadri. li Consiglio dei Ministri, la cui seduta ha avuto termino alle ore l'i, tornerft a riunirsi domani l'ì corrente, nlle oro 10. a Palazzo Viminale. «»» • Liberalismo britannico e* fa^ci^nio italiano li ile ni''lio pi ui.C liKlro della i roto recai»te approvato,<'on dei Ministri Ivi Ui'Mtiv apprn••in del t'n\M «lei Coverno, Miufprji : 1.Ì uri'i schema di dcm<iilifi'Ca/.l<«ni al l'cgoUuuonto K. 1>. 11 il'cemlvre V.t'27 X. 'S>W .ulla ro(iuisizione'dfi quadrifidi o dei veicc«vi por il K. l'aerei lo e ]x*r la K. Marino: 2.t uno schema Ui decreto <lic approva il (,.«(o unico dello leggi sul reclutamento degli utlieiiili del 11. Esercito; Z.) uno schema di decreto per effetto del quale vengono :uiìu'MiUito lo indonnila giomalioro di nccanlonanienlo e di marcia cho pestano coti slaliiliìc risjicttivamento nella misiir.i di cui in «I «presso: ' ffirìulì geiv rati : 1/. 15 e L. TiO — CoI'tnMÌlo: 1J. 12 e 1>. 40 _ Tinnite Colonia Ho. Maytiutrc e Primo Capitano : IJ. 0 e L. 31 — Capitano: I*. 7.50 e L. ,'i0 — 77tientc. Kotlotmcnte, Maestro direttore di banda i Maestro di silierma : L, T.ÓO e L. 25 — Muri Sfidilo dei tre gradi e gradì corrinpondmli ili m/ni arma e oor)>n, brigadiere e riccltrioodiere dei Carabinieri Reali: h. 5 e L. 10 — Sergente maggiore e, sergente: L. 1 e L. 4 — Appuntato di Carabinieri Reali e Carabiniere; h. 2 e L. 5 _ Allievo CarabiLa preparane nel piisi B le granii adunate provinciali del 16 ROMA, 12. Popò 11 discordo del Buco ul Teatro dell'Opera, tutti i gerarclii sono ripartiti per le provinole dopo aver preso lo definitive istruzioni =ul lavoro preparatorio da compiere per la grande votazione plebiscitaria, lavoro che «ara subito inteiisilicato utile varie cirfo«,crizioni provinciali in collaborazione tra i varii enti e secondo un programma organico. Jl Segretario del Partito, on. Turati, ha dato le opportune disposizioni ai Segretari Federali in una riunione tenuta a Palazzo Vidimi, presomi anche tutti i coiuixjueutl il 1 Ureitmio Nazionale. li Presidente della Coufedcra/Jone Xazionale Fascista de^l' Agricoltori, on. (.'aedarì, ha riunito noi maggior salone del Palazzo Margherita i S»2 Presidenti delle Federazioni Prnviiifiali alla presenza anche ili tutti coloro eho lo coadiuvano «pila dirlaenya del1' orsraniz7.a/.iono. Doiw aver ricordato l'a/jotic svolta dal Heginie a vantaggio della agricoltura ha dimostrato come la fede fascista degli agricoltori abbia sempre seguito eon passione tutta l'azione del Governo Nazionale. Ha detto che i rurali d'Italia dovranno svolgere un'azione attivNsima per il magertor successo della votazione plebiscitaria del 21 murzo. Ha quindi impartito precise norme sull'azione orsauizzativa «'he dovranno sviluppare le singole Federazioni ed ha dato istruzioni per le riunioni che a tale scopo dovranno svolgersi in ogni provincia. Il Presidente della Confederazione Xazionale Fascista dell' Industria, ou. Remi, e quello dei Commercianti, on. Ltiutini. hanno tenuto identiclie riunioni ed eguali adunanze *i sono tenuto l'altra sera o ieri presso tutte lo altre Confederazioni di datori di lavoro e di operai. L'avv. Lusignoli, da parte sua, ha adunato X 02 segretarì provinciali delle Associazioni Fasciste dol Pubblico Impiego ; il oomm. Bnrisonzo quelli dell'Associlizione Ferrovieri e l'avv. Alossjuidroiii quelli dell'Associazione Postelegrafonica. I Prefetti hanno nuovamente conferito particolarmente o con il Capo dol Governo o col Capo di Gallinotio del Ministro dell'Interno, sia sullo vario situazioni locali, sia sullo grandi adunate provinciali cho terranno nel pomeriggio di sabato prossimo 1(5 corrente noi maggior teatro del eapoluoj;o : adunate a cui interverranno tutte lo rappresentanze delle città e dello campagne e nelle quali i Prefetti pronunceranno discordi dì inìzio nella qualità di rappresentanti del Regimo. Cost i discorsi dei capi dello provinco verranno pronunciati : dal Prefetto di Torino al Teatro Regio; dal Prefetto dì Milano alla Scala; dall'Alto Commissario di Xapoli al Teatro S. Carlo. II Prefetto di Firenze parlerà invece nel magnifico Salone dej 500 a Palazzo Vecchio. Poiché a Xapoli si troverà sabato prossimo anche il Ministro delle Finanze, on. Mosconi, è stato stabiliio ehe anche il Ministro delle Finanze parlerà al Teatro San Carlo nel pomeriggio della stessa giornata. Xel massimo teatro partenopeo sabato prossimo avrà prinin la parola l'Alto Commissario Castelli, olio ricorderà in linea generalo Voliera del Governo Fasciata per la creazione della nuova Italia ; poi illustrerà particolarmente quanto è Mato fatto per Xapoli p il Mezzogiorno. Indi parlerà il senatore Mosconi, il quale pronunzierà un discorso importante, ma tenuto in linea assai sobria, secondo quanto è stato concretato in colloqui che il Ministro delle Finanze Ini :ivuli> in questi tinnii col Capo del (iovorno 11 senatore Moconi illustrerà la politica finanziaria dol Hogime, intrattenendosi esenzialmente sui fatti più salienti e recenti e dirà lo grandi lineo del futuro programma elio si intonde attuare. La mattina dol giorno seguente avrà luogo al Banco di No poli 1' inedlamento del nuovo Consiglio di Anitninis.fraiiioiH1 dell'Istituto o il senatore Mosconi pronunzierà un discordo nel quale diià della forza del grande Umico Meridionale e dell'ottima funzione che esso esplica a vantaggio del Mezzogiorno. TI capo del partito liberale inglese, il signor Lloyd (ieorpro. e stato di recente in Italia, a bordo dell'« yucht • «Mdlv ma>. espressamente noleggiato per una onwtera mediterranea delì'«ex premier', della bua famiglia. La crociera si e però dovuta contenere, m un \ero e proprio pellegrinaggio attraverso il nostro paese: da Napoli a Livorno, da Pi.ca a Genova. Non rivedevo Llnyd George, da! 1920. da quando cioè l'ex «premier». aMora capo del governo britannico, fu a S. Homo, a braccetto di Millerand e di Venutelo*», in quella tormentosa riunione del Consiglio interalleato, cho Nitti aveva ottenuto M lo*i«e convocalo in Italia, sperando in ruor suo, di poter lilialmente varare la spinosa questiono adriatica. .\itti ora in materia un cinico, non senti la profonda ideatila cho aveva animato la nostra guerra, non percepì la aniita del movimento dei reduci dalla trincea, racchiudo in quei Fasri di Combattimento, elio Bollito Mufidini veniva creando in paese, sconvolto od attanagliato ti a le spire dell'idra bolscevica, non vis^e di conseguenza la passione adrialica. Le riunioni di S. Homo FI protraevano ormai da otto Riorni. Assoluti padroni del campo Lloyd George e Millerand, ligure di secondo piano, ma attivassimo, Veni/P]o<., Vesm,. Trumblic, questi ultimi delegati ,iucos!avi. L'ansia di alcuni giornalisti italiani era vi\i«sinia. Quando la quelionc adriatiea sarebbe stata all'rontata e discussa? Mistero, che Nitti, ora più elio, mai rubicondo o faceto, con quella sua bonomia di eloquenza arsenicale, clic Luigi Lu//atii riconobb" un<ca sua doto. Una «ora. aliine, quasi alla vigilia delia ebiu'nira della Conferenza, con M a Ilio Malli e Roberto ForgesDavanzati, ci decidemmo ad affrontare Nitli, per sapore quali fossero le tue intenzioni. — l,n questione adriatiea — ebbe a risponderci più rubicondo od ilare olio mai \'p\ Presidente — non è che una questiono di politica interna'..'. Incoiammo l'amaro «alice sino ali ultima stilla. Il giorno dopo, ci fu comunicalo ohe N'itii aveva affacciato a Lloyd Gerirete o Milloi'ind, l'opportunità di apLiovd George Ita eonUntiaio me mi i *he vi «ono iip ragioni per afLi'U,",!! >ra : vi e la ruuno d'opera dispoinbp > vi ' il malorialc evi»' la nece^=;ta ih pi >paraii alla pi ospei'ii.i indu*!ii,ile «Si»' vena. Perdio, e voni*.o sonza «nii«*i•«. prepara/Kinc, la cnngostinno <« lo di (lieo1tà stradali sarebbero raddoppiate «li colpo. broglia allarcrare. rafl'or/aro. al'ìnua.i' vecchie strade nazionali o ci»lruu " • di nuovo. VZ pm vi •• il lavoro lielìo .[culi' provinciali, comunali e rurali nec^arie por In sviluppo 'l^irricncoHur.t. jloyd George è stato però iniont'a i>n'i acro e pungente in terna di politica olera, rilevando quale sja stalo il lavino magativi! di C.bambi^'lani n onirou!1 iii, degli s,ti(|, {,< ,t'i* Bri'ltnpiopi ia. un pm re la pìiroH t'iie. al calvario italiani T d'io capi di govc'no ikllo Nazioni alleale, gli avevano i ispostn con un netto fino di non ricevere: od noceti are la MIluzione di Wilson. quella dolla famosa linea spartiacque m Istruì, od attuare in pieno — se l'Italia ne avesse avuto la jnj./jv — jl patto di Londra, a cu\ Francia od Inghilterra orano impegnate, otrupando tut'n la I)alinazia. l'or Fiume, nulla da faro, la città santa avrebbe dovuto es sor ceduta alla Jugoslavia. Nitti, ripeto, era un Cinico, paventava lo scoppio della rivoluzione all'intorno, meditava con Memò Momigliani la repubblica demosonale in Italia. Imbarcarsi nella occupazione dolla Dalmazia. sarobj ^•ato un disastro, secondo lui. ecco porche a s. Homo, la questione adriatica non ebbe la sua soluzione. Lloyd George, astuto volpone, ben conosceva le idee ed i propositi di Nitti, bone ne commisurava il cinismo e la infinita vigliaccheria. So Nitti avesse attuato il patto di Londra, ogei saremmo i padroni assoluti dell'Adriatico, non avremmo la spina jugoava nel fianco, non saremmo arrivati al patto di Rapallo, e Fiume CP la saremmo annasa poco dopo. Ma Nitti, ora N'itti, o Mussolini in quel tempo preparava attraverso la sua formidabile opera di giornalista, e la costilu/.ione dei Fasci, la rivendicazione del combattentismo, la rivalutaz.ìone della Vittoria, formata dal « Tigre > ai margini dolla Venezia Giulia, sullo sponde dell'Adi «atico ancora eo«ì amaro. II Prìncipe Oi Piemonte al Palatino IN IMA. 12. Questa mattina S. A. U. it Prìncipe di Piemonte, eon l'uffleinle d'urdìnanza teni'i'to di vascello Sestini. si è recato al Palai ino. I.'Augusto Principe, n< coiupa&uato (lai Direttore prof. Bartoli, sì è trattenuto a lungo, interessandosi specialmente .leli ul,tìiai ristiltati dolio osnUnazioui in cor«o della Domus Augustana. Ho dunque rivi*In a Napbh Lloyd George, nello scorso febbraio, nel salone di un grande albergo. Viaggiava in istretto incognito, ed ai giornalisti che premevano per intervistarlo, rispondeva che egli ora in viaggio di piacere, e che non intendeva occuparsi di politica. 11 primo marzo, ritornato in Patria, fresco fiv*<co dalla crociera mediterranea, l'ex «premier» pronunzia il suo discorso programma, elio è uno squillo di guerra per le prossime elezioni generali in Inghilterra, contro conservatori e laburisti. Il » match > sarà interessantissimo: tre campioni, Baldvvin, Lloyd George, Mac Donald. Il discorso del capo dei liberali, e lutto un atto di accusa contro i conservatori. Abbiamo — conclamava il ruggente gallese — duo milioni di disoccupati. La recente visita del Principe ereditario n bacini minerari ci ha rivelato la tragedia orrenda di quella gente; 1 agricoltura in pieno abbandono; la politica estera di (Ihamherlam un disastro, la \oeo dell'inghillorra OMinque in ribasso, l'Impero trasformato m provincia francese. Ed ecco che il messianico Lloyd George, dopo aver demolito i conservatori, enuneia il toccasana ai mali che trn\aarliann la Gran Brettagna. » \nzifuito — egli ha dotto — oeeorr riorganizzare il sitema dei ( rasporii, ohe asolulamento è inadegnafo ni Insonni di una comunità economica affollala. Lna nuova forra motrice si è affermata, ma voi non riuscirete mai a convincere di quello il Governo attuale. Il movimento (lei trasporti automobilistici su strada è moliipheato per venti e in peso e m percorrenze in questa ultima generazioni L'attuale congestione delle strade cagiona una spaventosa perdita di % ite limane e una perdita di tempo die per la sola Londra lignifica un danno di "3 milioni di sterline annue. » della Russia delia l nili. concluilendo > na non ha più una nima piopria. Or *i potrebbe bone affermare che Fot Premier, siasi ispirato nel suu dieor'» prngrnmma, a nomo del parlilo liberale, sii quanto Ila avolo «igni «li os.ervare m Halli, di quanti! non soltanto e il pr«»srratinna. ma In realtà fasi ìsla, F.>>a può na.sumeri nelle sosuenh parale, sistemarono strado. b(iililìche, granili livori pubtibci, vaìon/zaziono asiicola, a^vorbimento dolla disoccupazione. In questo rampo, come in tulli gli allri del resto. l'Iialia ò all'avanguaulia di usni prourest", di ogni civiltà, ailravMo quella i he è l,i graduale, piatici vaìon'zjuuine del programma concepito ed .iltualo dal Pace. Che dire poi n\ tenia di politica csteta, poiché, so Lkivd t'Onrue ritiene clic 1.' sua nazione che pur domimi i tu.in. od ha il più vasto mipeio coloniale del mondo non ha più una ureo piopria. quella d'Italia e più alla che mai. la pnìilica ostera di Mussolini, giganiogcia al pai i «1« quella interna. 11 o'isi oi'so programma di Llovi) <é'nrtre. si;iibnlo e vessillifero del liberaliimi» britlaunioo. non contiene adunque nulla di «Inerbo di quanto il l'a^o^nìo non abbia :tthint<i in Italia ove la di*oerupa/iivno è minima, ove « in corso la pm granda politica di lavori pubblici e valorizzazione aprirti' i. elio inat >ia '«tata coucepila. Onesto sultani'» ho voluto porre in rilievo, alH vigilia «lo! grande plebisciti», che ilafferniera ancora una volta, la piena incondizionata adesione della Nazione, alla uicantosea o hmgimìranto aziono, rii cui il Pur»1 è fervido animatore P condottiero. Ti" quattro vedove doloranti del liberalismo nastrano, attraverso il recente discorso ili Lloyd Goorgo, potranno nu'di" taro su quella \ivida realtà che è il Fascismo, e convincersi che il «Premier» inglese, nel suo discorso programma, non ha potuto che consigliare tipa serie di provvidenze, che in Italia gi'ìi da tempo sono in corso dì esecuzione, favorendo la graduale ascosa della Nazione. Per quanto riguarda la politica estera, lo ste.*o Lloyd George ha citato nel suo discorso Mussolini, che forgi.i mercé la sua opera, la grande Nazione latina e mediterranea, risalendo alle fulgidi tradizioni, alle vie luminose, che la storia di Roma immortale ci addita di perseguire, pel raggiungimento dei nostri immancabili destini. LIBERO LO SA»D0 La rivolta messicana I propositi dei ribelli MESSICI), 12. ' II generale Calles ha stabilito ti suo quartiere'generalo a Canìtas per dirigerò le operazioni contro Torreon. Secondo notizie non ancora confermate, quest'ultima città sarebbe già stata abbandonata dagli insorti. Nella bassa. Caiifornia i ribelli si apprestano ad attaccare Mazatlan. Essi purtroppo, a quanto si afferma, nutrono delle sper.mssa fantastlche, dichiarando che la capitalo messicana sarà nelle loro mani durante II mesa corrente. Non si sa Inoltre quanto sia attendibile la notizia, pure di fonte rivoluzionaria, che gli insorti siano disposti ,i pipare somme favolose agli americani dell'aviazione clvilo se accettassero di servire nello loro file coatro 1 federali.Quello chg è certo ft che t ribelli non spiegano una giinde attività contro la costa oroirìfntalft per impossess.irs.1 di Mazdtinti, finora hanno fatto saltate qualche ponte <mlainonb' ed hanno distrutto alcune linee ferroviario.L'attività dei federali PARIGI, I.1. La Legazione del Messico comunica : « Le informazioni ricevuto ieri ed OKJ:! «!<i Mi «sico mostrano che la situazione, qnalua((iic s! i In sviluppo ilf>j prossimi awciuinentU • g i definita in favore fM c.m^no. Uni furII*IHIH cotonili composi i delle tre anni e di p irecchi'1 <iìii.!ilriglie ili aeroplani, sotto gli ertimi di ! peni ralc C."ille«, si è avaru.it . *• m n. iiw itic.is, ove è slitti st ibilìto il <(uijl io gì necaic. Una iurta dello truppe fi iler.dl si «'.Higono verso Uurango A tirili chilom» tri d.i Zncrttecas. e li,inno gii nccupaf" ' > citta rii Snrnhrerotr e!ie ^i trova a m ' i ' i. Il resto liciti1 truppe ."Utinz/,1 \cr i i, insCK'ierulo il ribelle rNooh.ir che M limi cosi tagliato 't it sml e drill'ovi sf. A qnosl't innvimi nt>) roupe'Miiii le tinppe I'I'I n« uerale .Vlni,r/.a>i che pi'ovenyoiui u ig'ì Mali ui Tamauliptis, i^oaliuil i e Allevo I.1 n. Jl ribelle rrb.Ufl|on, elie opera nella regione compresa tra Zacatocw e Tnrreiin. è *>t,ito abbnndoiiiitd fini quattro regt"1" ntt <'f\c prano ai suoi ordini, ed è in fii \ noni fi.ii ;st) tionnm. l/.i fu'r.iv.i ' ' t, .» I.arnoilo, che ora ! , ditti i! i Kscobar. è stala , II.Mzioni fra le due e.tl.i miuin.i ,n u> numi) noriTnimente. t.=i C unirà. d«.l deputati ha votato ìi sua •niPwono al Gaverno. 11 candidato presidenziale di opposizioni; Vaseoncellos ha. lanciato un nwntfesto In cui conlìeima la ribellione e giustifica l'atteggiamento del Governo. {Badio Stefani). mercoledì 13 marzo 1929 Uri numero eont Z&_
GAZZETTA DEL MEZZOGIORNI mercoledì 13 marzo 1929 a capitate oei divorzi (Nostra corrispondenza particolare) REXO, marzo. Po Vw York è universalmente nota per il MIO traffico vertiginoso o i suoi babilonici grattaceli ^bisogna riconoscere ohe gii architetti americani stanno facendo meritevoli sforzi ppv tinro a CjueMe cofli'u/irtni tiianiche una loro hnllrzza e a volto con risultati veramente degni d'interesse e di ammirazione'1 o Chìcapo \H\V i Mini mattaioj giganlc:ehi, Dctroit per lo numnrose fabbriche d'automobili e A'biujuorquc per le pellirosse dei dintorni, Ti,conia per il suo legname e. Sali. Lnko <>.fy per 1 Mormoni cho l'abitano. — H<>110, cittadina dello stato di Nevada, devo hi ,na fama ni «Jivorzi. Bisogna sapore cho la legislazione dii|ii"?lo Sialo relativa ai divorai k delle ì'.n indtilgenti — ?e prima occorrevano M'Ì mesi di soggiorno e molti ahitanti «lii Xevada vorrebbero un ritorno alla •\ occhia legge, — ora bastano soltanto tr« in>* i e i casi sono raddoppiati. Reno non è lontana dal confine dello stato di Califorma, ò di facile accesso o fa una terrib.le concorrenza a Paripi... «.'Iladina del resto quasi insignificante in se, con uno zinzino di pittoresco per i monti che la circondano o il ricordo, ili miniere d'oro e di cercatori avventurosi, Reno offre invece possibilità inatteso e inesauribili di studi psicologici. Alberghi e pensioni ospitano una note\ole o varia popolazione temporanea e fanno ottimi affari. Sembra di essere in una stazione termale, di moda, ma invoce di chiedersi: <• Sta facendo la cura? Chi • v il suo medico?» ci si chiede piuttosto: < Aspetta una sentenza di divorzio? Chi ó il suo avvocato? ». Quello che colpisce subito ft un diffuso Munto di « camararleric» tra le varie,... vittime dell'infelicità coniugale, una cordialità che non sarebbe, possibile in nessun altra città americana, dove pregiudizi di c,ln=se e di religione elevano sovente barriere insormontabili. Forse nei primi giorni, qualche aspiramo al divorzio crede di notare intorno M M'> una certa curiosità, anche da parte 'lei cittadini «veri» — ma credo sia so" ^nte una sensazione, un'illusione piutinsto che una realtà — poiché, oramai, v;:ivo casi eccezionali, anche gli abitanti M sono abituati alla varietà dèi tipi, alla .' fr;:vaganza di alcuno situazioni. Non mancano i solitari. i malinconici, ma non rappresentano la maggioranza. Molte volto le «divorziando» sono in compagnia del futuro Numero due o Numero tre. così la vita non è poi tanto noiosa e l'atiesa troppo esasperante... Alcuni aspiranti al divorzio, dopo il periodo di soggiorno richiesto dalla legge e dopo aver ottenuto la tanto desiderata liberazione, si stabiliscono definitivamente a Reno, dove hanno trovato l'anima gemella. Il prossimo qui mi sembra più vario e sopratutto più divertente che altrove. — dico... «divertente» per non essere troppo crudele! •— collezione di esseri in pena, di spiriti irrequieti, di donne che all'avvicinarsi dell'eia pericolosa hanno — dopo tanti anni di vita tranquilla e serena — un gesto di ribellione, un desiderio irresisfibile di vita, di emozioni. — sposine giovani che spezzano la loro e l'altrui felicità per un capriccio, per un moìivo dolorosamente futile, — uomini maturi che hanno perduto... la bussola e, dimentichi di ogni dovere e di ogni dignità, credono in buona fede alle manifestazioni appassionate di qualche scaltra collezionista di banconote. Casi tragici, in cui il divorzio rappresenta veramente la liberazione e il sacrosanto diritto di rifarsi una vita, un nido, e situazioni di una comicità irresistibile. Frequente il caso di ricche signore eleganti e spensierate, alle quali l'aria di lìeno sembra aver calmato i bollenti spiriti e modificato perfino certe abitudini di mondanità esasperata e di dissipazioni1. Hi trovo, per esempio, due note ereditiere che avevo conosciuto altrove e che. con mio grande stupore, conducono qui una vita quasi modesta, ritirandosi ad ore scandalosamente oneste. Niente spese pazze, niente eccentricità né capricci — qui fanno giudizio... Misteri insondabili della psiche umana! Chi vuoi divorziare e non ha mezzi per offrirsi tre mesi di, vacanza, cerca di laalcuni s! accontonfano di oczìone n di divorzi verificatosi in un ami". Lo Stato dì Nevfula uno dei meno popolari — batte naturalmente il <récord» in fritto di divorzi: l'anno scorso ne sono stati accordati 1050, con un alimento del 91 por conio sull'anno procedente. Lo Siato rii Orejron fa quasi concorrenza al Nevada e, poi seguono lo Stato di Xow York e la Caliform;. Ma In SUito di Nevada ha un'altra supremazia — quella dei matrimoni. Sicuro, l'anno scorso ha hntluto pure questo irérnrd». con ."1 cerimonie coniugali oinij limo ululatili, l'oii'hè in Calilnrnia la legge, richiede ora, che le rrnr/c vengano annunciale, tre giorni prima e siccome qui 1?. .aente ha fretta e non vuole ostacoli di «orfa no pubblicazioni cosi prende l'automobile e si sposa nel vicino Nevada. Salvo rlhnrziare con alt reti nnlo ilisaslrosa rapidità! E come il problema matrimonialo t p i non fosso abbastanza preoccupante — ecco un'altra tendenza che tenia di farsi stradii: «anche i giovani hanno diritto a ceile esperienze» —, ecco lo «Spcclalor», organo della rimorsila di Coluinbia. a New York, che in un articolo di fonde, proverà una discussione vivi.sima e piuttosto scabrosa. Lo studio, gli spqrls. il ballo, il flirt, ecc. non bastano più. L'autore dichiara che gli studenti « scherzano con l'amoro ». che l'astinenza essendo un sogno impossibile e la promiscuità pericolosa, l'unica soluzione del problema è nei matrimoni giovanili, in quei famosi « companionate marriages» n matrimoni di prova, dapprima senza prole e alle spese dei genitori. « L'educazione moderna ha o dovrebbe aver insegnato agli studenti, che il richiamo dei sensi non è né peccaminoso né perverso, e il giovane di oggi giustamente non cerca più di soffocarlo. Il solo problema che lo studente universitario deve oggi considerare ò quello del metodo con cui completare le manifestazioni della propria vita, adattandole a un codice mirale che egli riconosce in parte antiquato e imposto a lui da una generazione per la quale ha oramai ben poco rispetto o obbedionza. » Piano, piano! mi pare che il collega dello «Spocfator» esageri un pochino e sia su di una cattiva strada. T'n insieme complesso di fattori e di contingenze tendono già pericolosamente a rallentare certi freni, a sciogliere certi legami, e a diminuire la forza delle tradizioni migliori, a svalutare Io spirito di disciplina e i principi morali. La gioventù moderna, specialmente in questa ricca America, ha già tante possibilità di esperienze sane, tanta varietà di distrazioni... — un po' di purezza, un po' di attesa non pu<N davvero esserle dannosa — tanfo più data la sanezza della razza e le ottime abitudini sportive. ' Perché, non continuare a frenare gli stimoli dell'istinto con la razione, moderandone tutte le manif coazioni, e differenziandoci così dagli animali? Buonissima l'idea dei matrimoni giovanili. Ma se non ci sono soldini per finanziare la nuova famiglia, perche imporre anche questo gra\.'i'r,e ai poveri genitori? perché non avere un pocolino di pazienza? Senza dubbio la questione non è di quelle che si possano risolvere così facilmente e così brevemente, e merita di esser presa in seria considerazione; ma, in linea di massima, pur riconoscendo ai iriovani il diritto alla vita e alla gioia, è giusto e utile e assennato che ci si ahi fui a lottare, a dominarsi e a lavorare, a meritarsi appunto l'esercizio di questo diritto, e non è male davvero che continui a sussistere anche il freno di qualche dovere. \i tillì itiì I.'.UA, mHVif. Poclii ccnc>3< ODO tulli l'imporf,!!!: i i''u.".omiua delie Indie O'sndi;?!. E quaktii<< tv'v cenno varrà — se non nitro — a dare nn'irtivi di quello che rappresentano !c immense co.on;p dcl!,i picei,U 01<mria. Per rseinpin, la sola parie oia'iie^e ili Berneo, CIJP p dopo la Nuova Guine? li più ,s rande un:,; dell'Arcipelago indiano, fi r«len j t*•• per 'irci 6H5 mila rhilmm'lri qu.irir.itì. vii'1 a &••••< i7 \olit.1 più ili ll'oi.ii'.il.i •• muta a. nit<! ni1!j sl'ilaiiti. I !!tli n:i Milione settf'C'nìo. "XMIII.I ur! Bi'itanti •"' ' rirci. ,.il IHII"Y»..;V ..,, ':._r*"t.'J l.i p.rlo Ol]idc<o della Nuova Gl'indi, rh<j l".ul!llU "'^*f' Murk ."ÌIW1, il qu m,:!i ,'ìvi miln ehi:"met!l oiiadi\il>, c<vnpr><n |'"''m". >•< *u,i l'i:!1"". '•'< * ""• ><p! ùf. pero appena 20d nulo «mime. Anche se si eccettua la Nuova Guinea. dfiisiKi delia popol.izlor.e e minore fl Ilo: ?.• che in lutto !c aitre Isolo delle Iml'c oi.iinlir Mi i"è uiffressmit''! jcornnaro alle pr:;icìp<' '.'•'. ì e ' IIIM . • •' ' '.'.'i i); centi) chilometri r:', •• i. L' I.I!.•,;. ,'c i'tnnccrc la »'or.\ CJIV,!Ì.'.O, r.;.'"o l'attività d: H;Sikp,in. 1,1 città dei pc'.roi'o. I^:.'CI i|ii,,: ,i:il.i ,'iMii fi), la pu'i" ilcll'i e<>i !>•• rr.tiii> di ct\i portiamo eri ancora ittlio il oilj '• iiiòbila'ri. ttlij '!i! JSH.'ì ii.it» prima cei!ce»;~ionp, inenlve ne! 18g7 vl*up ii>J.<U l.i |>;:m.i »,:c!flà po',; • f,>r,i. JCtl 1SS8 ì^eixn'T'1 iiiMier.ino Mfni'n ottiene dui sul» )u di kon| ,; \c ptiPM fun"' .'.ne Od m seim eariuale tra18S:> ~i lei!» iiii»n:il1i j'.ni di Ufujuìnta l.i società e coiniiif :v:n, la i i.,j>M.,l| ii:j4lf«ì, ma sotto i snellii. Ni'! rn e di f.d.rl <Ir u'.ic ! »'' d i,.!^ I'JH,I\,Ip c,;r.ittr>n>tii'lie rInoJJI'ÌIUoh'" della pirtc i d B I/!t !li'l 'di Bt rnco. I/!ntr>rno 8bilji" 'l,i tribù Lavane, tra io IJU.IU »i tio\ann F^ln pochi cristiani, mentre presso le coste e lunp<> (f/ti iluini «i trova una popnlazioric m.ioraet rl'i'^t i l'indi :«'.\a <i!a!ìiio•. Ne; tono >j ha linilmcnte M«i^i«!jr» (.};<> |», c,w va'HH'1 bc;ir ?\i <tti'! , pr.nn f'.n!''in' d^H.i p!'n^|.riiii d"l'!"ii pi»tre!'fci\i ti » Ilo Iiiilie olandesi. In r<,sci'ii«iniie la ivi. cnrnposU di ninle; e di tmghìs. lAingn i,i costa Orientale dì epiteta Is«la smisurati «1 trovano carlinnc e petrolio, o piuttosto olin minerale. Specialmente su larga scala si effettua U eslrnziono rlell'olto minerà!»1. La «.ode principale d^iia manipolazione del prodotto bruto è a Baiikpapan: rn^nfre i poziii sono sparpali ti i iù di iò h itifi l a Baiikpapan: rnnfr i sparp gli iti n pi direzioni, ci che giustifica la esistenza di un crrto numero di altri eentri di operazione, anche in altre parti deil'isoid. A Nord della foce del flume Kaj.m sono due i«itle che forniscono olio m'nerale In atibondinju. l'un.i (Ì,Ì molti anni, l'altra da tempo più recente. L'olio bruto e pesante prodotto da queit» due Isole is raffinato in proporzioni minime: per la maggior parte esso è «oggetto ad una epurazione rudimentale che lo sbariverita monto del prezzo (iella |,enzimi, in seguito alla »fmpre maggiore diffii'imi': del ii'.otoi". Nel iOul, parte per Tliuropa il primo tiatleiiocistfnri, infiltro nel 1902 si iniziano la centralizzazione e l.i roncentr.uionc in trusis di tutta la mdustr.u petrolifera dulie Indie Olandesi, per impulso dapprima di Kcssler e poi del celebre Ucterduig. Attraverso vane vicende, attraverso la fusione delle sociela esistenti e la formazione di nuove, l'Industria petrolifera delle Indio 0!aiuii's.i si ttfferm.i sempre, più e diventa sempre più elemento mn«slmf' di prosperità dei i'lechi«sini" po^M'dlinento. Due grvindi pneietà — « holrUtuirotnìVfnlfs » — mantengono ti controllo su i50 o 200 s>oeiptà minori, clip di occupano delie cose più varie: dalia produzione alio sfruttamento, dalla epurazione al razza dalla sabbia e dalle impurità tenute in trasporti, dagli studi alia distribuzione. E B,isospeso, 11 cho fa sì che esso possa essere iiikpapan si affamili quale « città del petrolio ». Un Al tema della perversione, specialmente sensuale, di uni certa letteratura drammatica viene s eoiSeparsi, nei mio l' di Ksust si, o pensiero, un vasto Maria Martini, capitatomi per caso fott'occhi" poco tempo addietro, intitolilo «Videa ncrnu. Vi i p>pongono le Impressioni evidenti dì un pubblico dì paese durante 'a recita «lei',) commed.d eie coru magnifique » di Cromrneliek, impressioni colte dallo scrittore presente in tedtro, e poi efficacemente analizzate, per djr luogo a considTJzioni cimare, e giusto, se pure alquanto unilaterali, con un siifit h è appunto quelio miche riserva. ?H'uitimo ordine di plichi, e battere con volo Cannoso tutta la sala in cerca d'una vm d'iiMaria A. Loschi vorarecupazioni assai umili, pur di raggiungere la mota. Prima, l'ottanta por confo dei divorziandi erano donno, oggi soltanto il 55 per cento. A Reno il giorno più interessante della settimana è senza dubbio il lunedì — e il giorno dei divorzi... normali, dei casi senza complicazioni P bisogna vedere che teorie d'automobili stazionano intorno al palazzo del tribunale e nelle vie adiacenti' Gruppetti di signore, alcune visibilmente nervose o imbarazzate: uomini Kravi o presunti tali, che sperano in una nuova giovinezza...; giovanotti sorridenti e giovani troppo seri per la loro età, già scettici forse, indubbiamente amal'opRiati — ognuno deve essere accompagnato da un testimonio, da un Tizio o da una Caia che possano garantire i tre meQuadro di RaffaeHo acquistato per 600 mila dollari NEW YORK, 12. L'unico ritratto di Ogura maschile dipinto da Raffaello, e che si trova in una collezione privata, è stato acquistato per 600 pila dollari. Si tratta precisamente del ritratto di Giuliano dei Medici ed il compratore del quadro ù stato un ricchissimo banchiere di NewYork, Jules Bache, appassionato collezionista di arte. (Radio Stefani. si di soggiorno a Reno. Nell'insieme — lo confesso lo spett acolo non è dei più lieti. Speravo di meglio! quantunque sia considerato qui come uno dei migliori passatempi abituali. Normalmente il procedimento non dura che Quindici o venti minuti per divorzio n tulio si svolge con una grande semplicità. Pare quasi impossibile che mesi, anni forse di attesa, di sofferenza, senza dubbio di esitazione e di ansia, — tutta una vita, il destino di una creatura, di una famiglia, — possano culminare in poche frasi e in una fredda pratica burocratica di pochi minuti. Il pubblico sfolla lentamente, commentando con baldanzosa superficialità, e i divorziati generalmente sorridono — talvolta è un sorriso amaro, talaltra una risatina isterica. Libertà?! Il più delle volte, la nuova catena, la nuova illusione è lì, a portata di mano. Il futuro «lui» o la futura < lei » accompagnano l'imminente nuova metà. Auguri, auguri... .% Intanto la percentuale dei divorzi 6 in continuo aumento ed è fallissimo commettere qualche « gaffe », proprio quando uno meno se lo aspetta. L'anno scorso negli Stati Uniti vi è stata una media di un divorzio ogni dieci matrimoni. Sono stati concessi 192.037 divorzi, con un aumento di 11.194 sull'anno precedente. I matrimoni sono stati 1.200.694 con una diminuzione di 1.880. La popolazione degli Stati Uniti è considerala approssimativamente di 118 milioni 028.000 con un aumento di 1.500.000 •— quindi la diminuzione dei matrimoni ò notevole rispetto all'aumento di popolaLa missione degli alpini itilioni testosamenfe accolta in Finlandia IIELKINGFORS, 1'.'. La Missione degli ufficiali alpiui italiani : giunta in aeroplano ed è stata ricevuta dal Regio Ministro Conte .l'ngUani, dal console marchese Caprnnica del Grillo, dal Segretario del Fascio Grcnci e dallo autorità finlandesi. Ha avuto subito luogo un ricevimento nella casa degli Italiani, ricevimento elle é riuscito entusiastico. Alla sera ha avuto luogo un pranzo alla Legazione. Oggi il comandante supremo dell'esercito finlandese offre una colazione agli ospiti ; stasera vi sarà un grande ballo alia Legazione. Domani saranno iniziate le manovre Invernali che dureranno 15 giorni. Finora nou erano mai state tanto importanti per numero di reparti e di programmi. Le truppe per l'intero periodo accamperanno costantemente all'aperto. gnificiìo che è appunt da cui sono spinto a fare q Dice ti Martini: «.... La minuscola folla del placido teatro paesano mi apparve come soffogata e vinta da qualche cosa di torbido e di maestoso che le faceva paura e l'esaltsva ad un tempo;.... sembrava di vedere il pubblico come contorcersi in uno spasimo oscuro che dai nervi e dal sangue dell'attore si propagasse ai suoi nervi P al suo sangue....* E più oltre : «Ora rischierò di sembrare troppo pedante; ma io penso che le compagnie che battono le piazze di provincia farebbero bene ad essere più guardinghe nella scelta del repertorio. Che male ha fatto quella brava gente perché le si vada a portare u.. verbo cosi torrncnluso e a sbandierare davanti agli occhi attoniti idee cosi torbide ed ambigue?» E ancora : « .... Qui si tratta di avvelenare con l'acuto dissidio tra la verità e l'illusione e con l'affinnnsa cibala del non essere quali si è ma qunìi si appare a noi e agii altri, delle anime semplici e serene, abituate a maneggiare solale realtà e sopratuito non ancora scaltrite ;il punto che, conio r.o\ sjppi.ino à c/ìioi s fi lenir ili fronte a questi satanici giuochi », E finalmente, per concludere : « In quella indimenticabile sera della mia v:ta di frequcr.tiitfre di teatri di presa, priipa che cid»"S:.e il \e!ario sull'ultima scena del!) tragica farsa, si vide un pipistrello staccar iffanno scita. l"n muto e oscuro palpito d'ali e niente altro: ma si sarerhe detto che l'idea nera insinuata nel cervello di quella pacifica folla paesana dalla torhulii fantasia d'un poeta, volesse a tutti i costi uscire di lì.... » Molto bello. Ma basta? Il nostro presente teatrale non è tale da allietarci sempre, mrralmer.le e artisticamente; i» vero pero tino a un c*rlo punto soltanto che eerte anomalie dell'intellettualità, del l'artiQeio, del sensunli.iro non stano percepite anche nei luoghi lontani dal prandi centri, dove meno le genti si agp'rano fra l'acre incomposto tumulto di movimenti eccitatori corruttori profanatori del gusto. La propagazione dei danni al culto sano delia bellezza avviene già con l'apporto continuo ria! centri maggiori ai minori, per mezzo di quel che si prende di sfuggita, in sintesi, n iscorcio, attraverso ai viaggi ; di quel che s'intravede nei resoconti dei giornali metropolitani, nelle interviste, nelle fotografie; di quel che s'indovina o si esagera dopo la lettura di riviste o di libri:.... tutto questo crea già una suggestione che ascuisce ogni curiosità, colorando le %issoni immaginarie di chi sa quali luminosità affascinanti. E Fausto Maria Martini, pedante — lo dice lui ma non è vero — vorrebbe salvare la serenità delle an;me dei provincia',], scegliendo con cautela le commedie dr rappresentare nei teatri paesani. Ottima idea, nell'Ipotesi ehe — trartucendola In fatti — potesse dare frutti notevoli. Eppoi? 6 Due tipi di coscienze da coltivare, con metoi o preordinato?, limpide in provincia, torbide nelle grandi città. ? Che male ha fatto la brava gente del primo di questi due tipi porche la si debba avvelenare e turbare e corrompere? Certo nessuno. Ma che male ha fatto l'altra gente, quel!" delle città maggiori, perché il veleno possa, debba, esserle propinato con tanta larghezza senza scrupoli, gioiosamente? Non mi riesce di concepire questo dissidio. E sono forse io quel pedalile che Martini ha paura di sembrare: lo riconosco e non me ne vergogno. Dico che, purtroppo, l'azione malefica delle idee torbide e ambigue, delle cabale turbatric! sbandierate, sui palcoscenici, è già stata assai grande: ma penso che de\e pur esserci ancora tinta genie alla quale non ne sia arrivato l'alito immond", non foss'.iltro fra la più E mi chiedo se non sarebbe giusto applicare in l.nei generale quel rimedio che Fauslo Maria Mart'ìii domanda per eccezione a favore degù abitanti dei centri minori. And.ir cauli, sì; ma per tutti. ve M tratta di Meloni, non consentire che venpano propinati, ne qui, n'1 là, nò più in l.i 'iùrar« un po' meglio e con una certa Imparzialiìs, l'igiene delle anime, anche n"i ripUhl'ili dell'arte teatrale, che può essere une dei più prolifici propagatori di microbi no! san sue sociale. Pietà per i paesani; ma pietà anche p^i cittadini 1 Non giova osservare che quelli sono meno fcaìtrili di fronte si fanatici giuochi di certa arte teatrale, e non sanno... distinguere, per sottrarsl alle Influenze rie! giucchi stessi. Quali saranno mai, nelle cittii, pii srattiiti? Qualche minorami» di cerebrali, gli stessi tenitori, i crilici, ì flksofanti; ma lo maise dei pubblici no : e i sani, i semplici, le 'lenite. giovani, che vanno al teatro per divertirsi o ;>er commuoversi, quando aftorbono il \eleno, i uin sono capaci di neutralizzarlo con l'imu a, | 'oti l'indifferenza, con l'esperienza vissuta; e 5i> lo lasciano circotare nelle vene; e s<" ne lasciano anim.il.irp; e ne intristiscono nella *arne e neiio spirito. Olle male hanno fatte, anche costoro? Se i'uoc'dpsjim", quel pipistrello, simbolo ì.'iridea noni? (ion un po' di sincera onesta buona volenti, potremmo forse riuscirvi, almeno in parte l'in con pedanteria esaperata, bensì con p'u•i» eqi'.Iihrio che salvasse .1 un tempo i diritti iel'.i veri arto e quelli della pulir'i sp'iiUilP. Vogliamo sperare? ETTO IIE STRINITI I il X 5) 'C 1 PROFUMI SAPONI CIPRIE in VENDITA EFECIflLE PER UNA SETTIMANA 7,00Colonia da bagno Antiqua — V, litro l«.),0<> — Colonia "AI FIORI,, i litro l?,50 'A 15,00 y16 5,00 Talco alia Lavanda barattolo grande 8,75 Talco "AI FIORI,, barattolo grande 3,75 — medio 2,50 Sapone Réclame "R,, 0,S5 "Fior di Gardenia,, Sapone Tondo extra 2,50 Servizio toilette in ?etro colorato Spugna di gomma, colori assortiti 12 pezzi 9,50 scatola con 4 peni 3,75 n pesi 26,50 1 pexzi 42,50 Doni alle Signore i tii i v«nd« io merci migliori, lo più assortite, fo più convenitntl Cronaca de!lo Sport "Critica Fascista „ Sommano nel fascicolo 5: « i litica Fatetela »; La cliles* » l'Italia fascila Alessandro Pavolint: Viva 1 giovani Ue"ì'jno Crespi: II taylorlsmo nell'Italia fascista limilo C'Iombi: Le esperienze tMia Germania In ma;»ria rtl conflitti del lavoro Valenttno Pxccnti: Da Faust s ZaruthuMra Francesco pun. II primo movimento nazionali» albanoR Luigi Xina: 11 prestito rt»'lla Conciliazione George» diramare, t.a lotta contro la massoneria In SW,zer» L'po iJ'Andrea: Fr» ltbrt e rivinte Dnyann: V. E. tirUndo e noi Lo prorondo osservatore La cri>ì oe.!la Germania ovvero I risultati di un rongress» rtl filosofi Democrazia, ninfa ypntlle mi lnSprnis Pleaie. meno paura e più eclyeazlon» A un scuro scrittore. "L'Assistenza Sociale,, E' stato pubblicato tn questi giorni il primo numero, doppio, dell'annata, contiene pregevoli di; f'rof. A. f loffi II fourJumeiito giuridico dell'assicurazione inforni ni Prnf. E. Ftorctli:Attività dell'ufficio medico d»! Patronato >"arionale E. Pellaccì: Alcuni aspetti del collocamento. DI speciale intercise fc una elaborata relazione statistica, densa di dati e di efficaci rilievi, riguardante l'aiiniU svolta nell'anno vi. dal ratremito Nazionali'. la l'aesejrna legale contiene estesa sriurlspiudenza e massimario, con varie note di H. B>b'Tti: seguono la rassegna medica con doti» relazlrjnl peritali <lei proff. pellegrini di Padova e Msgnanlnt. Infine le solite rubriche. Il vjlume <* ricco di materiale, e particolarmente uttle n lutti gli studiosi di problemi di assistenza nodale, " PriniiiYfra „ f>co 11 sommario del fascicolo 10: La morte rii Vincenzo Gemito <fli Piero Tornano con 3 Inc.) La settimana (di Cnn4i<U» Riti e. commemorazlon« (2 ine.) 1 nuovi Sonatori HO ritratti) il problema (ielle riparazioni (di Augusto sandinà) • La Direzione del P. N. F. in Roma Idi Atlantico Ferrari, con « Inc.) Gli scavi del Foro Tralano a Roma iS Inc.) II monolito di marmo destinato allo Stadio della Farnesina (1 ino La £,cttimana teatrale a Milano e a Bologna (7 Inc.) Lettera Londinese (di e. .V. f'ranI presidenti degli Enti Sportivi convocati (in S. 1% Turati ROMA, 12. LTffido Stampa del Partito N"a<i!o.iHle Fascista comunica : «1/adunatn drf presidenti degli Eotl •portivi (ielle Koderi/.Hmi l'i'ovinel;ili Fasciate, pr'v.noesa 'la S. E. Turati, ha avuto luogo ieri in una «ala del Palazzo Littorio. 11 Segretario del Partito ha chiarimento o difTiisnrr.<>nte illusi rato il compito di controllo, propulsine.» e coordinainer.to delle attivila nrovincinli. affidato api! Enti in rolaZ!OBC ancl!e alle move nonni1 'Jls.'ip'lDatrlPl della Parta dello Sjvort. S. K. Turati ,<i è particolarmente intraf tc.mlo «ni problemi inerenti allò svi,>ippo ed alla propaganda dello sport nell'lt.'ilia Meridioniito, nfi'crinnndo else l'azione tendente ad ineromemare le attività sportive laddove mancano iniaintive deve essere considerata come il precipuo compito desii Enti Sportivi. Occupandosi di questa funzione di carattere propagandistico, il Segretario del Partito si è ampiuuicute diffuso su due vitali problemi che si col tega no all'attività ed alie funzioni che gli Enti Sjxirtivi devono assolvere: finanziamento e campi sportivi comunali. Questi due argomenti sono stati trattati, tenendo predenti la necessita attuali <in S. E. Turati il quale ha indicato le soluzioni che praticamente, possono soddisfare le Impellenti necessita dello sport nazionale. I convenuti hanno esposto al Segretario de! Partito le ceudiilonl ed 1 bisogni delle singole provincie da essi rappresentate, prospettando i problemi particolari che nelle varie regioni attendono di essere risolti per favorire sempre più lo sviluppo ed il perfezionamento dello sport locale. A conclusione dell'adunata S. E. Turati, dopo aver riatTermata l'utilità dell'opera che gli Roti Sportivi egregiamente assolvono nelle varie provincie, ha sottoposto all'attenzione dei presenti i lusinghieri e promettenti risultati ch« in ogni campo coronano le fatiche dei dirigenti e dei gregarl sportivi, !*?r trarre da essi i migliori auspici per lo sport italiano del domani. AUTOMOBILISMO Seaorave balle il rècord mondiale d'i velocità alla media <H 2al miglili all'ora DAYTON (Florida), 12 II maggiore Inglese Bea^rave è riuscito nel suo tentativo di battere il rècord mondiale di vclorit'1. I/audace nut'rtnoMllsta ha coperto due inisiiu, e pwcisnmentc un miglio in senso e un wglio nel senso opposto, nìla veln.!t?l media orarln di miglia 231. 302 zero) Le e?erclta?.iom Invernali delie truppealpine (4 grandi pngiun In rotopravure) Per la rtonna (della Signori In Grigio) Osservatorio(con r> Ine.) Necrologio (con 2 Inc.) II Fiume (novella rii Teresa Sensi) • La settimana illustrata ANTINEVRALGICO (IN COMPRESSE O CACHET» DI QH. 0,40) preparato nel liberatori chimicofarmaceutici della Società A. BERTELLI k C, • Milano (119), via A. Malocchi, 6 Le più lusinghiere dichiarazioni mediche su questo prodo'k) si confano già a migliaia, e sono concordi nell'affermarne la grande efficacia, l'effetto pronto e duraturo contro : nevralgie cefalee emicrania « mal di denfi « influenza reumatismi ricorsi dolorosi « crisi dolorose dei fabefici e contro qualsiasi forma di dolore, anche di origine traumatica. IL VOSTRO MBDICO VI CONFERMERÀ. CHB ED INOLTRE INNOCUO AL OUORB I calciatori del Milan giuocheranno domenica a Bari Campo !?an Lorenzù ore 1i,S0 L'attesa che regna negli ambienti sportivi per il match che domenica opporrà, sul campo S. Lorenzo, i calciatori delia Bari ai campioni rosso neri del Milan, è pienamente giutiilc.it». Migliore avvenimento non poteva riservare! ta ripresa del Campionato, poiché la squadra dell'anziana società milanese, è ancora oggidì una delle primissimc d'Italia. Quindi se ti pubblico è stato privato dì questi importanti avvenimenti per circa un mese, la privazione viene ad essere ben compensata con l'esibizione di una squadra ch<», per valore e tecnica di gioco, è sola a battersi per il primato col Campioni d'Italia, nel girone A. Torna fra noi. a sette RnnI di distami» un nome che è autentica gloria de! calcio nazionale, una società ehe per oltre un trentennio ha saputo affermarsi brillantemente in Italia o all'estero: il MUan. I! pubblico barese ricorderà le casacche rosso nere che nei 1922 «ceserò quaggiù a scopo di propaganda. E ricorderà, pure che quelli erano 1 primi passi decisi verso una mòta da conquistare che allora compiva la società barese. Lovntl, Soldera, Binda, Lojacono, Morandi : tutti nomi che nella memoria dei vecchi sportivi eon rimasti bene impressi e che oggi han lasciato II posto ai giovani che si chiamano; Tansini, Complani, Sgarbi, Pastore, eoe. Koenlg ha fatto di questa squadra un tutto organico, omogeneo, dal gioco brioso, scapigliato e vcloc, rhe ben regge «1 confronto coi granata del Torino e che giustamente li segue nell'ordine della classifica. L'ultima prova, !» compagine rosso nera l'hn sostenuta contro II S'ovara: vittoria clamorosa, che chiaramente esprime pome il Milan non è per nulla calato di forma, malgrado qualohe partita incerta giocata In Campionato, Dopo un breve periodo di riposo, i milanesi scendono a Buri per batterei con la nostra Unione Sportiva che, pur perdendo sul liei rampo di S. Siro, seppe renderò durisshna la vittoria alla squadra avversaria. Domenica, come per II match col Torino, M daranno convegno a Ilari gii sportivi di tutta la regione. Numerosissime sono lo comitive che si annunciano e su alcune linee ferroviario sono state già fatte le nehle«le per treni ?p<'ci.'»li. La V. S. Bari, ha già messo i# vendita I biglietti presso l'Agenzia dei Viaggiatori di vìa Principe Amedeo, T1IU» A VOLO Gli universitari baresi ai Campionati italiani di Faenza O^gl, alle ore 16.40, partici alla volta di Firenze la iquadra degli universitari baresi che si reca nella capitale toscana per partecipare ai Campionati Nazionali dì tiro a! piai* Ho, nelle pare individuali e per Università. Gli «portivi tutti che con vivo simpatia guardano al movimento goliardico, augurano — a nostro mezzo — il miglior successo al tialrti rappresentanti dell'Università Adriatico La squadra è composta dai signori: dott, Leìlo Maglione, rag. Giulio Leo, dott. Dome» nico Conti e Giulio Maazarl. I tiratori saranno accompagnati dal delegtto sportivo regionale del G. U. F. dott. Vincenzo torusso. Tutti gl'iscritti al 0. f. F. che vogliono accompagnare la squadra a Firenze, a propria spese, dovranno prenotarsi alla Segreteria, ova stamane, alle ore 12 «ono convocati I partenti, Mercato di Bari Prezzi por quintale nudo « per I vini Pettogrado Consegna magazzino Bari, escluso ciazio comunale. VINI Da taglio superiori 14 a 15 Da taglio (Mtimni 12,50 a 13,50 Rossi correnti 9,50 a H.JO. OLIO n'oi IVA Extra fruttato 740 a 760 j Sopraffini 700 a 720 Fin! |70 a 680 Mral fini 64d a t}60 Per raffinerìa (base 5%) 610 a 630. Gn.vxAr.ur:, u.urMi. roRA«".r,t Ceei hianchS massa 150 a 155 Ceci bianolii oottoi correnti ISO a 200 Ceci bianchi cotteti extra 220 a 210 Ceci neri 140 a 145 Ceci rossi 150 a 155 Lenticchie naturali m^» esaurito •* Lenticchie sterilizzata ni • urite ben* tlcchie sterilizzato massa • < medie eenui rito Lenticchie sterilizzato calibrate larjrtia esaurito Lenticchie slcriliZMte calibraicirclecopyrt lur* ghe extra esaurite Lenticchie sterilizzate ea< librale gigante esaurito Lenticchie sterillz* zate calibrate gigante extra esaurite Fagioli bianchi nazionali 373 a 420 Fagioli bianchi ungheresi 400 a 410 Fave foraggio 90 a 95 Fave cottura correnti 1ÌO a 145 Fave coti fura extra 170 a 180 Orzo 85 a 90 Lupini mangerecci 120 a 125 Lupini da sovescio 70 a 73 Piselli verdi olandesi 210 a 240 « Avena nazionale 88 a 90 Avena estera csau* rifa Grano teucro nazionale 148 a 143 Orat no duro nazionale l.Vi a 158 Granturco 100< CAmufBE E FICHI SECCHI Mieto 120 a 125 « Massa 90 a 93 Foraggio 70 a 75 Fichi doti Sali interi 140 a 150 Fichi dottati in cestino 160 a 170 Fichi distilleria 50 a 65. SEMI Senape fiorettone 320 a 325 Set nape massa superiore 300 a 305 Senape massa 290 a 300 Staflsacria 550 Pinocchio 550 a 600 Lino Altamura 180 a 185 Liuo leccese 173 a 180. MANDORLE [Federazione Fascista dei Comt mercianti Lislino prezzi del 12 marzo) •* Prezzi fatti: Rachele grosse 1250 Haohelo ma»a 1225 Andrla 1230 Torii*?,! 1240 • Blsceghe 1310 San Ferdinando 1290 A< bruzzo 1190 Amare Puglia 1430. del porto di Bari del 12 marzo AERIVI : Pir. it. «Praga», da Trieste, tn, v.: Pir. iugoslavo «Petka», da Gravosa, m. v. PARTENZE: Pir. it. «Norge». per Veneaia, ni. v. ; Pir. it. '«Ottante», per Durazzo,m. v.; Pir. it. «Praga», per Brindisi, m. v.; Pir. Iugoslavo «Petka», per Gravosa, m. v. Lieto evento in casa di un collega La casa del collega carissimo e compagno di laverò, avvocato Vituntonlo Napolitano, è stata oggi allietata dalla nascita di una bella e florida bimba. Tanto la gentile e felicissima madre, signora Anna, quanto il nuoro tenero virgulto che vieue a saldare masfdorinente i forti vincoli dei giovani coniugi, completando la bella famigliola, godono ottima salute. a Lo Gazzetta » partecipa cordialmente al. la festa del collega ed nnsieo, fonnultimlo per lui, per la gentile signora, por la bimbo. cho apre oggi gli occhi alla luce, i pia caldi e più affettuosi auguri.
L \ GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO — Mercoledì 13 marzo 1929 — Pus. ^ k roméne sulle otto ore all'ili!) ileriiiiooale de! laverò GIXEVRA. 12. Ieri si è riunito per la sua 43. sessione li Consiglio di fimininistrazioue dell'Ufficio Internasiontl del Lavoro, presieduto dal delegato francese Fontaine. La sessione ria assunta importanza spedate per 11 fatto che si d«re esaminare la nota proposta del Governo Inglese circa la revisione della convenzione di Washington per le otto ore di lavoro. Per la circostanza sono intervenuti, oltre ai rispettivi delegati governativi permanenti, anche il Ministro del Lavoro dell'Inghilterra, slr Sfeed Maltland, 11 sig, Weissel per la Germania, il sig. Lonebeur per la Francia. 11 Governo Italiano è rappresentato dal delesa to governativo S. E. Da Mlchelis. Il Ministro inglese Maitland ha parlato a lungo per sostenere la proposta del suo Governo, che è stata appoggiata dal membro tedesco Weissel relativamente ai puati contenuti nel protocollo della riunione tentita a Londra dai Ministri del Lavoro nel 1826. 11 Ministro cecoslovacco, pur dichiarandosi contrario iu massima alla revisione della convenzióne, ha concluso la modo quasi analogo al Ministro tedesco. Il rappresentante del Governo Belga Ma. eain ha dichiarato che voterà contro la proposta di revisione. Hanno preso la parola in vario senso ì delegati padronali inglese « tedesco e gli operai Marters belga, Jouhaux trance», e Jaulton inglese. In massima i padroni sono favorevoli alla revisione e gli operai contrari, ma senza troppa convinzione. Nella seduta di stamane la discussione è continuata. Dopo alcune dichiarazioni del delegato operaio tedesco Muller, che si è scagliato contro il sao Ministro e collega in socialismo Weissel, ha preso la parola il delegato del Governo Italiano, senatore De Micbells, che è stato seguito da viva attenzione. Egli si è richiamato alla posizione precisa presa dal Governo Italiano al convegno dei Ministri dei Lavoro tenuto a Londra nel 1026, favorevole cioè alla intangibilità dei testi votati a Washington. Ha dichiarato che la discussione non aveva messo ia luce fatti nuovi necessari a modificare questo atteggiamento. Ha riassunto e chiarito i termini della discussione, rilevando che il Consiglio si trova in presenza di due tesi procedenti da punti diversi, mn entrambi favorevoli ad una revisione della convenzione: la tesi inglese per un'ampia revisione e la test tedesca per una revisione limitata ai punti registrati dal protocollo del convegno di Londra. Con la tesi tedesca collina la proposta del Ministro del Lavoro francese Louenenr. Il senatore De Michelis ha detto he in definitiva il Consiglio stava studiando per trovare un mezzo onde permettere al Governo Britannico di dissipare le proprie apprensioni, ed ha concluso che le proposte tedescofrancesi non raggiungono lo scopo; secondo le stesse dichiarazioni del Ministro del Lavoro britannico. Del resto, se fosse intaccato il protocollo di Londra, il Governo Inglese avrebbe dovuto, come fece Quello francese, ratificarlo subito dopo la convenzione. Per finire il delegato italiano ha affermato che sarebbe pericoloso aprire la strada al principio delle revisioni delle convenzioni, tenuto anche conto che il trattato di pace ha creato tutto un insieme di congegni giuridici necessari per mettere il controllo sull'applicazione delle ratifiche e sull'applicazione della legge interna corrispondente fatta in buona fede. Tuttavia, qualora il Consiglio decidesse di iniziare la procedura della revisione, il Governo Italiano sarebbe favorevole alla plft ampia revisione in conformità delle proposte del Governo Britannico, Ha parlato poi il delegato padronale francese, Lambert Bobot, il quale ha proposto di affidare lo studio ufficioso della revisione ad una commissione della Conferenza del Lavoro. Contro tutte le proposte fatte si 6 dichiarato il delegato governativo polacco, Sokal, che ha proposto il rinvio della questione ad una commisisone del Consiglio, che deciderebbe nella prossima sessione di maggio circa la questione fondamentale se si deve oppure no procedere ad una revisione. Hanno anche parlato in vario senso i delegati operai Paulton inglese e Jouhaux francese. In ultimo ha parlato il rappresentante governativo dell'India per illustrare le leggi del suo Paese. Incidenti e tafferugli a Madrid per l'agitazione stiirìeiilesen PARIGI, 12. Il u Journal» riceve dal suo corrispondente n Madrid alcuni particolari sulle dimostrazioni degli studenti. La maggior parte degli ' allievi è tornata alle lezioni. Gli studenti che non vi hanno assistito ieri hanno perduto il loro diritto di sessione, e bisognerà che paghino le tasse una seconda volta, nel «jftO in cui vogliono quest'anno continuare i loro studi. I pia notevoli Incidenti della giornata si sono verifica ti nella via Maglazo, davanti al domicilio privato del «operale De Hi vera, davanti al Ministero della Guerra e davanti al Ministero della P. I.. Sono state emesse dagli scioperanti grida ostili che hanno provocato cariche della polizìa, durantele quali vi sono stati alcuni feriti non gravi e sono stati operati un centinaio di arresti. Tra le persone arrestate si trova il leader repubblicano Mandino Domingo, ex deputato. In serata, all'uscita dalla rappresentazione data al Teatro della Commedia a beneficio della Federazione Universitaria, il cui Presidente Sberb è in carcere, gli studenti hanno nuovamente fatto rumorose dimostrazioni jielle vie. La polizia è intervenuta e nuo^ tafferugli sono avvenuti. Vi sono stati feriti «1 arresti. particolari dell' incendio di Hong Kong ffima catWl' J C'n ufficialo :Circa sette milioni di danni LOXDRA, 12. Sul violentissimo ii)cnnrl:u scoppiato nell'Hotel Me Edoardo a Hong Kong si hanno i seguenti particolari : Le fiamme si svilupparono in uà salone al pianterreno dell'albergo. Lo scalone principale fu invado in un attimo dal fuoco. Il direttorii dell'Hotel con la moglie, appena visto il pericolo, scappò e si mise in salvo. Ma i numerosi forestieri che si trovavano nell'albergo rimasero bloccati nello rispettive camere. Il signor Setta, direttore di una casa di automobili, fu trovato .^figurato nella suri camera ;ii quarto piano. La signora Robson, moglie di un u f fleto la inslr.se, gcHataxI da un.i finestra del quarto piano, restò cadàvere. 11 corpo del nidiito non ò stato rinvenuto e si teme che eia pprito tra le fiamme. E' pure scomparso ti signor Wods, rappresentante di una grande ditta della Nuova Zelanda. Altro vittime sono l'attore francese Baiile e i! generalo cinese Clmig. Questo gpiier.ile in compagnia della moglifTavrebbe dovuto partire per Shangai. 11 generale o l.i moglie si funzione preoccupante In Ginn PECHINO, IL1. Xon pare elio il i:unveglio indetto per sabato, per corcare di addivenire ad una conUaiumo. yuusto ultimo, a nomo Amirea Pie1 ciliiizlono tra i numerosi contendenti che culi i;i fracassò k spina dorsale. La. signor.); Btanil0 (iisputan. •ro per terra e ;;i ir.'nno JIOCOJ ! ngk'FO de'nnoroi'iiìliuv Mcnfts s! gettò dalla finestra e •<! sfracellò il traino i.ironlrjroiio i III.IPÌ'IIII inalrti ed un nicirin.iio fu da'S ffi JSffi f a ^J to. Il Mancino, recando tulle spaliti la signora, attraversò le fiamme e poi, percorrendo una veranda, si salvò insieme alla Makuk ni un edificio vicino. l'Inora sono siati li'ovnU ?•"> morii, fra cui sei furopei, nia si Ionie che le persone perite nell'incendio che ha distratto completamente l'albergo siano più numeroso. Sul posto olire ai pompieri accorsero gli eaulpaggi di due incrociatori Inglesi, che, si dettero cullilo a laaiciaro polon.il getti di auffUci sulla fornace ardente. Dopo quattro ore di lavoro il fuoco fu spento, ma l'edificio era ridotto in un mucchio di rovine, i dormi ammontano a sette milioni di lire. Il fuoco pare si<i stato provocalo da un cerino acceso, «incuto su un tappeto. Le fiamme, propagatesi rapidamente a tutta la tappezzeria dell'albergo invasero la toala dell'edificio, rendendo colanciarono sui lenzuolo disteso giù dai poni si difficile il salvataggio degli òspiti. pittandosi il Governo delle vario st, sìa destinato ad avere troppo successo. Pare già a.ssai se l'opera di valenti diplomatici riuscirti ad evitare che si abbiano prima di allora conflitti cruenti. li Mnistro americano a Nanchino ha comunicato ai suoi .connazionali elio l'ordine di tenersi pronti a lasciare la citta al primo segno di disordini confinila nd avere ell'etto. Xolln stessa rechino la situazione è diventala preoccupante, dato le notizie clic pervengono dal <'hilT, dallo Sciantuug e drillo Shiinsi, dove la rivolta contiinw a serpeggiare. E' notala una grande quantità di etnissari russi i quali si adoperano per reclutare soldati tra l'elemento bianco, per venire In aiuto di'Ohms Turig Clang Ki, elio, come è noto, tende ad impossessarci dolio Sciantung. Tra gli stranieri regna una certa inquietudine per timore di disordini. (Radio Stefani). La salute di Ile Giorgio e la probabilità della Reggenza LONDRA, 12. L'accenno pubblicato dal «Baily Mai? alla possibilità che si debba nominare Reggente li Principe di Gales ha destato in latta l'Inghilterra una penosa impressione, in quanto si teme che sia in eid un sintomi che 11 ristabilimento in salute del Sovrani *.ia tnttfaltro che prossimo. I giornali fa eendosi eco di tale apprensione, rilevano eh nel bollettini meSlci si ripete spesso che non fi può ancora parlare di convalescenza del l'Angusto infermo. Il '« Manchcsier Guardian » poi rileva eh f.I è notato in Bo Giorgio un iodeboliment della memoria. Tuttavia negli ambienti uf iìdtni si faceva oggi notare che, per qunnt pia da considerare assai probabile la notizl della nomina del Principe di Galles a Keg gonio, «elimina 'decisione In merito ò stat ancora prem. (Radio Stefani). Mtuvrc linone rabbia dell'antifascismo internoziono! **1 unito OL eongresi^o et JE5o:rlixxo BERLINO, 32. I tuoniselii continuano nella loro opera, telittuosa e juirrieuln. Si è svolto qui un ingresso antifascista al quale li anno parecipato 70 delegati fra cui erano i pii» noti «ponenti dell'antifascismo, come Barbusse >er la Francia, Snook per l'Inghilterra, Bitper la Polonia, Xaroly per l'Ungheria, diglioll per l'Italia, Meunzenberg e Heckert r la Germania, Fan Noli per l'Albania. II giornale « La Rotile Fa line » ha scritto •ho l'adunata berlinese — un congresso pri•ato ed un'adunata pubblica — era diretta antro le varie tendenze fasciste che gì ea•etobero venute formando in Europa. Malafede e menzogne II congresso aveva fjufPto ordine del gioro ricco di veleno e di spudorata menzogna: 1. L'imperialismo fascista e il pericolo dela guerra ; 2. il terrore fascista; «';. le coodioni dei lavoratori, dei contadini e degli utellettuali «otto 11 Regime Fascista ; 4. i aetodi antifascisti internazionali. Sul primo pmrto ha parlato la grancnssa nternazkmale dell'antifascismo e Io scritto. e pornografico Barbusse il quale ha di'hiarato : « lì congresso non si è riunito per pianere le vittime del Fascismo, imi per prepaare la lotta pratica per la distruzione. * Matlon, Inglese, ha dichiarato poi che la fighilterra non è più la grande Nazione deaocratica, ina che vi si notano forti tendene verso il Fascismo. Però lo spirito rivouzionario degli operai non è alterato : essi itanno Iniziando la lotta antifascista che è otta anticapitalistica. Nella seduta pomeridiana del congresso liglioli ha parlato «ni secondo punto delordine del giorno ed ha preteso descrivee il eosidetto terrore fascista in Italia. Ila ittaccato in modo particolare l'attitudine ascista verso la Chiesa Cattolica, ma si è guardato bene dal parlare della Couciliaone. Bitner, per La Polonia, ha detto che il ter•ore fascista sarebbe la via che prepara la juerra all'Unione Soviettiea o poi ha infornato il congresso che il Governo jx)lacco a rifiutato il passaggio ai suoi delegati. Fan Noli ha trattato con mnla fede la >rotesa oppressione fascista delle minoranse nazionali nei Balcani ed ha dichiarato •he l'Italia opprimerebbe l'Albania allo scoio di farne una base militare per la sua espansione imperialista. Jla parlato poi deifi condizioni dei macedoni, popolazione che mdrebbe scomparendo. Infine ha dichiarato la sola soluzione contro questo piano Le var,io commissioni hanno fatto rapporti sul quarto punto dell'ordine del giorno. Il congresso ha adottato naturalmente all'unanimità la risoluzione presentata dalle commissioni. ' II Congresso ha deciso di creare un ufficio permanente antifascista a Berlino con un rappresentante di tutte le Nazioni. Poi Barbusse ha fatto un discorso di chiusura istigando tutti i delegati a continuare nella lotta contro il Fascismo. E' stato cantato 1' « Internazionale » e gli italiani hanno intonato a squarciagola «Bandiera Rossa». Nel mattino, In relazione al congresso, aveva avuto luogo al circolo Bunch un pubblico «meeting» antifascista di operai di Berlino. Intorno all'edificio si erano concentrati forti nuclei di polizia per ordine del capo di essa. Tra vivi applausi e al canto dell' « Internazionale », Barbusse ha felicitato il « meeting •» da parte del congresso antifascista facendo nientemeno appello alla lotta internazionale di elasse contro il Fascismo. Dopo altri discorsi dei rappresentanti della Cecoslovacchia, della Bulgaria, dell' Ungheria, della Polonia, dell' Italia la riunione si 6 sciolta «1 canto dell* « Internazionale. ». guadagnano onestamente la vita), come quello costituito dai nominati Barbusse, Miglioli o Salvemini. E allora perche drammatizzare? Ki trattava, in sostanza, di uno spettacolo allegro. Beato ehi ci si v divertito! Improntitudine croata TRIESTE, 12. Il «Popolo di Trifale* ha da Lubiana : Da alcuni giorni la stampa ha ripreso la pubblicazione di notizie tendenziose delle province italiane di confine. Le rubriche che ospitavano queste notizie, intitolate « I nostri oltre confino », rivedono la luce dopo qualche mese di interruzione sullo stesso quotidiano che le aveva soppresse come « notizio del litorale». Esse danno fantastici particolari sulla vita della regione Giulia e forniscono assurde informazioni sullo stato economico e politico delle zone mistilingue. E' sorprendente 1" improntitudine di giornali, come lo « Slavvnick » di Lubiana, che dopo aver Interrotto una sistematica campagna basata su pretese informazioni dall'Italia regolarmente false e calunniose hanno ripreso la pubblicazione della deplorevole rubrica e credono di aver salvato tutto cambiando intestazione. Il quotidiano tributo Ji La manifestazione è stata indetta In un | falsità che si fabbricano e si smerciano a Lubiana in barba alln pretesa amicizia per l'Italia e forse anche contro 1" intenzione dello stesso Governo di Belgrado, sono una prova del rìncuirsi della mentalità balcanica «.ell'organo di S. E. Korosez. circolo equestre, il circolo Buncb. Locale più adatto certo non si sarebbe potuto trovare dovendo essere progettati al pubblico numeri di attrazione pagliaccesca fé sia detto senza offesa per i pagliacci che pure si ilBli'B duecento soldati francesi LONDRA, 12. Sabato, prossimo nel Mediterraneo occitìe» talr si inlzicrnnno le manovre navali inglesi. A talp Hcopo tanto la flotta del Mediterraneo ciunnto quella dell'Atlantico si stanno concentrando a Pollanca nella baja di Mijorca. arebbe la costi tuzioae di repubbliche balaniehe di lavoratori e contadini. Maggior cumulo di bestialità e di menzogne non si poteva raccogliere, ma l'oratore che si è succeduto, se non lo ha superato, ,o ha cortamente eguagliato. Il prof. Gennari ha parlato sul terzo pun0 dell'ordine del giorno trattando la situazione economica delle classi lavoratrici in Italia. Ha detto che per farei una idea shiara delle miserevoli condizioni dei lavoratori si deve ricordare... la costruzione delle Piramidi sotto i Faraoni. (Poteva trovare qualche cosa rii più recente per esemplo le condizioni fatte ai negri nel Congo francese 1 quelle dei minatori inglesi sulle anali tano ebbe ad intenerirai il Principe ài Galle».) JC paghe diminuiscono e In media attuale pur» essere paragonata r.d un decimo della media dello paglie in Inghilterra. II... terrore fascista Tutti sanno come ciò sia già stato — cifre* alla mano — dimostrato falso, ma il prof. "ìennari non va tanto per il sottile e ha coninuato a parlare dì sfruttamento... coloniale degli operai in Italia affermando che le condizioni di essi sarebbero simili a quelle dei cooli/ elisesi. Marcoff, rappresentante degli Stati Uniti ha parlato «nache lui nel pomeriggio e ha detto clie il Governo degli Stati Uniti sosterrebbe gli Stati Fascisti e fa loro prestiti. L'oratore cita, ad esempio, l'ultimo prestito fatto a... Mussolini. Con tutto ciò negli Stati Uniti — egli dice — «listerebbe una forte corrente antifascista. Milioni di starnierl lavoratori che vengono da Stati Fascisti costituirebbero, secondo l'oratore, un terremo ottimo per la propaganda antifascista. Ha detto che negli Stati Uniti si è creato un comitato antifascista panamericano. {E ìiuon prò'). GII oratori italiani Komagnoli e Nicoletti hanno tenuto discorsi violenti ed hanno ruecotato come tutta la delegazione Italiana sarebbe partita in modo illegale e sarebbe stata arrestata tre volte durante il viaggio. Mario Bergamo, ex deputato e giii segretario del partito repubblicano in Italia, non potendo partecipare di persona, ha scritto una lettera in «ui dichiara che a suo avviso il congresso antifascista fa onore alla Europa. Egli ai rammarica di non poter essere presente a causa di malattia. 11 tedesco Ledclxrar ha detto che Niske ed Eberr... sarebbero i predecessori di Mussolini e che in Germania la minaccia del Fasci* smo sarebbe attualo « che al Fascismo si può dare usi colpo solo con la kitta armata. Il deputalo bulgaro Stanov ha parlato follemento del preteso terrore bianco in Bulgaria dove venti mila operai e contadini, eèotrari al Fascismo, sarebbero etati uccisi {«'e), dieeiuc di migliaia sarebbero nelle prigioni. Ha detto che nieotemeno 3200 bulgari seno seppelliti Etile prigioni e che duemila hanno emigrato. Hanno fatto seguito le relazioni dei rappresentanti della Lituania e della Komania. Il delegato austriaco Hermann ha detto che il proletariato del suo Paese lotta contemporaneamente contro il riformismo ed il Fascismo. Hanno quindi parlato sulle leghe professionali il deputato polacco Voicluskl ed i delegati della Spagna, dell'Olanda, della Cecoslovacchia, ecc. Il prof. Xcjedeli, cecoslovacco, ha dichiarato che gli intellettuali... onesti dovrebbero Unirsi ai lavoratori ed ai contadini nella lotta contro il Fascismo. ielle insegnai!! e ielle aiison nelle stuoie ROMA, 12. Il Ministro della Pubblica Istruzione, on. Belluzzo, ha diramato ai Presidi ed ai Direttori desii Istituti e delle scuole dipendenti la seguente circolare: « Lo stile e la serietà mornle e l'inferiore disciplina, cui il Fascismo impronta la vita nazionale e che deve avere nella scuola la maggiore efficacia per la preparazione delle nuove generazioni ai compiti futuri dell' Italia, esige che anche nelle forme esteriori si rifletta e si manifesti la dignità e la elevatezza di pensiero e di sentimento, cui tutta l'opera educativa si ispira. Rinnovo perciò a tutti i signori Presidi e Direttori di scuole l'esortazione a curare che siano strettamente osservate le norme sia emanate da questo Ministero sul modo di vestire delle insegnanti e delle nlunne relle scuoio. Non dubito che esse siano gifi largamente applicate nella grande maggioranza delle scuole con spirito di perfetta dl: "iplina ; ma qualora vi siano casi di trascuratezza o di renitenza, invito 1 signori morti assiderati in Renania LAXDAU. 12. L'opinione più diffusa della insolazione è che i soldati qui morti dal freddo abbiano raggiunto in realtà il numero di duecento, come fu appunto denunciato alla Camera francese. I soldati della guarnigione renana sono per lo più meridionali e non possono resistere efficacemente alla riedita del clima di questa regione durante l'imorno. E' vero che vi fu e che persiste una epidemia «li influenza a Landau, ma i morti di Questo male non hanno sorpassato che di poco la poesantina. In ogni caso il generale Petain. che arriva osgi per l'inchiesta sanitaria concernente i soldati della Renania, stabilirà il vero su questa dolorosa questione. rii «aria CORTE DI ASSiSE D! FOGGIA Omicida condannalo B zTanni di reclusfong Irri s#r.;, dupri S'~ di*>nz<\ M FOGGIA. 12. di laboriose ucivulo l'cpilog') del gr.ivc processo ,i iMi'iCn di Bugio Moscardi1, imputa'D fìi omicidio volontario, o di Angelo MosCai'clh e RuggU ro Vuìciitiinj mipu'atl di cornp'icilft nel reato suddetto. Nella ppmilhnia udienza, dopo la rcju'vì!or.>i del P. il., ha parlato ì. difensore d.'l Mll il sr;o\.inc e \ iloiv^O l ^drio Di Leo, il quale ha esordito per l.i prima volta dinanzi .u giurati di Capitanata in modo brillante. L'rrvv. ni Leo con forbita e suadenlo parola o con efficacia di .irgomcnì.izionl ha prospettato ed illuminato l.i iuiuoenza del suo raccomandato attraverso un acuto ciainc delle risultanze processuali. Alii fino diila um forte arrinca l'.iw. Iti Leo è. stato \]Vame:it<3 complimentalo da tutti i suoi presentì. Nella udienza <U ieri ha paihilo II secondo difensore <li parlo civile avv. Giovanni Raho. Quoti ha efueneemento d>cu^a la causa 'n fatto e in diritto, combattendo spec.almonle i benefici chiesti dulia difesa del principale imputalo, Biajrio Moscardi!. L'JVV. Ralio, die ha pronunziato la sua arringa con ìiiael^tiMÌ^ foga oratoria, è stalo fatto segno in fine alle icmpratulazionl dei circlecopyrtolleshi. Ha quindi preso la parola 11 difensore diValcntjno Huffgicro, avv. Giuseppe De Peppo, il quale con la sii a consueta avvincente eloquenza ha discusso ampiamente l.a causa, dimostrando l'innocenza del no difeso. Ila parlato per ultimo il difensore di Biagio Moscardi!, on. avv, Ettore ValenUni, che oon stringente dialettica ha svolto le racioni m favore del suo raccomandato, chiedendo infine ai giurali i benefici richiesti. Il precidente della Corto cav. uff. Cesare Di Derida, in seguito al verdetto dei giurati, ha condannato Biagio Moscardi! ad anni 21, mesi 1 e giorni 5 di reclusione, ad anni tre di \isil.inza speciale della P. S., alla interdizione perpetua dai pubblici uflìei ed a quella legale durante In pen.a, al sestuplo delle tasse sulle concessioni governativo per il porto di rivoltella, alle spe=e processuali ed a.i danni ver«o ia parte civile. Ila dichiaralo assoluti Angelo Mosearclli e Rug/gJoro Valeutino. TRIBUNALE DI FOGQSA Sacerdote ucciso in chiesa CANTOX (Ohio). 12. Una tragica scena si è svolta fuhniueamente stamane nella Chiesa cattolica. Il padre Giuseppe Riccardi aveva appena terminato di celebrare la messa e si apprestava Presidi e Direttori a provvedere, affinchè a iasciare l'altare, quando una donna che si con sollecitudine tutte le Insegnanti e le I ,.;tìene sia stata colpita da alienazione menalunne si conformino alle prescritte dispo j taie_ fattasi improvvisamente incontro al sacerdote, scaricava a bruciapelo su di lui unasizioni.A tal'uopo è opportuno ricordare che esse debbono indossare grembiuli di giusta lunghezza, oltra il ginocchio, accollati e con maniche lunghe. Per le signore insegnanti sono convenienti i colori oscuri e cosi pure per le alunne dei corsi superiori. Confido pienamente che il presente monito non rimarrà in nessuna scuola inascoltato e ne attendo espressa conferma, poiché ho fede nel senso di disciplina o di dignità delle insegnanti, lo quali dinanzi alle scolaresche debbono essere anche nell'aspetto esteriore esempio e modello di austerità morale, di signorile contesilo e di massima correttezza. Cosi che le giovanissime creature affidate alle loro cure vedano in esse attuato un superiore ideale di maternità, per il quale 6 gioia ed orgoglio fare sacrificio di ogni vanità femlnile, nella ricerca soltanto di quella nobile snellezza inferiore che si manifesta nella luce delle idee. » , Convegno di cattolici a Milano MILANO, 12. rivoltella. Colpito da 5 proiettili padre Riccardi si abbatteva al suolo. Trasportato all'ospedale vi decedeva poco dopo. (Radio Stefani). Epilogo di DE importante processo FOGGIA. 12. Ieri notte, innanzi sìla 3. Sezione Penale fi e! Tribunale si è avuta la sentenza della causa per truffa ed appropriazione indebita i'tentata dal Consorzio Orticultori df Trinit si poli contro il suo antico presidente Mg. f'uggiero Sarcina ed il noto esportatore sig. Edoardo Quercia. Il processo che per la notorietà del'e parti tN sempre stato seguito attentamente lungo tutto il suo corso, si è chiuso come da tutti si prevedeva, con l'assoluzione piena degli imputati. La controversia ebbe inizio tre anni orsono. Il Consorzio Ortirultori affidava alla dittaijuercia la vendita in commissione della promizlone dei cetrioli, mercé che veniva speùit.L al vari mercati tedeschi, correndo il Consorzio l'alea del prezzo che veniva stabilito al destino, all'arrivo di ciascun vagone. E' noto negli annuenti di esportazione le cattive quotazioni dei cetrioli nella stagione del 1926, (jiiotnz'onl che a volta non bastavano nemmeno a pagare il trasporto e la uopima, per cui si ebbero molte vendite sottocosto. Uguale sorte toccò alla mercé del Consorzio che a causa dei forti armi sul mercato ùi Monaco, non realizzò i guadagni previsti, causando anzi forti perdite ai proprielari orticultori. 11 Consorzio e per l'ente il presidente sig. Gioacchino Labianca pare non prestasse troppa fede al rendiconto delle vendite fatte dalli ditta Quercia ed accusava anzi il vecchio presidente sig. Sarcina di essersela intesa col Quercia, "in questa convinzione sporgeva dcuunzia all'autorità giudiziaria contro il Sarcina ed il Quercia, accusandoli di truffa ed appropriazione indebita. La causa dopo alternalo vicende ed innumerevoli rimandi, veniva discussa ieri, come abbiamo detto, presso la 3. Sezione del nostro Tribunale, presieduta dal cav. Medici; sosteneva l'accusa il Procuratore del Re cav. Coccurullo. Il Consorzio costituitosi parte civile era difeso dall'avv. Ferdinando Nardclla, mentre patron! degli imputati erano gli avv. Valentmi a De Lillo. Dopo l'escussione dei testi il Pubblico Ministero ritirava l'accusa ed il Tribunale assolveva gli imputati perché il reato stesso non sussisteva. i "Kenn,, al FefnizzMH < À'cffìi. ». la •\webia commedia di Dumas che è stata adottata come cavallo di battaglia da granfii e mediocri attori, ha avuto ion s"ra un interprete magnifico ili Annibale Aiuchi. Forte nello fasi drunr.naticlie. urna un u<.i pnssri~^l sentimentali, potente nell'ero ni pero dell'ira, erfi sesuì il tì'.o delia vicomla con cosi giusta e sapiente misura dViforti «la caten.iro l'cnnnno pubblico che assisa a allo ••pettacolo e trascinarlo contiu'i.'uu'Miie all'applauso. Specialii'h'iiìe JVlkv Xin<'hi f i nel monologo d'Amido clic c.ii disse in modo mirabile. Una i>w fetta AÌVÌ'I lJnvxbji fu l.i l'xri. l.a confezione del tooui'l'iitto fu rosa da questa attrice, fornita di mezzi magnifici, in maniera stupenda. Ottimi conio sempre 1 coii'.i:"i <"">;• .>. la r.uratti, la Kover*1, il Ccrlesi. il IMI ni. Iticca la messinscena. Questa .«ora. una novità ]or Bari : « Gianni Schicchi », una commedia burlesca. Senna ioiasso al Piccinni Paliato il Teatro Comunale riaprirà, la porte per un breve corso di recite il' Ma Compagina (.li Operette diretta da Nietta Zanoneeìli. Questa Compagnia che ha pro\aìo ia MI 1 recente formazione davanti al pubblico del Teatro Bellini di Napoli raccoglie il meglio della discioltn Compagnia Mauro N. I e due elementi di prlm'ordine della Compagnia Molasse) che rimaneggiata, e sotto altro nome, ha eseguito un corso di recito rccentemenle al Piccinni. Vogliamo alludere alla signora. Scrina Molasso," soubrette dì bella linea, e alla signora Leda Baldclli, un soprano non comune in complessi di operette. Tiene in questa Compagnia il ruolo di brillante il cav. Eraldo Maurel, l'apprezzatissimo comico della vecchia Compagnia Mauro, e "vi fa parte inoltre il tenore Mario Roberti, un cantante di molti mezzi. Maestro concertatore e direttore di orchestra è il cav. Vittorio Palma. La Compagnia debutterà con una novità! per Diri: « la Principessa del Circo», tro atti applauditissimi di Kalmanr. Nelle poche recite che e?sa darà al Picemni avremo tre altre uo\i!à: «leticnca», tre atti di Lehar; « II paese delle donne», tre atti di Barbi; «Addio Mimi», tre atti di Benaschi. I/lmprc>j del Teatro ha stabilito per questo corso di rappresentazioni prezzi popolare AL CINEMA UMBERTO salft di Venezia „ per piacere al pubblici srna, bontà d'interpreta'e inÉgini dell'autorità a Firenze pzr la tragedia dei coniugi Peschiera FIRENZE, 12. Nella giornata di ieri il giudice istruttorc Amato, coadiuvato dal dirigente della squadra mobile doti. De Oattis ha proceduto alrintcrrogatorio di molte persone conoscenti dei coniugi Peschiera, allo scopo di lumeggiare nei suoi particolari precisi la tragedia di domenica mattina e le vere cause che l'hanno determinata. 11 magistrato ha cercalo anche la Clvolnri, ma tutti di Interrogare tentativi sono falliti di fronte ni contegno agnostico della donna, che appare in preda a profonda incoscienza e perciò é stata trasportata alt'Osppdnlo di San Salvi, onde i sanitari giudichino sul suo vero sfato di mente. Si apprende, intanto che l'omicida ha una Stasera ha avuto luogo un'affollata riu I sorella che dal 1926 si trova ricoverata in un nione di cattolici ni quali il senatore Ca j frenocomio dì Verona, in geguito ad una gravnzzoui ha comunicato una calorosa adesione dell'on. Navu. L'oli. Cavuzzoni ha poi pronunziato un importante discorso, invitando i cattolici a I partecipare in massa al plebiscito elettorale del 24 marzo, illustrando le ragioni che devono spingere i cattolici tutti n dare vivo consenso alla grande politica di Benito Mussolini. I/oratore1 è stato vivamente applaudito. Anche assai applaudito è stato l'ex deputato Mauro che ha parlato successivamente ripetendo il plauso dei cattolici verso l'illuminata e saggia opera del Duce. Gli accenni fatti dai due oratori sugli accordi felicemente risolti tra la 8. Sede e l'Italia hanno provocato vìvi applausi al ronteiice, ai Ite e al Capo del Goveno. ve disillusione amorosa. Corteo fnnebre infestilo da un' auto GENOVA, 12. Ad Arma di Taggia, presso Importa, men"Iro sii svolgeva il trasporto funebre della ottantaduenne Antonia Arditi, tragicamente morta sotto un tram, un'automobile pro\cu'ente da Genova e guidata dal rag. Giuseppe ia, attraversava il confo e travolgeva paLe isrllle per la pniiii! luminosa HOMA. 12. Il Sottosegretario «gli Interni, on. Michele tóncU, ha diretto ai PrefelU una circolareBtan pcr la esatta applicai nenti ia pirbhlicka lu Inazione delle norme conccr applicai .. _.. pirbhlicka, luminosa ori illuminata. La circolaro contiene i seguenti chiarimenti: «L'articolo 32 del decreto li giugno 192& l liità lLfissa le tariffe gg i>pr la pubblicità lull it ù i e ari i p mino?;) od illumina ia. Nulla vieta perù ai comuni di stabilirò nel singoli casi congrue diminuzioni df tali tariffe massime, specialmente tenuto presente il beneficio che può essere assicurato da una siffatta forma di pubblicità, ni fini di una maggiore illumuiazione dei centri abitati. L'articolo 35 dello stesso decreto esenta eRpl'icitamente dalla tassa i globi luminosi od illuminati contenenti la sola Indicazione del nome, ditto o inarcH del prodotto, quando sia collocalo in luogo dove viene fatta la vendita o la dis»lr!Oy!2lone del prodotto stesso. A maggior ragione devono ritenersi eenti dalla tassa le sfritte lumino"!* od illuminate, quando costituiscono l'unica insegna dell'esercizio ed a libili no carattere permanente, ondo — In t tli ilt i lit dalla tquanto tali Mille iniegne re pe, risultino gift colpite dalla tassa Ubbonateoi olio " Bozzetto „ recohic persone. Più gravemente feriti rimasero certi Sebastiano Larote e Vincenzo Fornara. Scossa di terremoto in Asia MOSCA, 12. Comunicasi da Xamangan, nell'Asia centrale, che si è veriflcata cola una forte scossa Mluricn. SI segnala pure che il terremoto ha causati danni conMderevoli, ma non si parla di vittime uname. (Radio Stefani). Notizie brevi JD ali' interno La «Gazzetta Ufficiale» pubblica la legge 2i dicembre 1928 n. 3438, riguardante l'spprnvaziono dell'accordo italoaustriaco dfll'H maggio 1028 per l'impianto e l'esercizio ci1 linee aeree regolari. Oon decreto reale in data 7 marzo 1929 b stata approvata la nomina del conte Pietro Ferretti a segretario generalo dell'Associazione Razionalo fascista della Gente dell'Aria. Dati" estero Ad fttena è Ftato firmato, dall'incaricato di affari di Francia e ila un rappresentante del Ministero degli Affari Esteri ellenico 11 Trattato di commercio grecofrancese, II tribunale di Anversa ha condannato Frane Hoirie per plagio di un romanzo dello scrittore Inglese, Goiian Doyle a 1000 franchi Ut danni e interessi. Il giornale che aveva pubblicato la copia di Frano llcinc è stato condannato solidalmente. LE MAMME non debbono dimenticare che la Magnesia S. Pellegrino è un preparato prezioso per i loro bambini, specialmente per combattere i vermi e per vincere quelle diarree ostinate dell'infanzia dovute a troppo cibo od a fermentazioni intestinali. In tali casi occorre pulire bene l'intestino con un purgante quale è questo, che si può usare settimane e mesi di seguito senza inconveniente alcuno. Per i bambini un cucchiaio da caffè basta come purgante. La Magnesia S. Pellegrino si vende in flaconi e in buste in tutte le farmacie del mondo. Esigere sempre la marca del Santo Pellegrino attraversato dalla firma Prodel. Florence Vidor e Tullio Carminati, accoppiati felicemente, sono gl'interpreti principali rie! nuo\o magnifico film Paramount: « .Vadrtgale eli Venezia » che questa sera verrà, presentato in arantpremierc del giovedì delle signore. E' un film che contiene in sé tutto quanto è necessario elegante: trama moderna zinne, eleganza di messa in scena In varietà avremo l'ultimo giorno di tutto il programma con la serata in onore della cantante linea Tati Bclmontis che per l'occasione eseguirà un nuovo repertorio. Nuove canzoni canterà, pure la Fleur de hi.is P nuove macchiette presenterà l'applaudito comico Filippi. Domani, i due attesi debutti di Gaboardi con la compagnia della canzone sceneggiata e di Totin col nuovo repertorio e col suo jazzband. AL TEATRO MARGHERITA " L'Albergo della cuccn^na „ La brillantissima commedia interpretata; dall'avvenente Costance Talmadge sarà proiettata oggi dalle ore 16. « L'albergo della cuccagna •» è un divertenlissimo film messo in scèna con raro buon gusto e sontuosità. Nei varietà, oltre al Duo Gitanos, in crescente successo, debutteranno il comico, grottesco, parodista Flirt e l'attrazione mondiale York Brothers. Venerdì, il colosso fuori classe «Nozze ai rivoluzione », il grandioso cineromanzo storico interpretato dall'attrice Diomira Jacobini< AL GRAN cT^ÈEMA ORIENTE Premiere di "Rose Marie,, e ire debutti <r. Uose Marie» è un film di un poeta; pieno Ji muti accenti e di profonde vibrazioni, di preziose qualità e di amabili raffinatezze. E* uno di quei film in cui l'autore ha voluto opei rare come un prodigio, in cui tutto ha una grazia seducente, in cui la stessa potenza drammatica sembra velata di una tenerezza sconosciuta e nuova. Ne sono interpreti Joan Grawford, seducentissima nella incarnazione di Uose Mane e da due altri forti creatori della nuova arte: James Murra;/ e llonse Peters. In varietà tro Interessantissimi debutti. A giorni debutto della Compagnia di avanti spettacolo «VadeuiHle» con sedici ottimi elei nienti tra cui otto graziosissime ballerine e un •epertorio di ben settantaduc soggetti in un atto. " Conehita „ di Zandonai a Parigi PARIGI, 1?. All'Opera Comique ha avuto luogo la prima rappresentazione dell'opera « Corichila > del maestro Zandonai. L'opera ha avuto un successo calorosissii mo. 11 compositore italiano 6 stato molto act clamato. labor. {ti!» Fano. Moderno TORINO Bollettino Meteorologico II tempo cl ROMA, 12. Permangono 1 nuclei anttcfciontct al noniovest ed al sudest, dell' Europa. La depressione delle costo marocchine e, tunisine si è spostata verso levante. Tempo piuttosto buono, prevalenza di venti moderati di greco 0 le\ante. Ciolo \srio. Anmnolamentl intermittenti specie, sulle regioni meridionali. Temperatura stazionarla. Maro Tirreno alquanto agitato, mosso l'Adriatico e II Jonio, Le registrazioni dell'Osservatorio di Bari Giorno 12 marzo, ore 15 Pressione barometrica a 0. e H\»llo del mare nini. 765,03 Temperatura eradi centi?. 1?,1 Umidita relativa 84% Tenutone del vaporo mm. S,9 Vento: direzione Nordovest, velocita all'ora km. 15,3 Cielo: coperto Slato del mare: lcggrermty.ito mosso — Nelle 24 ore precedenti: Temperatura: massinia gradi cntlp. 19,7, minima gradi centi?. 8,0; Acqua: evaporata mm s,(i. La comunicazioni all'Osservatorio di Taranto li fi Ili BARI — Via Connetti, 56 Telof. 10.8C OSSERVATOSI Foggia Taratilo Lacca Brindisi S. M. Leuca C. Colonne Atans Salonicco Palagou Cortù Saseno Malta Alessandri! Bucarest Tripoli Zanta ai 96,7 fil,3"> — «2,5 S:J,C «U,0 — — 61,0 — 64,0 60,0 _ _ Si!,) _ Tei» ponto» Mulini «,0 9,7 _ 11,0 — — — — — — — — — — 11.0 _ Mass. 17,0 18,4 _ 15,0 — — — — — _ — — _ — 28,0 Visto W ili. »W cg. — «» ai. S ili. N ili. — — W «ili. — : di». '<' luti _ — : 1 mt — C III! «mal. ;spi:ti — iipuli pllilll tlfltt! — — senni — pioggia Espiiti — _ IIITOl. — Min _ •essi — «1)11 » — — Utili — misti i;:latg — — ••l'i — it'iiMind 1! lir.ri'i.i'irò <"• lltpllatu " il tempo ac( l'ima a dlvujurc notabile con probabili piogge tcmporalcriic 0 vomì variabili. L. Fnuujoi.0
•3BZ LA (iAZ/KPTA DEL MEZZOGIORNO mercoledì 13 marzo 1929 ORA La portata storica del discorso del Duce rilevata dalla stampa europea Sul piano della storia PARIGI, 12. L'« Affliti », commentando il discorso pronunciato ier l'altro dal Capo del Governo Italiano, scrive : <' LI'OD. Mussolini, che è un uomo «li Stato, Pi i felicitato di aver riconciliato l'Italia e il l'aitato. Gli avvenimenti come quello del. Vii febbraio egli ha detto — sono di ima tele portata che per giudicarli bisogna, mette fì, sul piano della storia. Che si i>ossa anthu da noi mettersi sul piano della storia ! Che si possa fare ciò che bisogna perché 'a yrancia abbia ai Vatieffnu come al Quirinale il posto di influenza che deve avere ! » La «Volontèv rileva che. oltre alla cessaalone del dissidio interno tra il Papi e il ile d'Italia, eie era di ostacolo alla sicurezza dei popoli, l'accordo offre un pegno prezioso di ordine e di pace. •' Poiché il Vaticano — scrive il giornale — resta iwdroae incontestato dell" suo azioni. oso farà ben sentire la sua infìu»n/<u al di là della frontiera italiana te sii incoraggiamenti nel senso della sua dottriuy e delle sue risoluzioni gli sono rivolli intelligentemente. Non è con questo disegno, con un tale spirito di simpatìa, rapidamente tradotto, che il nostro Ministro degli Affari Esteri ha a^uto la buona fortuna di arrivare primo per le <?ue felicita rioni? Nello stesso tempo ohe ha espresso la sua fiducia nel falore insperato della pace romana, egli ha sottolineato con ima abilità opportuna 11 rafforzamento dellu pace mondiale al lato e anche al ili sopra di Giuevra. Il Vaticano, in rana ora tragica, potrebbe pssere indicato per dire l'ultima parola ». Ij «Figaro» scrivo: « Gli avvenimenti recenti hanno daìo allo *n. Mussolini utia ragione brillante di successo. Egli ha avuto l'arte di mettere molta misura nelle espressioni, purtutlavia naturali, della sua soddisfazione. Mussolini non ha niente esagerato dicendo che l'accordo intervenuto è un avvenimento di una portata Knprenm non solamente per l'Italia, ma per 11 inondo intero, e che nessun avvenimento potersi favorevolmente influire sullo sviluppo della potenza italiana come il regolamento della questione romana ». IVI i 1 i ca estera i in in u i a fa BEKMXO. 12. Il disborso tenuto dal Duce all'AssembleaQuiuquesiiialc del Regime viene largamente riprodotto dalla stampa, ohe a seconda delle tendenze che rappresenta ne pone in rilievo l'ima <> l'altra parte. Cosi nella stampa cattolica viene posto in evidenza speciolmeute il passo che riguarda il grande avvenimento dell'll febbraiu ; mentre, la stampa Tinziomalista, con senso mal celato di invidia, lo definisce e il magnifico bilancio di sette amai di dominio("scln&ivameinte fascista ». A parte qualche stonatura, la grande maggioraci dei giornali di Berlino sa valutare come merita lo ftorico discorso, e Klein, direttore della «Deuaschc AllgeincUie Zcitunfj» ne preside argomento quasi eselusivo per il saio articolo settimanale. Klein dice che l'unico accenno nuovo in politica estera fatto da Mussolini, dopo il discorso dell'anno scorso, è stato quello in cui ha difeso l'Italia dal rimprovero di imperialismo che le viene distribuito a dosi sempre più forti dalla Francia. D'altra parte, raffrontando il presente al discorso tenuto dal Duce il 16 novembre 1922, si arriva alla cmclu.siono cho la linea di politica estera dell'Italia rimane immutata, e cioè mani libere da tutte lo parti. Essa è connessa forzatamente con l'Europa centrale e occidentale ed è in funzione diretta della politica britannica. Mn l'Italia evita sempre più di prendere parte prò o contro la Germania, prò o contro gli avversari di questa nella lotta che la Germania sostiene contro le Potenze occidentali. Per i tedeschi, ma anche per gli altri, appare in tutto il suo valore la frase detta da Mussolini nel discorso succitato: « La min regola è semplice. Niente per mente. Chi vuole ria noi prove, tangibili di amicizia deve doni prove altrettanto tangibili della sua. >/ Secondo la nazionalistii « Baersen Zeitung » quello di ieri è il discorso del Duce politicamente più conciliante, più maturo e al tempo stesso più importante iter la politica Intemazionale, tra quanti ne ha tenuti finora. Soglie una minuta analisi del discorso nella quale è detto che in Itulia si fa sentire una nota di tolleranza che a sua volta mostra chiaramente come chi parla sia peritamente sicuro di sé e della Mia causa. Il brano che afferma per qualunque Stato la necessita di urna forza armata e di una finanza ordinata, secondo il giornale dovreb1K> far ealire il roo&ore alla fronte dei tedeschi, e anche nella seconda parte, più specialmente dedicata alla politica estera, incontestabile 6 che il tono pacifico e tranquillizzante e pertanto deve essere accolto dapperutto col massimo interesse. La conclusione dell'articolo è la seguente : « In questo discorso di Mussolini si vede più che mai una perMinalitft slruor linaria data dal destino p<'r il bene del MIO Paesi». l*c energie e le possibilità di b\iluppr> di qucstTomo sono inesuiribili, e col chiaro intento di fare della pedagogia popolalo, Mussolni ha parlato ai suoi 'iditori dei suoi metodi di lavoro e della stnionliuarH massa di*lavoro da lui compiuta. Ti:i,ta In cifra da lui prodotta per dimostrar" che egl. <> una eccezione vivente, alii nu..'<: fallirebbe ogni altra misura umana. Austera sobrietà LONDRA. 12. I giornali commentano il discorso pronunziato domenica da S. K. Mussolini. II «. Times / mette iu rilievo l'austera sobrietà del discorso del Capo del Governo italiano in contrasto con lo smagliante splendore dell'ambiente. Il « Manrhester Guardian» rileva cho il discordo è intonato alla massima moderazione lauto nelle direttive della politica internazionale italiano (pianto nei confronti della situazione interna. Gli accordi lateranensi e l'organizzazione dello Sfato Pontificio ROMA. 12(ff. CI Lo Stato della Città del Vaticano, non appena avvenuta "te ratifica degli accordi lateranemsi. aderirà ufficialmente alle numerose convenzioni internazionali destinate a regolare i problemi di carattere morale e sociale tra i popoli. A parecchie tra queste convenzioni la Santa Sede ha già da tempo dato la sna adesione e il suo fervido ai'I>oS3?Io «ne ora saranno rinnovati. La sovranità de! Papa Kì tratta di convenzioni che per la massima parto lo Stato della Citta del Vaticano non dovrà mai applicare per quanto riguarda il fuo territorio, ina che riceveranno una più alta sanzione dalla grande influenza morale del Vaticano. I.a più importante di queste convenzioni e snella rhe si riferisce alla lotta contro la schiavitù. Il Governo della Citta del Vaticano si identifica nella mia forma pratica con il Governo della Chiesa. Esso presenta nna triplice prerogativa, cioè esso ha una forma perfetta, immutabiOe e perpetua. Documento pontificio di grande importanza fi «1 concilio della Chiesa che condanna il principio secondo il quale il Governo ecclesiastico dovrebbe essere informato al criterì della democrazia.rappresentativa. CosJ pure venne condannata la dottrina del gallicanismo, che poneva il Papa a capo defila Chiesa, come un monairca, ma voleva ai suoi fianchi i vescovi di tutta la Chiesa, i quali formavano col Papa una sola sovranità spirituale per tutto 31 mondo cattolico. Questa sovranità, per conseguenza, sarebbe stata composta dell'elemento monarchico e dell'eJetnento aróstorrrafico insieme. In questo modo il Papa arrebbe diritti e doveri verpo i Vescovi ed 1 Vescovi per parte loro diritti e doveri verso il Papa. Questo sistema è stato condannato con definizione domnxatica dal concilio del "Faticaste Secondo la dottrina della Chiesa il Papa governa da vero principe i suoi sudditi e non Ixa. assolutamente parlando, il dovere di convocare il concilio generale. Senza di esso il Papa emana le fiore leggi che sono obbligatorie per rutta la Ohiasa e ebiainque tra i fedeli fecesse atrpeOo conti» la sentenza del Papa al Concilio Ecumenico sarebbe scomunicato. La necessità dei concilii è soltanto relativa, in quanto le santenze stabilite da una assemblea, convocata e presieduta dal Papa, assumono una forma ài maggiore solennità. Il Governo della Chiesa è un principato sommo istituito per la comune salvezza dei fedeli e duraturo per tutti 1 secoli. La moJiarcbia papale non solo è piena ed assoluta. laa vasta, tanto da estendersi al mondo intero. A coronamento deM'iidtanza concessa sabato M Corpo DSpilotuatico, il Papa offrirà domenica prossima alle ore 1" in Vaticano un pranzo ai membri del Corpo Diplomatico stesso. Esso avrft luogo nell'Aula dei Paramenti. A rappresentare il Pontefice interverrà 13 Segretario di Stato Cardinale Ga^parri. I sudditi del nuovo Stato E" orinai accertato ohe il numero dei sudditi del nuovo Stato sarà esiguo, molto,iuferioire u quello del dipendenti pontifici attualmente domiciliati nei Palazzi del Vaticano. Probabilmente pochi predati avranno la cittadinanza vaticana e dei laici soltanto tre <> quattro altìssimi dignitarii della Corte, tra i duali il Governatore. oltre al Governatore sarà nominato anche liti mutamenti si sii della Copie Internazionale deli'iija GINEVRA, 12. Come si ricorderà, l'ultima assemblea della Società delle Nazioni ritenne opportuno che, prima della rinnovazione dei mandato ai giù. dici della Corte Pelmanente di Giustizia Internazionale dell'Aja, clie avia. luogo nel 1930, le disposizioni attuali dello statuto della Corte stessa formassero oggetto di esame, allo scopo, se Mcessario, di apportare ad e%se quegli emendamenti elle la esperienza, ormai lunga e vasta, poteva far giudicare conveniente. In attuazione di una soluzione eme.ssa In tal senso dall'assemblea, il Consiglio nomino nella sua sezione di Lugano uno speciale Comitato, a far parte del quale furono chiamati undici giuristi, tra cui, per l'Italia, il senatore Vittorio Scialoja. Inoltre, nella sua recentissima sessione, il Consiglio decideva di aggiungere agli undici giuristi nuche il Consigliere italiano di Cassazione Alassimo Pilotti mentre, si. proposta di Chamberlaiu. il programma di lavoro stabilito veniva arricchito dall'esame di una lettera inviata dal Segretario di Stato Americano Kellogg, invitante nd iniziare uno scambio ufficioso di vedute MI IH possibilità di giungere ad un accordi» <*>pra ma rtispoizione che aesieurasse la salvaguardia dei diritti e degli interessi degli Stati Uniti, in quanto aderenti allo statuto della Corte. E' noto infatti clip gli Stati Uniti, che contribuiscono di fatto al funzionamento della Corte, essendovi rappresentati con un giudice americano, sono ad essa estranei di diritto, non avendo finora firmato né il protocollo Costitutivo, né lo statuto di funzionamento dell'organo giudiziario dell'Aja. Ai Lavori del Comitato, che si è oggi riunito od ha eletto alla Presidenza S. E. Seialoja. partecipa il giurista ed uomo politico americano Ehhu Itoot. Nella seconda seduta di oggi il Comitato si è limitato a deliberare sulle questioni sottoposte al «uo esame, rinviando la discussione generale sulla base della nota Kellogg e del suggerimenti presentati dal membro americano Iloor. I>a formazione precisa del Comitato è la seguente : Membri italiani : Scialoja, Presidente e Pilotti; membro americano: Root ; inglese: Hurst: francese: l'romageot; tedesco: Gaus; giapponese: Ito; greco: Politis; noxvegose : Racstad: polacco: Rundsteui; eoiumbiano: Vrrulua; olandese: Vari Elsingc. Inoltro assistono ai lavori il Presidente della Corte dell'Aja, Anzillotti. il Vice Presidente Hubort, il Presidente della Commissione rii controllo della Società delle Xazioni Lo sviluppo dell' economia nazionale dopo l'avvento del Fascismo un Prefetto dei Sacri Palazzi nella persona di un Cardinal^, ripristinandosi così quell'ufficio che fu volta a volta soppresso. Le funzioni del Governo \erranno esercitate con la coopcrazione di speciali commissioni per la finanza, per i lavori, per il personale, ecc. La commissione per i lavori avrà un vasto programma da svolgere in quanto essa provvedersi ni Palazzi Vaticani e a tutti gli edifici compresi noi trattato esistenti in lloma e fuori, e a tutti quegli adattamenti o nuove costruzioni che ei renderanno necessarie. Olire ai sudditi, cioè a quelli cho avranno la cittadinanza vaticana, vi sarà un discreto numero di persone domiciliate nei perimetro del muovo Stato, che attualmente sono circa cinquecento. Ad esse verrà data la qualifica di ospiti: saranno considerati cioè cittadini italiani residenti temporaneamente all'estero. Tale distinzione si rende necessaria perdio J i dignitàri della Corte hanno ciascuno delle persone di servizio e dei congiunti coartanti con loro. L'opera di Mussolini L'aristocrazia italiana non poteva, né doveva apparire assente in un avvenimento cosi rnomorando coirne quello della riconciliazione dell'Italia con la Santa Sede. E poiché essa non ha altra rappresentanza ufficiale fuori deMa Consulta Araldica dei Regno, il consultore I>uea Agostino De Gargas Macuca, nell'ultima seduta dell'alto consenso, ha pronunziato un discorso che sarà riprodotto nell'ultimo numero del bollettino ufficiale. Egli ha detto tra l'altro : « Ricordo ancora di quanta luce brillarono gli occhi del Capo del Governo quando il 10 aprile 1924 andai a parlargli, in nomo della Consulta, circa la necessità di autorizzare l'uso dei titoli concessi dai Sommi Pontefici dopo il 1870. Fu quello forse il primo riconoscimento ufficiale ili una verità che i demomassontel si erano sforzati di negare costantemente. Questa verità, che costituisce il termine medio del sillogismo della conciliazione, si è potuta proclamare perché vi erano stati i memorabili discordi di Mussolini alla Camera del 1021 e del febbraio 1922 e... la Marcia su Roma. L'aristocrazia italiana, per la quale la fede e l'amor di patria costituiscono il più puro e glorioso retaggio millenario. ^ rappresentata da questo alto consesso. Esso eleva oggi il suo pensiero riverente all'Augusto Pontefice e ne esalta il coraggio e la carità apostolica. K*so prega — rivolto al Presidente — l'E. V. di compiacersi di recare a P. M. il Re e al Duce provvidenziale le espressioni più vive delia sua esultanza, formulando voti che il vaticinio del Carme Secolare si avveri sotto la protezione di quel segno angusto che da la certezza di tutte le vittorie. » Jj « Osservatore Romano» rilexa che il trattato lateranense reca in «è stesso la confutazione esauriente e intuitiva alle due ol>Messionì pii! tendenzioso opposte alla Conciliazione, cioè l'omessa ratifica di garanzie internazionali e l'asserita abdicazione dei diritti dello Stato. Il trattato infatti afìVrma un riconoscimento di Sovranità preesistente ed esclude quindi con queste, innanzi tutto, la creazione di un fatto nuovo, e quindi implicitamente la necessità e l'opportunità di nuove sanzioni da parte di chicchessia. Il trattato poi significa consrotazione obbiettiva. appassionata, leale di una realtà, ciò che è atto di giustizia. E con questa constatazione non si sminuisce e nou si discredito alcuno. Caso mai l'opposto. ROMA, 12. VÌI importante studio è, stato compiuto dall'I fficio statistico della Confedera stono(Interalo Fascista dell'Industria, e dell'Asnociaxionc trii le hSofictà per azioni, sullo sviluppo dtll'( conumia nazionale del 1022 al 102S. Tale studio, raccolto in una serie di pretini, diagrammi, vale ad illustrare, sulla base, delle, cifre, le realizzazioni eeonomiche i tnnpiute in Regime, Fascista. La, popolazione del Regno, clic era di poco supcriore ai. 39 milioni alla fine del 1922, era. salita alla fine del, 1927 a 10.79C. mila; l'emigrazioni, che era stata di 281 mila persone nel 1922 e di 390 mila circa nel 1923, risulta discesa nel 1927 « 228 mila individui. Il valore dei, 20 principali prodotti, agricoli, calcolato ai i>rc:.zì, del 1913, sale da (5.41B milioni di lire nel 1H2J a 7.S50 milioni vel 1928. IJII produzione del frumento passa, dal 1922 al, 1928. da 48.992 mila, quintali a 02.214 mila; la. produzione dell'uva sale da 7iC> milioni a. circa 7." milioni di quintali. TI, valore della produzione mineraria calcolato in lire oro nel valore, prebellico sale da 98 a 160 milioni; la produzione del, ferro da 311 mila tonnellate sale a 609 mila; il valore della, produzione delle cave passa da 79 milioni di lire prebelliclic nel 1922 a 162 milioni nel 1927: l'esportazione, dei marmi a degli, alabastri sale dal 1922 al 192S da 213 mila a 312 mila tonnellate ; la produzione della ghisa d'alto forno pa^sa sempre dal 1922 al 192S, da l.">7 mila a 507 mila tonnellate; la produzione dello acciaio daT.ftiC, m.ila tonnellate nel 1922 sale a 1.9S2 mila, tonnellate vel 1928. La produzione del piombo passa da 10.700 a 21.200 tonnellate; quella dello zinco da 3.083 a 9.."0f> tonnellate; quell'i dell'alluminio da S10 a 2.3Ó0 tonnellate. La produzione dello zolfo greggio va da 100 mila a, 21)6 mila tonnellate. La produzione di en&ry'.a elettrica da meno di 4 miliardi di kw. nel 1922 sale ad oltre 9 mi~ Uardi nel 192S. Il constnno dell'acciaio si raddoppia, anch'esso, posando da 11 milioni a 22 milioni di quintali. Se! campo dell'industria rnimica la produzione dell'ai ido solforico va da 7 milioni di quintali nel 1922 ad oltre 12 ìnilioni nel 1027; la produzione dei perfosfati passa da meno di 9 mìlioìii e mezzo ad oltre 13 milioni e 700 mila quintali ; la produzione delsolfato di rame da 840 mila va ad oltre un | milione di quintali: la produzione del gas I luce da poco più di 41 milioni e mezzo di j inetri cubi nell'esercizio 192122, sale a 02.870 mila metri cubi nell'esercizio 192728. 'Nelle industrie tessili la produzione deifilati di cotone da un milione e mezzo di quintali nel 1922 va ad oltre due milioni nil 1928; l'esportazione dei, tessuti di laiui da circa 50 mila sale ad oltre l."> mila quintali; la produzione di seta da meno di 4 ìiUlioni passa a 5 milioni e 100 mila chilutirammi; l'esporlaiione dei tessuti di seta da un milione, a UGO mila chilogrammi nel19'Ì2 paisà ad oltre 8 milioni di chilogrammi nel 392S. La produzione di seta artificiale va nello btcsso periodo da 3 milioni ad oltre milioni di chilogrammi. Nelle industrie alhnentari troviamo Z« produzione dello zucchero in aumento da 2.641 mila a 3.500 mila quintali; l'esportazione del riso lavorato sale da 82 mila a oltre, 140 mila tonnellate; Vesportazione dei formaggi da ]45 mila, a quasi 370 mila quintali. Xel campo dei trasporti troviamo la reteferroviaria italiana, aumentata eia 20.904 a 21.599 chilometri; il traffico dei viaggiatori sulle Ferrovie, dello Stato salv da 94 milioni o mezzo a 112 milioni e più viaggiatori ; il numero dei collegamenti telefonici urbani «ole da 132 mila nel 1922 ad oltre 184 mila nel 1928; lo sviluppo dei, fili, telegrafici da 400 mila va ad olire 509 mila; il numero delle corrispondenze postali da 1.809 milioni, va, a 2.166 milieu; il numero dei telegrammi spedili da 39.400 m'ia passa fi 28.318 mila. La, Marina Mercantile italiana da un milione v mezzo d'i tonnellate eli stazza netta di 'ilari, a, vapore e passata o.(? oltre 2 milioni di tonnellate ; le, merci sbarcate e imbarcale nei parli italiani da 23 miUom sono awnmitate a 35 milloM e mezzo di tonnellate. IJCJ riserie attive (leali Istituti di emissione sono passate dal 1922 al 1928 da 4 miliurdi, a ."ilo milioni a si miliardi e 52 milioni di lireoro attuali, minfrc la circolazione uancaria è, scesa da 18 a poco più éì 17 miliardi, ili lire. Il corso deWoro e, neeso da una, nuAw. (H 409 imi 1922 ad tino di 367 nel 1928, e il vlirrc dalla lira da, oentesimi 89.63 dell'attuali: parità aurea, e snlilo a centesimi 99.72. Lo siiluppo iMl'attiiità da/li affari è segnato dallo cifre r< la live aMe liquidazioni, delle slame di compensazione, salite, da528.030 tnilwni a 700.108 milioni di lire oro attuali. Cfli investimenti delle società per azioni sono parsati da, 3 milUi,rd,i e 400 milioni a 5 miliardi e 400 milioni. Il valore degli scambi con l'estero da, 22 miliardi e ìnczzo di lire oro attuali del 1922, è salito a 35 miliardi e 844 ìnilioni nel 192.S l'articolartnente notevole, è stato l'aumento delle esporlazioni, dei prodotti industriali seinilavijrali o finiti, che da ."> miliardi e 33kìnilioni di lire oro altimii del 1922, sono sa l'Ie nel 1928 ad olire ',) miliardi e 400 milioni. La consistenza dei depositi presso le Casse ordinarie rii Risparmio è aumentata infine(Ut, 7 miliardi e 040 milioni a 15 miliardi e ~>o2 milioni di Ure oro attuati ; e delle Casse Postali di Risparmio da 7 miliardi e SI5 milioni è salita a 10 miliardi e 457 milioni di lire e>ro attuali. Il bilanvio dello Stato, infine, che nel 10211922 accusava un deficit di oltre 13 miliardi di lire, si ù chiuso nell'ultimo esercizio con, un avanzo di e/uasi mensa miliardo. I debiti pubblici contemporaneamente sono disoesi da 02 niilìon,i e S<~>6 mila lire a 84 niJJ/ioni, e 446 mila lire. Questo linguagaio di numeri fi. dopo il discorso di Mussolini, la, più esauriente premessa illustrati ini alia preparazione dei comizi plebiscitarii. Lo fleslioneloDunìssariflle conservalo alla Federazione dei Consorzi Agrari ROMA, 12. Il Ministro dell'Economia Nazionale, con suo decreto, riconosciuta la necessita di conservare la gestione commissariale alla Federazione Italiana dei Consorzi Agravi, ha confermato nell'incarico di "Commissario governativo della Federazione stessa l'mg. Mario Patti, il qiwle sarà assistito nelle sue funzioni da due vice Commissari e da sei consultori. A vice Commissan governativi sono stati nominati l'on. dott. Luigi Razza, presidente della Confederazione Nazionale dei Sindacati Fascisti dell'Agricoltura, e il dott. Carlo Pareschi, Segretario Generale della Confederazione Nazionale B'ascista degli Agriooltori. A consultori i signori Antolini Ossi i mite Vincenzo di Ferii : Cartolari conto Ignari di Verona ; Giambortone marchese dott. Vincenzo di \sxigento; Giardini dott. Dante i"i Reggio Emilia; Giunti barone dott. Pietro di Catanzaro; Michelini di San Martino conte dclt. Gabriele di Aosta. E' interessante rilevare che per la prima \olfa nell'amminislrazionfi di un orpanismo c< onoui'i*! degli agricoltori sono chiamati uiiìc'alniente 1 rappresentanti dei datori dì lavoro e dei lavoratori agricoli. E' questa uà? prova tangibile del cammino rapido che l'idea collaborazionista fa in Regime Fascista tanto più importante in quanto questa forma di collaborazione, nell'interesse della produzione agraria, è stata chiesta dalle due iirgìnizzazionT interessate. Jfmlta rilievo anche l'enunciazione delle iK.ti\a?'c"ii de! decreto e del compito della Fir!ei\i2n ne Ital'am dei Consoizi di coordinare i rapporti fra gli enti in essa associati. Ciò vuoi diro che la Federazione, e per essa il Commissario governativo, con la necesstr;,i assistenza e tutela della grande organiTzaz'' n< corporativa dei produttori, deve remico pia adatti alle esigenze della vita niiiv'ina n. a quelle del Fascismo i Consorzi .mr.in eoojoralivi nella loro funzione comP'OST. e importantissima, rispetto all'attivi! l'roduilrice dei rinvii italiani. L'organizzazione sindacale lidia proprietà edilizia ROMA, 12. Cogliendo occasione dell|invito ricevuto ad intenenire alla prima Assemblea Quinquennale del Regime, si sono radunati per un primo scambio di idee e per portare il saluto della nuova organizzazione alla Confederazione Generale Fascista dell'Industria Italiana i Commissari straordinari preposti alle associazioni lerriloriali dipendenti dalla Federar'one Nazionale Fascista della proprietà eudizia. Accompagnati dal Commissario Confederale comm. Enrico Parisi, i Commissan territoriali sono slati presentati ai dirigenti della Confederazione. Il comm. Parisi ha rivolto alla grande famiglia dell'industria italiana ed ai suoi capi il cordiale saluto dei proprietari dì stabili oggi inquadrati nella disciplina sindacale. In assenza iiell'on. Bennl, l'on. Olivetti ha ricambiato il saluto per la Confederazione la quale, dopo le determinazioni del Ministero delle Corporazioni, ha molto volentieri accolto nel suo seno le forze sindacali della proprietà edilizia. L'on. Olivelli ha chiarito il significato di 1ale inquadramento ed ha espresso la iiduci.i che la nuova organizzazione, di cui ha rilevalo l'importanza specie nei riflessi sociali che nascono dalle sue attività, saprà attuare le direttive del Governo e del Regime. I resifurl ìèiroDÌìleelro di Pozzuoli NAPOLI, l'i. ' Impnrlanli lavori di restauro, che si stanno eseguendo da qualche tempo per riportare alla sua pristina bellezza l'anfiteatro romano dì Pozzuoli, hanno portalo al ritrovamento di multe colonne, di alcune stafue delle antiche arcate m cui si custodivano le hestie feroci; arcate oìie erano interrate e che sono state messe alla luce con le decorazioni del tempo. Attualmente si procedo alla sistemazione di tutta la zona che circonda l'anfiteatro con le punte della flora classica, in modo ohe la bellezza dei monumenti risalti m tutte la sua purezza. T lavori di restauro e di isolamento dell'anfiteatro di Pozzuoli P delle casette, che in'dJio *tat" costruite intorno, sarà completalo fra qualche ì lavori degli Esperti A. Pirelli a colloquio dal Duce EOHA. 12 S. E. 11 Capo del Governo ha ricevuto S. E. Alberto Pirelli, che gli ha riferito sull'andamento delle conversazioni di Parigi concernenti U problema delle riparazioni. Lo svolgimento dei lavori PARIGI, 12. Mettendo in rilievo le voci pessimiste cho provengono dalla Germania, secondo le quali le trattative fra gli Esperti sarebbero compromesse, il « Petit Parisieii » fa rilevare che gli Esperti proseguono i loro lavori sempre neEa stessa atmosfera di simpatia, e che ogni delegazione spera fermamente di riuscirò perché le difficolta che sorgerebbero da uno scacco sarebbero certamente molto più gravi di quelle che le discussioni debbono appianare. Por eii che concerrte l'ammontare delle annualità, il «Petit Parisienv afferma ohe la difl'ercn/.a tra la cifra degli alleati e quella tedesca, benché meno considerevole di quella che era una diecina di giorni fa, e cortamente ancora molto rilegante. II dottor Schacht, nel suo progetto, prevede per il momento delle annualità globali che sono inferiori di più di un miliardo alle richieste dei creditori. D'altra parte lo stesso giornale annuncia che il dottor Schacht dovrà oggi stesso avere I colloqui con il Cancelliere Muller a Berlino, col Ministro dellcirclecopyrt Finanze e con quello del Commercio e dell'Industria. L'amicizia italoungherese BUDAPEST, Y2 fA. G.) La notizia che il Governo Italiano ha sospeso l'obbligo del visto nel traffico con 1 Ungheria è stato accolto da tutta la stampa col maggiore entusiasmo. Tutti ì giornali esaltano il Duce e il Governo Fascista, prendendo lo spunto da questo gesto generoso che unisce con più stretti vincoli l'amicizia fra le duo N'azioni, ed esprimono la ferma spermi/n che gli scambi fra Italia e Ungheria ne ritrarranno immediato vantaggio. Il Delegato Apostolico di Multa ROMA, VI 11 Pajpa ha nominato Delegato Apostolico da Malta, Monsignor Pasquale Itobinson. Arcivescovo titolare di Tiana. La Bulgaria e le riparazioni SOFIA, l:.'. La commissione interalleata, riuuitabi a Sofia, ha inviato alla commissione principale delle riparazioni le sue conclusioni circa la domanda del Governo bulgaro, di rinviare il pagamento di due altre rate a titolo di riparazione. La relazione della commissione consiglia che venga aggiornato soltanto il pagamento della meta delle rate che devono essere versate dalla Bulgaria entro l'anno corrente. La Bulgaria si servirebbe delle homme non pagato per opere di riedificazione di edifìci pubblici nel territori devastati dai terremoti. La stampa, commentando le conclusioni della commissione, rileva che la soniinn complessiva di cui si lancerebbe l'i disponibilità alla Bulgaria sarebbe insufficiente per l'attuazione dello scopo cui tende la Nazione bulgara. (Radio Stefani). Stresemann a S. Remo f. REMO, 12. Alle 13,30 ò giunto il Ministro degli Esìeri del Pieich Stresemann, accompagnato dalla consorte. Arresti per emigrazione clandestina NAPOLI. 12. Alcuni agenti <I<• Il.i squadre! moln'o hanno tratto in arresto st<ini<ine, ini un piccolo albergo nelle vicinanze della stazione ferroviaria, tale Toimnaeo Bellini da Bitritto. Il Belimi era ni pos»f\sbo di un passaporto f.er l'Amenca che e stato accuratamente esaminato dagli agenti; è stdto così scoperto che egh. a\e\.i so^tituiln ]j sua fotografia con quella del vero infestitene, certo Rocco Aresta, a.ncii'egli da Bifritw. L'Aresta. rimpatrialo qualche mese fa dalle Americhe, aveva diritto di far ritorno negli Stati Uniti, ma aveva invece, preferito vendere il suo passaporto al Bellini, intascando quattro mila lire. Il Belimi a. sua volta, con la campliciUi di due noti fa\o reggia tori di emigrazione clandestina, avrebbe dovuto oggi prendere imbarco a bordo di un piroscafo in partenza per New York. A seguito di un telegramma della Questura di Napoli, l'AresU e stato tratto in arresto a Bifntto e i compiici del Bellini sono staU anch'essi assicurali alla giustizia. Orribile delitto di una madre AVELL1NO, 12. Nel comune di Solofra è stato scoperto dai carabinieri un impressionante i fanticidio. Era nota nel paese una giovano popolana, tale Caterina. Demaio, il cui manto si era trasferito anni or sono nell'America del Sud. La Demaio aveva contratto intanto illecite relazioni con un operaio del po^to. dal quale aveva avuto un piccino. Allora essa concepì la snaturata idea di ucc .ere il neonato e lo interrò in un nascondiglio, e precisamente in una nicchia scavata nella parete della sua abitazione che poi coprì perfettamente. I carabinieri perù, dopo una diligente perquisizione, riuscirono a scovare il nascondiglio. La perfida donna fini per confebsare il rcalo, per cui veniva Mibito arrestata. L'edificio di un ytornnfe tedesco Étmito da DD Incendio a Buenos Ayres BUENOS AXKES, 12. Un Incendio è scoppiato nell'edificio del giornale tedesco « Argentinische Tagcblatt». Nonostante gli sforzi dei pompieri durali parecchie ore, tutto il fabbricato è andato distrutto. I danni sono valutati ad oltre 300 mila pe_ sos. Non si conoscono ancora le cause del fuoco. Non vi sono disgrazie alle persone. II giornale ha provveduto per poter continuare ugualmente le sue pubblicazioni. (Radio Stefani). da situazione delle Borse Borsa di Roma RO\|\. ,1'. Saiio qualche eccezione, tutta 1* quou tu tubto una falcidia, specialmpntc per il uno ti»!ia limitatezza degli atfan, pfr cui tutti U nunionp non e apparsa iroppu brillatile. 1 orni* un.i toijntu occe/ione il contegno rtcllc rondai f, i Uc turnici beneficiato di circi io minii <1olJ'arip"tii3 ^\^ rhiiiiurd. M.inibiate Jc Immobiliari rii i lim ^libit!, ma sempre COTI tendenza ni rcaluzt. Tucurato il resto. Ecco ì prc7zi fatti: Umidita Italiana 3,50% 71,50 — Consolidai" Si.SS — Venezie 75,25 — Banca d'Italia 2la5 — lòtifi/io di Credito Fondiario 460 — Banca Commerciale Italiana 1470 — Credito Italiano 848 — D'imo di Roma 1IS,ri0 — Banca Commerciale'Triestini 5i5 — Banca Nazionali' di Credilo 3S! — Salivazione 311 — Libera Triestina 157 — ( astiiteli 135 — herrovie Meridionali S!M — Chalillon 226 — Cotonarie Meridionali 40.75 — SniaViseosa 117.50 — Hi a 200,— Elba 50 — Arnaldo 120,50 — Fiat tifi5 — Valliamo ISO — Terni 435 — Monteeutmi 2Si — Monte Armata 316 — Aedes 6.25 — 6"az di llom'r 847 — Bonifiche Ferraresi 538,30 — Fondi iì«xtici 210 — Beni Slaòili 74? — Endonw 49S — Rlsanninrnto Ì210 — Condole d'Aerini 02''. MMW: Parigi 74,50 — Lnnilia 92,02 — Se ilYork 10,09. Borsa di Milano MILW, 1;'. CAMBI: Parigi 74,60 — Londra 92 <>2 — V"«' Torli 19.00 — Belgio 2.6ì — Olanda 7,«'i •— l'rfiri Oro 18,20 — Svizzera JG7.32 — Spagni VS1.S" — Berlino 4,50 — Bucarest 11 32 — 1 lenita 2,6S •—['runa 5r>,M — Vbant'i 16'" Borsa di Genova GENOVA, t:. Rendila Italiana Zl/.,(%< f. tu. 71.20 — CotisolvlGto r><"i f. ni. 82,82,") — Consolidato 5" coni. ìiAO — Obliliaizioni Venezie 31^*0 75,25 — Banca d'Italia 2185 — Banca Commerciale Italiana MIO — Credito Italiano S50 — Banco di Rama 117 — Banca Razionale di Credito 58S credilo ManttiviO y,;c — Bonri d'America e d'Italia 118 — Consorzio Moli. Finanziario 011.50 — Orni Stabili 7i~< — A'dcs 6,25 — Ferrovie Meridionali 901 — ferro(•"• Mediterranee fili — Jìvbattmet 509,r>i> — Li' fiera lriet,ttna 150 — tuoniteli 13( — Llotjd Snfiaudo 311 — Mia Italia 18S — Endania s9S —l'offinerti/ Figure Lombarda 672,50 — Indubtric Zuccheri 680 — Giilwelh 193.50 — Dis>itteri': Italane 153,50 — An,aldu 118.50 — Uva 197 — Klba 49,75 — Ferriere di Voltri 210 — Ferriere di \o;i 139 — Metalli 183.50 — Miani 98,*>0 — Mnntecatini 284 — Molile imtufa 315,50 — Mollili Mia. Italia 605 — Semolena 720 — Silos 7S0 — Fwt 606 — Terni 135,50 — C I.E.L.l. 236 — Seti 'ili — Stp 171,50 — txcrcizt Elettrici 131.50 — S.N.IA. 110 — cotoneri Meridionali 11,50 — saturnia Me — S.I H T. 157,75. C\MBI: Parigi 71.60 — Londra 92,*2 — Zurigo 367,40 — \etr York 19,09 — Madrid 28150. Borsa di Trieste TRIESTE. 12. CWIBI: Parigi 74,625 — Londra 92,69 — .Vie ì'ork 19,1'O5 — Zurigo 307,50 — Madrid 2SI — Amsterdam 7,6j,75 — Berlino 4 53,75 — Bucarest ,S'< — Praga 5'\60 — Vict'tw f.69 — Zit)<lbrti' 331,75 _ Bnurliri 265,7', — Di'dapest 313. '3 — Oslo 540 — Albini'! 366,75. Poni di polrolio in io KuVXCOON, 12 Si f" sviluppato un gravissimo incendio nel campo della Hotietà. dei petroli « Burmah » «ììnnto n Yonanangiand. Tutte lo inMnlla;iioni <'ola esistenti sono state distrutto. NVH'opoiu di estinzione quattro iioron<>!|:;IUÌ > ìiporlyto scottaturegravissimo <••! min n;'.i jK'ii potr.i sopravvivere alle ustioni. O','ni jalien per domare l'incendio non <"• «•'"villa :i nulla. 1 pozzi continuano ad erut laro tinnirne violentissime e secondo il parerò dei tecnici il fuoco durerà per tjualeho settimana tanta è la proporzione che ha assunto. (Radio Stefani), ComaieroiantB arrestato per bigamia NAPOLI, 12. Diciatto anni or sono, 11 commerciante Gennaro D'Errico, residente a Otani,], sposò certo Anna Bruni. Dopo qualelie tempo però fu costretto ad allontanarsi da Catania e a trasferirai a Milano. Informalo che la moglie era scomparsa nel terremoto di Messina, egli pensò di contrarre un secondo matrimonia con certa Maria Jevoli. Senonchè la prima moglie era sfuggita all'ecatombe del terremoto e, venuta a conoscere che il marito si era legato con un'alira donna, lo ha denunziato per bigamia, sicché egli è stato stamane arrestato nella nostra citici. ULTIME DI SPORT Gli schermi tori italiani vittoriosi nel match di Parigi PARIGI. 1J La riunione di scherma francoitaliana è stata vinta dalla squadra italiana con " ad i. Ecco i risultati : Spada: Riccardi batte il francese Cortili' per 10 a 7 — Sciabola: Puliti batte il francese Rojrcr Ducret, per 10 a 7 — Fioretto: Cattiau batte l'italiano Gaudmi per 10 a 6. RAFFAELE GORJUX Direttore responsabile Società Anon. Editr. « MEDITERRANEA » Aste Concorsi Appalti FALLITA Cnppolone. Vendersi mobili ìncunipleti appartenenti alla suddetta fallita. Dirigersi curatore aw. Cesare PlantuIIi. P.nzwKurna '2 5. (22458) Aciiuisli e vendile AUTOMOBILI Coupé 503, Ansaldo torpedo sei posti, autobus dodici posti, ottime occasioni. Carrozzeria Romanazzl, Pizzoli 55.(22453) AUTOMOBILISTI. Targhe anteriori regolamentari per autoveicoli. Consegna in giornata. Dallavolta, Galefati 36, Bari. (22 ili ) Kappresontanti Piazzisti CERCASI piazzisti! produttore primaria Compagnia Assicurazioni. Indispensabile conoscenza rami: incendio, infortuni, l'urti, responsabililà civile. Dirigersi Galefati 39 Bari. ( 22397) ATTÌSÌ d'indole commerciale AVVITISSIMO ìicrozìo mercerie vèntjè'T rt s~,i/ii)iic commercili. Canili! ili». (2242i) Domande d'impiteo • lavoro CONTABILE, cunos.cen.za lingue, spedizioniere, occuperebbe'!. Indirizzare Tessera 8 7200. Gfizz'Mt,<. Taranto. (22462) Numerose frane a Giava BATAVIA, 12. Numerose, frane si sono prodotte nelle regioni orientali dell'isola eli Giava, rovinando e;>te?e zone, coltivate a canna di zucchero e a riso. Le frano SODO sempre accompagnate da spaventevoli fragori ed oltre ai danni materiali ingentissimi, hanno finora eausato una leni ina di morti ed un numero rilevante di feriti. T doleteli franamenti sono causati dallepiojrsle torrenziali ch<> hanno imperversato sull'isola. In molti punti dele regioni colpite le comunicazioni sono interrotte. (Radio Stefani). . *• «i» . Sussidio all'Asilo di Tavhino ROMA, 12. L'opera Nazionale per la Maternità e l'inf>in/.ici Iu concesso un sussidio di lire tremila all'Alilo infantilo della Concregazionc di Carità di Tavitmo (Lecce), DISTINTA, seriissima, ampie referenze, offresi po\iTiunte piccola famiglia, persona sola, vicemadre. Recherebbcsi OMIIIIIUO. Pcrivre Urna. PubblicHw n.i^elt.i. •/2?i57) RAQÌONEERA piatici contabilità, nccupevi blu hi uro libere. Scrivere Cassetta 17(1, Pubblicità Gazzella. (32456) __ Appartamenti Locali FITTASI magazzino via (,a\oui' 108. Dirlper»' •'. piani'. (22383) FITTANSÌ ^iibilo due appaiiamcnti \>i,jnoterr.i, prima poplf'egra fonici, 1 spos'^inmi imi, cKiscuno quattro vani, cuciu.i, . impinnto acqua, luce. Galvani, .\nFITTANSI locali per Magazzini Generali Tabacco in Castri di Lecce, lnjr. Barbano, GJvour i(l, Lecce. (22160) Viilo Terrmi • Caso AFFARE. Liqmdansi condizioni vantairgi'osisMmc, granue caseggiato extramurale Capruzzi n. 50 a. "Ì'A, divisibile quarti, mofrazzini, tettoie. lìivoli;i r>i liquidatori, tìap, cav. Guglieliiin :il. ini. Putignani 15. (ii'Jatl SAN CATft'.f.O, inibizione riddili', liquidausi, ottimo CM'idiziotii, comoda villa al mare, vasta, zona suolo divisibile anche piccoli lotti. Rivolgersi liquidatore Sacca, cav. Guglielmo Salerno, Putignani 13. (22391)
.

Devi aggiornare Flash Player
Per sfogliare Virtual Newspaper hai bisogno di Adobe Flash Player versione 8 o successive.
Clicca sotto per scaricare la versione aggiornata:
Get Flash

Help

Pagine

multimedia

Password dimenticata? Clicca qui

[ ]